leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Noir

Numero2 Capitolo Secondo

Di Alexpt
Pubblicato il 05/11/2017

Continua ...

2 Visualizzazioni
0 Voti

MA FATTI I CAVOLI TUOI!!! E vattene soprattutto, devo dormire! Riposare! Essere pronto per domattina!

“Purtroppo a 50 anni è difficile, un giovane come te troverebbe molto più facilmente. Alla mia età si punta all’esperienza, al bagaglio culturale cresciuto nel tempo, ma le occasioni sono sempre più rare ed i posti di responsabilità ben retribuiti sono pochissimi. Comunque, grazie per la chiacchierata, la continuiamo domani sera davanti ad una birra? Offro io, per festeggiare il nuovo lavoro. Ora vorrei andare a riposare, domattina …”

“Si, vuoi essere riposato, ho capito! Ma ti ho fatto solo la cortesia di passare a presentarmi, dopotutto sei a casa mia!”

QUESTO È MATTO! Non lo fare arrabbiare, calmo, calmo, calmo…

“Non volevo essere scortese, solo che non sono abituato ad avere ospiti in casa a …”

“Casa Mia!”

“Si casa tua, ma che mi hai affittato per una settimana per cui credo abbia il diritto di andarmene a dormire, devo riposare per …”

“essere pronto per domattina, l’ho capito. Dai, in fondo hai ragione, non volevo disturbare, solo farmi vedere, A domani, ciao e buonanotte”

Ecco, bravo, vai fuori dai quadrangoli testicolari, mi stai urtando davvero! Cosi vado a dormireeeeee!!

“Ok, grazie, ciao, buonanotte”

“Ma è davvero così difficile sto lavoro per darlo ad uno da fuori? Non ci sono persone in zona che lo possono fare? No, solo cosi per capire, perché la gente da fuori viene a rubare il posto a quelli della zona”

TESTA di cavolo! Io non rubo un cavolo! Sono trent’anni che faccio sto cavolo di lavoro, ho un’esperienza che un pivello della tua età se la scorda! Ecco perché hanno preso quello da fuori, altro che rubare!

“Probabilmente la mia esperienza è tale che ne giustifica la decisione, o magari in zona non hanno trovato nessuno di altrettanto qualificato”

“Sarà, ma lasciatelo dire qua in zona c’è un sacco di gente pronta e qualificata”

Che nervi, sono le due, te ne vai fuori dalle scatole si, sì o sì?

“Boh, non saprei dirti, te lo chiedo per favore, mi lasci andare a dormire? Domattina, anzi stamattina devo essere fresco e riposato, devo incontrare l’amministratore, il Dott.”

“Rossi Mario, lo so”

“Ah, è un tuo amico, conoscente?”

“NO, ho fatto un colloquio con lui qualche settimana fa, ma mi è stato risposto che avevano trovato uno da fuori con molta più esperienza di me”

CRISTO! Qui si mette male, questo l’ha presa storta, crede che gli abbia portato via io il posto.

“Beh, ok, però sei ancora giovane, si presenteranno molte altre occasioni, non la prendere, si chiude una porta se ne aprono dieci dicono”

“DIECI un accidente! Erano due anni che non riuscivo ad avere un colloquio! Ora arriva, sono pronto! Ed arrivi tu da fuori a rompermi le uova nel paniere! Ma vattene in pensione, vecchio bastardo! E lascia il posto ai giovani”

“Ehi, io non ti ho insultato, se hanno giudicato meglio me, sarà così, mica si trova posto eliminando la concorrenza ma proponendo ciò che serve all’azienda in quel momento, evidentemente io avevo quel poco in più che..”

“Chissenefrega, poco o meno, non cambia! Il posto era mio, e tu me l’hai portato via da sotto il naso!

Porco mondo, come ne esco da questa situazione? Che gli dico per calmarlo, prima che dia in escandescenze; o anche peggio, dato che in escandescenza già c’è.

