leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

L'agenzia

Di Silvia
Pubblicato il 15/06/2017

35 Visualizzazioni
13 Voti

Domani cerco un annuncio per una casa. Lo cerco, sul serio.

Tanto non posso andare avanti così ancora per molto.

Prima o poi verrà fuori la verità, potrei anche rischiare il posto di lavoro.

Eppure... eppure sono abbastanza convinta di poter andare avanti ancora un po’.

Oramai, so come fare.

Ho studiato i comportamenti e le abitudini di ogni mio collega.

So che il Mosca è un tiratardi sta almeno fino alle 20 tutti i giorni (ha una moglie detestabile).

La Tardivo invece lascia cadere la penna alle 18 in punto (da quando è stata lasciata dal fidanzato una settimana prima delle nozze fa tango, zumba e yoga e va dall’analista).

Poi c’è il Pittori che al massimo tarda mezz’ora, è un tipo preciso. Non lascia mai un lavoro a metà.

Il Ciarrocchi è mattiniero, la Fiore fa un po’ come le pare.

Poi, ci sono gli imprevisti, le riunioni.

Ma tutto sommato, riesco a prevedere tutto (vorrei vedere, dopo 8 anni che sto qui).

Anche io sono precisa, entro alle 9 e alle 18.30 saluto con la borsa della palestra.

Ma il più delle volte in palestra faccio solo la doccia.

Poi, sto un po’ in giro, faccio la spesa. Leggo al parco.

E quando fa sera, torno. Torno in agenzia (abbiamo un frigo capiente e poco abitato).

Se c’è la donna delle pulizie ovviamente mi trattengo di più fuori.

Ma se non c’è vado come un automa verso il mio cassetto e tiro fuori quello che mi serve per sentirmi veramente a casa: le babbucce di pelo.

Poi, mi scaldo qualcosa al microonde, guardo un telefilm al pc (una volta avevamo anche una televisione, ma adesso c’è Netflix che è anche meglio).
Mi strucco nel bagno delle donne, tiro fuori dalla borsa della palestra il pigiama, la coperta e poi vado in sala riunioni.

Il divano era del capo, diventa un letto.

Dormo 7 ore filate.

Al mattino, prima che arrivi il Ciarrocchi, mi vesto (la mia cassettiera è un piccolo armadio ormai).

In questi mesi ho buttato un sacco di roba per rinnovare il guardaroba e non insospettire la Olivero che sta sempre a guardarmi come mi vesto e come mi pettino. La biancheria se ve lo state chiedendo è quasi sempre la stessa la lavo la sera con il sapone per le mani e la faccio asciugare sul termosifone.

Per fortuna c’è un grande magazzino sotto l’agenzia.

Truccata e profumata scendo silenziosa come un gatto, faccio il giro dell’isolato e mi reco al bar.

Mi piace bere un caffè con la Rossi.

Qualche volta ho avuto la tentazione di dirle il mio segreto.

Sono sola Rossi, sola come un cane. L’agenzia è la mia casa. Aiutami.

Ma poi, mi trattengo e le parlo di quanto è lecchino il Mosca.

Il fatto è che io ci sto troppo bene in agenzia quando cala la notte.

Perché mai dovrei comprare una casa?

Questa sera mi ordino pure una pizza, tanto nell’appartamento vicino c’è un ufficio e adesso non c’è nessuno.

Ma ecco che sento delle chiavi nella toppa.

Sono preparata, ho già la scusa buona.

Mi butto sulla sedia davanti al pc. Apro una finestra con un excel a caso. Dirò che mi sono dovuta fermare di più per finire un lavoro.

“C’è nessuno?”

Mi sembra la voce tremolante del Mosca. Mi volto, ed è proprio il Mosca. Ha una borsa della palestra, e gli occhi gonfi di lacrime.

“Spiegami come fai” mi chiede.

Voi direte: mica hai ammesso tutto?

E io vi dico che penso che dove si sta in uno, si sta anche in due. Basta stringersi.

“Beh, Mosca, ci vuole un po' di organizzazione. Come in tutte le cose. La Tardivo lascia cadere la penna alle 18 in punto (lo sai, da quando è stata lasciata dal fidanzato una settimana prima delle nozze fa tango, zumba e yoga e va dall’analista). Il Pittori che al massimo tarda mezz’ora, è un tipo preciso. Non lascia mai un lavoro a metà. Il Ciarrocchi è mattiniero, la Fiore fa un po’ come le pare. Poi ci sono gli imprevisti, ma credo che a quello evidentemente siamo abituati.”

Logo
3733 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (13 voti)
Esordiente
13
Scrittore
0
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large snoopy scrittore.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Maria Cristina Vezzosi ha votato il racconto

Esordiente
Large forrestgump.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Mrs.Glass ha votato il racconto

Esordiente
Large occhio verde.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Lady Nadia ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Antonella ha votato il racconto

Esordiente
Large 10952889 10206088355718902 8823789925312877026 o.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Francesco Spiedo ha votato il racconto

Esordiente
Large bee.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Bee ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large default

Tella ha votato il racconto

Esordiente
Large foto typee.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Borago ha votato il racconto

Esordiente
Large martaself.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Marta Balestreri ha votato il racconto

Esordiente
Large image.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Paola Martinatto Maritano ha votato il racconto

Esordiente
Large 217245 108064892611657 1678963 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Michele Pagliara ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20170602 wa0005.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Danilo ha votato il racconto

Esordiente
Large  dsc8920 bn.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Silvia

Esordiente