leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Come i lupi

Di Silvia
Pubblicato il 26/09/2017

20 Visualizzazioni
9 Voti

Ed eccoli splendere in una mattina di mezza estate.

Non hanno ancora trent’anni.

Sono giovani, inconsapevoli e pieni di speranze. Sono affamati come i lupi, dicono gli “anziani”.

Insieme a una Marlboro light stanno fumando la loro soddisfazione più grande. Non saranno mai più così felici e non lo sanno.

Il mondo del lavoro è una promessa finora mantenuta.

L’agenzia una grande famiglia, materna con i più promettenti, spietata con i più deboli.

Stanno brindando a un grande successo, a un mese di straordinari, alle tante, troppe notti passate davanti allo schermo.

Ai fogli strappati e appallottolati, alle tazzine che hanno lasciato una costellazione di semicerchi sulle scrivanie che nessuna donna delle pulizie ha ancora osato pulire. Ci sono troppi appunti importanti, là sopra.

Alle sigarette fumate con impazienza, con rabbia o con noia, dipende. Sigarette di cui rimangono solo un mucchio di cadaveri arancioni malamente occultati.

Brindano al loro sacrificio.

Brindano perché tutto ora ha un senso. Daranno presto una risposta agli estranei che allo specchio – ogni mattina – domandano ancora: chi sei?

Non sanno che le persone che sono oggi, non esisteranno più.

Il destino ha ben altri progetti per i giovani lupi della Wieden & Sparks.

Nathan tra cinque anni si licenzierà. Dopo un divorzio e un tentato suicidio scriverà un romanzo di successo, ma non otterrà mai ciò che desidera veramente: la stima di suo padre.

Quel giorno, prima di alzarsi ha fatto un sogno, ha sognato di annodarsi una cravatta al collo, un nodo talmente stretto da strozzarlo.

Il tabacco e l’alcool uccideranno Mark prima dei suoi 40 anni. Strano a dirsi, perché per il momento lui è ancora un vero sportivo. Si vede che ha un passato da atleta. Col passare degli anni, una manciata a dire il vero, i suoi muscoli spariranno, la pancia si dilaterà. Ma a detta di tutte quelle della Wieden & Sparks, rimarrà comunque sempre “il più bello”.

Robert diventerà potente, ma solo perché giocherà sporco carte che non gli appartengono. Il potere e i soldi saranno proporzionali all’impotenza in camera da letto. Guardatelo, mentre si passa la mano tra i bei capelli castani, tra trent’anni sarà calvo come un uovo. Il suo nome però sarà accanto a quello dei fondatori dell’agenzia.

Jackie non accetterà mai la morte di Mark, così come non sopporterà mai di lavorare per Robert, ma rimarrà in agenzia.

Sarà una madre distratta, una moglie infedele e una creativa brillante.

Ora però è intenta a guardarsi la punta delle scarpe e sorride compiaciuta.

Cerca nella borsa la piccola Nikon che si porta sempre dietro e chiede ai colleghi: ci facciamo una foto?

Il suo entusiasmo tradisce l’età e l’inesperienza.

Ma i lupi quel mattino sono stanchi e felici. Non la giudicheranno. Non oggi.

Sì, dai, per ricordare questo momento le risponde Mark, sistemandosi il colletto.

Ragazzi è stato un onore lavorare con voi, peccato che non ci siamo tutti aggiunge Robert ed è sincero.

Io questa la stampo dice Jackie alzando il braccio per scattare.


Lei non lo sa che quel gesto a Mark sembrerà uno degli ultimi momenti puri della vita.

Non sa che i giorni fileranno uno dopo l’altro finché il biondo dai suoi capelli sarà completamente scomparso.

E che Mark non resisterà a lungo in quel mondo di lupi affamati.


Finchè il 4 giugno del 2027 si ritroverà, non sa bene come, a infilare le sue cose in una scatola di cartone, per lasciare spazio a uno sconosciuto.

Troverà in un cassetto una foto datata 16 giugno 2007 e penserà per un attimo ai lupi.

Poi, andrà a casa e scalderà della minestra per lei e suo marito Bernie.

Se non nevica, probabilmente si fermerà per strada a comprare una torta di mele.


Il 5 giugno 2027 Matthew Olson, nuovo creativo della Wieden, Spark & Jones, si siede al suo nuovo posto.

Sta riponendo un pacchetto di caramelle nel suo cassetto quando trova una fotografia con quattro giovani sul terrazzo dell’agenzia. Avranno ormai l’età dei suoi genitori.

“Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle.

Questa frase è di un film che a me è piaciuto molto, spero che un giorno lo vedrai con me.”
La calligrafia è curata per essere di un uomo, un tizio che si chiama Mark.

Matthew Olson straccia quel reperto. Il film è Blow con Johnny Depp lo ha visto e non gli è neanche piaciuto un granchè. 

Poi, tira fuori una caramella balsamica e se la caccia in gola, quasi ingoiadola. Inizia così il suo primo giorno di lavoro.


Logo
4492 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (9 voti)
Esordiente
7
Scrittore
2
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large icotypee.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ti Maddog ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large snoopy scrittore.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Maria Cristina Vezzosi ha votato il racconto

Esordiente
Large vin dab.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Vindab ha votato il racconto

Esordiente
Large thumb dsc 0032 1024.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Nuts ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large forrestgump.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Esordiente
Large 217245 108064892611657 1678963 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Michele Pagliara ha votato il racconto

Scrittore
Large 426117800 66318.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Nunziato Damino ha votato il racconto

Esordiente
Large 18950996 10212923992997275 7295244578491416646 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Tommaso ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20170602 wa0005.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Danilo ha votato il racconto

Esordiente
Large  dsc8920 bn.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Silvia

Esordiente