leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Soggetti per il cinema/teatro

Racconto per te che esci presto la mattina

Di giulia.defelice - Editato da Giulia De Felice
Pubblicato il 23/06/2017

E quando sei fuori al suo portone e la vedi uscire presto la mattina, che cosa vorresti sussurrarle all'orecchio sinistro?

43 Visualizzazioni
12 Voti

Ho voglia di vederti:

un sabato mattina di gennaio mentre esci dal portone coprendoti con la sciarpa di tua madre.

Ho voglia di vederti sorridere e piena di stupore, mentre camminando ti si impiglia per caso una foglia morta caduta da un frassino centenario. Vorrei poi seguirti di nascosto per vedere come ti muovi tra i banchi del mercato:

sembri una ballerina di carillon, sei agile e attenta tra le bigotterie, stoffe e alimentari, e tra il banco della frutta e dei tappeti mi piacerebbe incontrarti distrattamente, sfiorarti.

Eccoti, ti affacci in quel banco per prendere una mela e i proprietari colpiscono col bastone i teli per far crollare l'acqua, a quel punto ti gireresti e vedrei i tuoi capelli coperti di cristalli di rugiada, mi sembreresti una madonna contemporanea e ti comprerei ogni cosa che mi fa venire in mentre te.

Andremmo in un bar, per farti asciugare, e ti offrirei un tè,un caffè, e poi un pasticcino, che sogno sarebbe contemplarti,mentre mangi e sorridi, e ti sporchi la bocca di zucchero a velo, sei una ragazza imbranata e questo lo sai quanto mi piace. Con l’ultimo morso, a quel punto mi piacerebbe baciarti, ma solo per indicarti con la bocca il punto esatto in cui pulirti.

Ti porterei in un posto che io solo conosco e ti guarderei fin quando il giorno non sia spento, il buio metterebbe a fuoco il cielo, e come in un cinema, attenderemmo l’oscurità affinché nell’oscurità qualcosa si crei e accada e alla luce dell'abat jour , non mi stancherei mai di studiare le piccole orme sul tuo viso con le dita e le pupille, mentre ti son dentro, giocando coi tuoi primi ansimi.

Basterebbe soltanto il silenzio per parlarci, tanto già le conosciamo io e te, le grammatiche elementari dell'amore.

Logo
1727 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (12 voti)
Esordiente
12
Scrittore
0
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large martinopas.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Pakoloco ha votato il racconto

Esordiente
Large default

gabri_m ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2022.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Gemma ha votato il racconto

Esordiente
Large annaaaa.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Annadirm ha votato il racconto

Esordiente
Large 20170725 211206.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

K.C. ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20170602 wa0005.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Danilo ha votato il racconto

Esordiente
Large 217245 108064892611657 1678963 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Michele Pagliara ha votato il racconto

Scrittore
Large virginia woolf.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Annie ha votato il racconto

Esordiente
Large 17800317 10212834465404877 7720338145108643313 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

aurotami ha votato il racconto

Esordiente
Large icotypee.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ti Maddog ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large default

Malbet ha votato il racconto

Esordiente
Large 19359219 10213684764979320 2033306804 o.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di giulia.defelice

Esordiente