leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Horror

L'incontro

Di Emi
Pubblicato il 18/11/2017

Piacevoli e inconsuete visite.

14 Visualizzazioni
3 Voti

Tutto iniziò in un pomeriggio noioso e senza impegni. Passavo da un video all'altro su YouTube cercandone qualcuno che attirasse la mia attenzione. Ricordo che in quei giorni le principali visualizzazioni riguardavano visitare posti abbandonati ritenuti infestati. Dopo qualche caso frutto di fotomontaggio incappai in qualcosa di particolare: il video, girato di notte, mostrava due uomini che si aggiravano in un vecchio cimitero avvertiti in lontananza dal pianto di una ragazza; seguendolo, la trovarono in ginocchio ai piedi del marmo di una lapide con capelli lunghi e sciolti che le coprivano il volto di profilo. Sentendo ancora il lamento le si avvicinarono chiedendo se servisse aiuto ma lei d'improvviso si mostrò verso di loro con occhi limpidi e intriganti. Gli uomini capirono che era una trappola e iniziarono a correre e urlare, lasciando cadere la videocamera. Dopo qualche istante non si udiva più alcun rumore.

Ad un primo momento il video suscitò in me solo pelle d'oca e lo rimossi presto dalla memoria tanto da riuscire a dormire tranquillamente ma i suoi effetti iniziarono a presentarsi solo dopo qualche giorno. La mattina capitava spesso appena sveglio di sentirmi stanco nonostante il riposo durato tutta la notte; inoltre scoprivo parti arrossate sul mio corpo come leggeri graffi su spalle e bacino. Pensai fosse lo stress e che la targhetta del pigiama avesse irritato la pelle ma questa era una spiegazione ben lontana da quello che potevo immaginare.

La volta che la vidi fu in una sera d'autunno; poco prima di mettermi a dormire, ero solito sporgermi qualche minuto dalla finestra della mia camera per fumare una sigaretta, spegnendo ogni luce per rilassare gli occhi e pensare con più calma. Lei venne senza preavviso. Qualcosa alle mie spalle iniziava a prendere forma, come un'oscurità che si ammassava e diventava sempre più densa fino ad assumere la consistenza di un corpo. Tutto avveniva solo in presenza di una leggera brezza e che gelida mi sfiorava. Un brivido correva lungo la schiena e mi voltai verso il buio della camera. Lei era lì che respirava in silenzio, vestita con una corta tunica rossa che si teneva sui seni sodi fino a scendere lungo le cosce. Una corda cadeva di lato al fianco sinistro tenendole appena l'abito, pronto a scivolare via ad un solo tocco e rivelare i suoi segreti di carne. Aveva capelli fluenti che scendevano scuri lungo le spalle fino alle ginocchia pallide e sporgenti; giovane e sfrontata.

Lei si mosse per prima. Veloce e calma avanzò verso me, sorridendo appena e lasciando sporgere la punta della lingua dalle labbra sottili, leccandole appena. Porse la mano invitandomi ad accettare ma i suoi occhi lo imponevano. Lentamente il suo corpo, leggero e languido, sempre più caldo e forte mi tirava a se e in me persisteva l'irresistibile tentazione di toccarla ma rimasi immobile.

Fece tutto lei. Prima abbassò le mani sui miei fianchi, tenendomi stretto e baciando con forza e passione la pelle del collo e le mie labbra secche, sussurrandomi di fare silenzio mentre sentivo toccarmi in ogni zona del mio corpo e graffiarmi nella carne fino ad accenderla, come attraversato da una fiamma eterna. Di getto mi spinse sul letto e lei dal lato basso del materasso iniziò a salire, arrampicandosi alle mie gambe. Ogni passo che avanzava mi spogliava un pezzo alla volta. Rimasi nudo, con lei a cavalcioni su di me mentre poggiava la mano sul mio petto, muovendosi con gli ampi fianchi, e con l'altra slacciava il nodo alla cinta per liberarsi dalla veste, che scendeva dal suo corpo come acqua. Non c'era più il freddo ma solo calore irrorato in ogni capillare. E lì tra le lenzuola sfatte e un cuscino pieno di polvere lei si nutrì di me. Lasciò il mio corpo mezzo-morto, ad un passo dalla vita; la mia anima era altrove, in eterno con lei. Mi aveva scelto.


Logo
3832 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (3 voti)
Esordiente
3
Scrittore
0
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 2991.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

rebecca raineri ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Manuela Raganati ha votato il racconto

Esordiente
Large 426117800 66318.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Nunziato Damino ha votato il racconto

Esordiente
Large default

di Emi

Esordiente