leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Io e Flick. E il merlo.

Di Franco 58
Pubblicato il 04/12/2017

...........

23 Visualizzazioni
8 Voti

Io e Flick. E il merlo.




Certe mattine fatico ad alzarmi.

Ma è una bella fatica. Che mi rallenta

Un po' nei movimenti e mi fa stiracchiare come

Un gatto, mentre chiudo gli occhi per godermi di più

Tutta la faccenda.

Allungo le braccia verso il soffitto, con i pugni chiusi, e sento tutta la schiena che si inarca, le braccia che salgono, salgono, le spalle che si allungano, qualche osso che scricchiola, le fasce muscolari che si tendono, e si allargano, diventano due piccole ali, potrei volare via....

ma sto bene qui....a stiracchiarmi....

E i gatti sono maestri in questo:

quando si stirano, e si allungano sulle zampe

Muovendo tutto il corpo come una fisarmonica.

Quando spalancano le fauci per sbadigliare;

Allora, per qualche attimo, il loro muso si trasforma in

Una piccola maschera greca, ieratica e terribile.

Ma fanno tutto con una grazia e un eleganza senza

Pari, diffondendo serenità e bellezza ovunque ........ anche quando litigano, quando i maschi si

Fronteggiano con la schiena inarcata, la coda ritta

E i denti digrignati, anche allora, conservano un

Rigore armonico assoluto, nel quale trovano spazio le risorse più diverse, interpretatete con leggerezza e determinazione:

Sono la velocità e l'attesa, la morbidezza e la tensione, il raccoglimento e la furia...

Il mio gatto si chiama Flick. Lui abita con me, ma io

Non sono il suo padrone. I gatti non hanno padroni.

Hanno dei compagni elettivi. Con cui amano giocare, passare il tempo sdraiati sul divano, a farsi grattare la pancia, o a mordicchiarti le dita.

Finché non vanno a farsi un giro per conto loro.

Flick e' un bel gattone, chiazzato, con i calzini bianchi e le orecchie nere. Permaloso e opportunista, e terribilmente coccolone.

Dorme sempre nel letto con me. Mi si accoccola tra la pancia e le gambe, e si addormenta ronfando.

Quando mi giro, anche lui si gira. Fa un leggero "Mao"

E mi passa sopra le gambe per tornare al suo posto.

Quando si è sistemato bene, fa un altro "mao", e si

Riaddormenta. Sempre ronfando.

Finché non fa il secondo "mao", non smette di muoversi.

Quando mi sveglio, sbuca dalle coperte

E mi si avvicina, aspetta che mi abbassi, e mi dà una

Leggera zuccata, fa un giro su se stesso, e di solito

Me ne dà un' altra, poi salta giù dal letto, avviandosi

In cucina, dove lo seguo appena ho finito di stiracchiarmi.

Se non lo raggiungo velocemente, manifesta il suo disappunto grattando con delicatezza lo sportello

Della credenza, dove tengo le crocchette, alternando

I colpetti di zampa, a brevi miagolii di rimprovero.

"Dai....cosa aspetti...,facciamo colazione.....datti una

Mossa......" sembra dirmi, a modo suo.

Appena mangiato, Flick mi salta in collo, e si acciambella, mentre io finisco di fare colazione.

Poi si dedica alla toilette con entrambe le zampe, leccandole ben bene ad ogni giro. Ogni tanto si ferma, e mi lancia un'occhiata, tenendone una alzata, come se volesse sfidarmi. Allora lo stuzzico, con le dita, dando dei colpetti alla sua zampa.

Il piu' delle volte Flick reagisce, si muove un paio di volte girandosi sulla schiena, senza alzarsi, e si dimena, come un sepentello, giocando con le mie dita, finché ne ha voglia.

Ci siamo divertiti un bel po', stamattina, finché  mprovvisamente, si è alzato in piedi, sporgendosi con la testa oltre le mie spalle. Ho voltato lo sguardo, e ho visto un merlo, che, con uno svolazzo, si è fermato sul davanzale della finestra.

Viene ogni mattina, da quando gli ho lasciato delle briciole di pane, e qualche pezzetto di mela, un paio di settimane fa.