“Senti, non ci posso fare nulla se io sono stato selezionato al posto tuo, cerca di capire che tu sei un ragazzo giovane. Avrai molte più occasioni davanti, mica solo questa”

“Vattene, tu te ne vai ed io domattina vado al tuo posto, se non vai tu prenderanno me”

Completamente fuori, mica ha capito come funziona, non è detto fosse al secondo posto, anche se ne è convinto

“No, questa è l’occasione che aspettavo da anni, cerca di capire, non è detto che tu sia chiamato al posto mio, chissà quanti candidati si sono presentati, potrebbero essere decine”

“Vattene ho detto, cosi chiameranno me! Se non vai tu ti mando via io”

Capacissimo di farlo st’idiota, dai su, trova un modo di calmarlo, due e trenta, sempre meno tempo per riposare

“Calmati per favore, non credere che le aziende cambino idea cosi su due piedi, ho esperienza di…”

“Basta con sta cavolo d’esperienza! Lo so che ce l’hai, altrimenti avrebbero preso me! vattene maledizione così mi chiameranno al posto tuo!”

“Senti per favore, io non ho …”

STUMP!

Risveglio 2

Balordo! Legato come un salame, ed imbavagliato! Che mi ha fatto sto balordo?

“Ti chiederai cosa ti ho fatto?”

Pericoloso sto qua, legge nel pensiero!

“Ti ho colpito e sei caduto come una mela matura, sei vecchio, dovevi andare in pensione. Ora, te ne stai lì buonino buonino ed aspettiamo che mi chiamino quando non ti presenterai al lavoro”

Buffone!

“Dormiamo un po', cosi domattina sarò bello riposato per andare dal Dott. Rossi”

Mi copia pure le idee, spera che non mi liberi, sennò vedi! Devo riuscire a liberarmi, sta albeggiando, forse ce la posso ancora fare ad arrivare in tempo. Magari mi chiameranno quando non mi vedranno arrivare domattina, pardon…stamattina. Mi ha legato proprio per bene st’idiota

Non ce la faccio, mi avrà messo delle fascette ai polsi ed alle caviglie, come cavolo faccio a liberarmi! Sempre più luce, saranno quasi le otto, devo partire, devo andare al lavoro, non posso perdere l’occasione.

Il cellulare! Dove l’ho lasciato, sul tavolo! Se ci arrivo forse posso chiamare, se vedono una chiamata forse si preoccupano! Si ma come ci arrivo, saltellando su sta sedia farei troppo rumore e disturberei Numero2. Numero2…bella definizione, poi gliela dico

Sole alto, saranno le quasi le 9, Numero2 dorme tuttavia, anche questo fa parte della professionalità, io non starei lì a sonnecchiare mentre cerco di rubarti il posto. Già, però la pappa pronta è più comoda e soprattutto la situazione qui è ribaltata, è Numero2 che sta cercando di fregarti!

DRRRRRRR! DRRRRRRR! DRRRRRR!

Il cellulare, è vero è in vibro, speriamo non lo senta Numero2, prova ad arrivarci!

DRRRRRRR! DRRRRRRR! DRRRRRR!

“Che è? cosa? Ah, è il tuo cellulare!”

“Si, pronto, si buongiorno, sono io, no guardi non mi interessa più! Ho travato in zona ed anche meglio. Si, mi scusi per il danno arrecato, spero abbiate alternative. Grazie, buongiorno”

BRUTTO BASTARDO! Ha risposto al posto mio e senti che danno ha fatto, tutto in malora, anni di ricerche e di colloqui, tutto al diavolo! Ora che faccio? Bastardo maledetto se mi libero vedi tu!

“Oh ma che sguardo cattivo abbiamo messo su! Mi spiace ma sai, mors tua, vita mia”

Mors tua vita Mea, non mia, ignorante! Ecco perché non ti hanno preso, perché sei un ignorante oltre che un bastardo!

Ora aspettiamo che squilli il mio, così potrò finalmente avere il lavoro!”

Speriamo di no, capirai forse che non va sempre come credi o pensi. Caro il mio Numero2 ignorante e bastardo!

TUNZ TUNZ TUNZ TATATUNZ TUNZ TUNZ TUNZ

Ma senti che suoneria ha sto zarro! Numero2 zarro, ignorante e bastardo!

Continua …

Logo
6806 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (0 voti)
Esordiente
0
Scrittore
0
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0
Large default

di Alexpt

Esordiente