leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Storico

Registro 9

Di Samantha Colombo
Pubblicato il 20/04/2017

I ricordi scorrono nella mente di un uomo mentre ripensa alla sua vita, sfiorando con le mani le inferriate di un luogo misterioso.

126 Visualizzazioni
32 Voti

Fissò la sua immagine allo specchio: lisciò le basette lungo il viso, indossò il surtout porpora e controllò che non vi fosse la minima traccia di polvere. Per tutta la vita aveva seguito lo scorrere del tempo, lasciato che le parole sgorgassero dalla sua gola nitide, senza troppe riflessioni a renderle impure e questa volta non avrebbe atteso oltre. Sicuro di sé, fissò la bombetta sul capo e sgattaiolò fuori dall’appartamento, precipitandosi in strada.

Appena in tempo, salì sull’omnibus che lo avrebbe condotto dall’altra parte della città. Il cielo londinese era clemente, quel giorno: stretto nella scatola che rotolava su Bayswater, percepiva la fragranza dei gelsomini tra i giardini, quasi assaporava il calore dei raggi di sole. Saltò giù alla fermata. Ancora qualche passo risuonava sul selciato, mentre le colonne bianche di quella casa che tanto amava lo accoglievano. Intravide la sua sagoma alla finestra del salotto, lei lo attendeva: poteva già percepire il pizzicore del tappeto mentre le si inginocchiava di fronte, chiedendole di passare il resto della vita assieme, la sua risata cristallina nel veder brillare il piccolo anello acquistato a Shoreditch sulla sua mano.

Tornò in sé.

Fu un attimo, un improvviso balenare della realtà nella sua mente. A volte, si disse, fare ritorno era come ingoiare dei cocci: non c’era nient’altro che potesse fare e il dolore era lancinante. Fu come se si fosse svegliato da un lungo torpore, dopo quei minuti in cui tutta la scena aveva preso vita nei suoi pensieri. Aveva plasmato nella fantasia ogni secondo, dettaglio, gesto e parola. Le dita scorsero lungo la cancellata e abbandonarono il gelo del metallo.

Era tempo di rientrare. Ripercorse il lungo corridoio dalle pareti rivestite in legno scuro e salì fino alla sua stanza, appena in tempo affinché il dottor Mickley, sovrintendente dell’istituto, arrivasse per il controllo. Egli era l’ennesima pagina scritta in bella grafia in quel grosso volume, uno degli innumerevoli custoditi nel manicomio, con il dorso in pelle e la copertina blu sulla quale era marchiata a lettere dorate la dicitura “Registro 9”. Nello spazio a lui dedicato, i controlli da quotidiani erano diventati settimanali, mensili, semestrali, senza nessun passo avanti o indietro, nessuna visita o altra valutazione, fino ad approdare al giugno del 1890. In quegli anni, i biglietti scritti al fratello si erano trasformati in scarabocchi confusi che consegnava agli inservienti, ben conscio che non sarebbero mai stati spediti.

Ricordava ancora quell’alba, quando i tratti della penna avevano solcato il foglio, chiedendo di liberarlo dal mondo, dalle voci e dalla soverchiante umanità. Lo studio legale lo aveva messo alla porta (come avrebbe potuto difendere quell’assassino, del resto?) e il gin si era riversato sempre più scadente nella sua gola, avvertendolo che non avrebbe più potuto continuare. Le strade di Londra lo avevano risucchiato nella fuliggine e nel fango, aveva strisciato dalle vetrine di Bishopsgate ai bordelli di Cleveland Street. Poi un mattino, dopo essersi trascinato a casa dai vicoli più sordidi di Whitechapel, aveva scritto il messaggio e indirizzato la busta al St Lukes Hospital for Lunatics, in Old Street Road.

In fondo alla sua scheda, nessuno avrebbe mai tratteggiato in rosso le parole “dimesso” o “guarito”, di questo era certo. E di un’altra cosa era ben conscio, dell’unica volta in cui si era rivelato se stesso e aveva deciso per sempre chi sarebbe stato: protetto tra quelle mura e, agli occhi di un mondo che non comprendeva, folle.

Logo
3560 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (32 voti)
Esordiente
32
Scrittore
0
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large fb img 1499547910538.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Otto ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Esordiente
Large 1494179016809 993607644.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Lucia Cerretti Bensi ha votato il racconto

Esordiente
Large nb.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

olonic ha votato il racconto

Esordiente
Large large australia.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Brigitte F ha votato il racconto

Esordiente
Large icotypee.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ti Maddog ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large 15590653 1387436257979247 1476470206391788711 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Edema Ruh ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Stefano ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20170602 wa0005.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Danilo ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Federico Manzoni ha votato il racconto

Esordiente
Large io.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Scarcif ha votato il racconto

Esordiente
Large virginia woolf.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Annie ha votato il racconto

Esordiente
Large 18198343 1166402713488217 7751350428851992137 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

mathilda ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2991.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

rebecca raineri ha votato il racconto

Esordiente
Large 470108 277981518955596 2088227906 o.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Nick Belane ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large 20170427 120948.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Arturo ha votato il racconto

Esordiente
Large 20170328 061441.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

P. Elle ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Stefano Adduci ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Iris ha votato il racconto

Esordiente
Large 217245 108064892611657 1678963 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Michele Pagliara ha votato il racconto

Scrittore
Large 17800317 10212834465404877 7720338145108643313 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

aurotami ha votato il racconto

Esordiente
Large foto mia.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Thomas A. ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Walter White ha votato il racconto

Esordiente
Large platinum 22.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Paul Pellerin ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20170323 071849.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Luca Gerevini ha votato il racconto

Esordiente
Large ultimaonda 9.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

giodip ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Pollopalla ha votato il racconto

Esordiente
Large default

A. ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large 11225263 397719893761391 1016816678086226193 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Umami ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large 15171214 10208928155413386 2895864565599517664 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Samantha Colombo

Esordiente
Editor