Appena mi avvicino alla finestra, si allontana, fermandosi sul muretto del terrazzo, a un paio di metri di distanza. Ma non vola via. Mi osserva, guardingo, saltellando, in attesa che gli dia qualcosa.

Flick è molto curioso, ma non sembra volerlo aggredire. 

Salta sempre sul tavolo, e mi osserva attento, mentre apro la finestra per lasciare il mangime al solito posto.

Oggi sono uscito sul terrazzo, per vedere cosa succedeva.

Il merlo non si è mosso dal muretto dove aspetta sempre. Ha saltellato tutt'intorno spostandosi appena.

Flick lo osservava, come al solito, continuando a muovere la testa, seguendo i suoi spostamenti con il corpo immobile. Ogni tanto alzava una zampa, come se volesse indicare qualcosa. L'ha scossa un paio di volte, continuando a fissare il merlo, con la testa che seguiva i suoi movimenti. Poi ha abbassato la zampa di colpo, seguendola, con lo sguardo, stupito, come se non fosse la sua.

Ma tutto sommato, è rimasto tranquillo. Ha imparato a condividere le mie attenzioni per il merlo a modo suo.

Ecco....ha ripreso a seguirci con un interesse discreto, come può fare solo un gatto, fingendo di non guardarci, mentre non ci perde mai di vista.

Anche il merlo, lo tiene d'occhio, mi pare. 

I due si studiano senza approfondire troppo. 

Entrambi sono impegnati a capire cosa possono aspettarsi l'uno dall'altro. Il merlo è più sul chi va la', mentreil gatto sa di essere in una posizione dominante, ma non vuole farne uso. Non è una dimostrazione di forza. 

È piu' un atteggiamento ludico e pieno di curiosità.

Io sono rimasto fuori, sul terrazzo, in piedi. 

Li seguo entrambi.  Il merlo adesso e' sullo sgabello, dove ho appoggiato la vaschetta con i semi.

Se allungassi il braccio, potrei toccarlo.

La finestra è rimasta aperta e Flick è ancora sul tavolo, seduto. Di tanto in tanto ci lancia un'occhiata.

Ma sembra aver perso interesse per il merlo.

Ora si è sdraiato girando la testa dall' altre parte.

Il merlo sta becchettando a intervalli regolari. Non sembra più aver paura.

Mi sono seduto in terra, con le ginocchia raccolte.

Il gatto si è girato verso di me. È ancora sdraiato. Mollemente, con il corpo allungato.

Ha lo sguardo assonnato e sta per chiudere gli occhi.

Li riapre e li richiude un paio di volte. Il merlo continua a becchettare. Ogni tanto fa un saltino, spostandosi appena.

È una bella mattina di fine settembre, e non fa ancora freddo. Flick non ha più aperto gli occhi. Un brivido gli ha attraversato il corpo, facendogli tremare anche le zampe anteriori, che ha disteso, davanti a sé, elegantemente incrociate.

Tutt'a un tratto il merlo è volato via, mentre lo stavo guardando. Un frullare leggero e veloce ha attraversato l'aria, e ho visto una macchia scura guizzare sull' orizzonte acceso di rosso.

Da qui posso vedere l'alba, se mi alzo presto.

Flick Continua a dormire, e lo invidio un po'.

I gatti sanno sempre cosa fare.

Logo
6360 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (8 voti)
Esordiente
7
Scrittore
1
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 16473415 10211800492989923 9076187808915744205 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Kadermaria Aly ha votato il racconto

Esordiente
Large 20170822 182628 1.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Anna Tomasi ha votato il racconto

Esordiente
Large martaself.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Marta Balestreri ha votato il racconto

Esordiente
Large large australia.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Esordiente
Large 889d7e28 b63b 4c63 a6e7 22d0f0abfc60.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Dix dixit ha votato il racconto

Esordiente
Large snoopy scrittore.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Maria Cristina Vezzosi ha votato il racconto

Esordiente
Large default

mauromeanti ha votato il racconto

Esordiente
Large icotypee.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ti Maddog ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large default

di Franco 58

Esordiente