leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Young Adult

Il sogno che avevo fin da piccolissima

Di Jo March - Editato da Luna
Pubblicato il 08/09/2017

La piccola Emma è ancora una bambina di due anni, quando decide che da grande avrebbe fatto l'attrice.

9 Visualizzazioni
5 Voti

Ero una bambina molto sveglia, credo. Nel senso che capivo al volo quando mamma e papà litigavano o quando erano tristi.

Un giorno avevano acceso una roba molto strana: era nera, grande, e loro tenevano in mano una specie di telefono giocattolo, ma più lungo e grosso, con dei tasti colorati. La cosa più strana era che “questa cosa”, all’inizio era nera come già detto, ma poi diventava colorata e c’erano delle figure, delle persone che si muovevano! Lì dentro! E sembravano anche divertirsi, tutti sorridenti com’erano!

Allora mi sono fatta notare dalla mamma con un grugnito e le ho indicato ciò che stavano guardando (sembravano pure molto attenti!).

-Sì, tesoro, questa si chiama tv!

TV? Ma che razza di nome era? Boh, …valli a capire te gli adulti!

Poi ho indicato di nuovo la “TV”, ma con più insistenza.

-Che c’è tesoro? Dai, ferma che non vedo…-mi ha abbassato il dito la mamma.

Uffi!

-Pppp…

Avevo mosso il dito in base ai movimenti della gente che era dentro la Tv e la mamma aveva, finalmente, cominciato a capire.

-Ah, le persone…Sì, quelle che vedi muoversi sono delle persone, degli attori che recitano!

Attori? Uh, voglio essere anch’io attore! Per entrare nella TV! Ma prima ho bisogno di qualcuno che mi spieghi come si faccia ad entrare in quella grossa scatola nera.

-Mami!

-Sì, tesoro?

Avevo indicato ancora la Tv, solo che ci avevo aggiunto un movimento delle mani per dire: Come?

-Come fare ad andare in Tv? -mi chiedeva speranzosa la mamma.

-Ieh, ieh…-avevo annuito con la testa.

-Be’, devi studiare tanto per diventare attore, cara Em!

Ma come? Non è la cosa più semplice del mondo entrare in una scatola? Quanto la fanno difficile questi adulti!


20 ANNI DOPO

Ora che sono cresciuta, l’ho veramente realizzato questo sogno di andare in TV. Il desiderio che era nato in me sin da bambina, non aveva accennato a diminuire nel corso degli anni, anzi, si era fatto sempre più forte. Ho studiato nella più grande scuola di teatro del mio Paese e ora sono un’attrice pluripremiata, qui in Inghilterra. E quando mi intervistano, mi fanno sempre la stessa domanda: “Come ti è venuta la passione per il teatro, il mondo della recitazione, del cinema?” E io rispondo orgogliosa con la stessa storia che ho raccontato a voi. 

Logo
2235 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (5 voti)
Esordiente
4
Scrittore
1
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 217245 108064892611657 1678963 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Michele Pagliara ha votato il racconto

Scrittore
Large virginia woolf.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Annie ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20170602 wa0005.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Danilo ha votato il racconto

Esordiente
Large martinopas.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Pakoloco ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Luna ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large default

di Jo March

Esordiente
Editor