leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Recensioni

Un Bistrot a Timbuctu

Di Ele
Pubblicato il 17/11/2017

Breve esortazione personale a leggere "Timbuctu" di Marco Aime e "Un Etnologo al Bistrot" di Marc Augè

4 Visualizzazioni
0 Voti

Timbuctu di Marco Aime e Un etnologo al bistrot di Marc Augè sono due libri quasi speculari, come i nomi degli antropologi che ne sono gli autori.

Timbuctu racconta la città che è diventato stereotipo, lontana e irraggiungibile per antonomasia. Esotica e misteriosa per chi non c’è mai stato, deludente per chi vi arriva e non trova El Dorado, una comunità dai mille volti, da imparare a conoscere con pazienza, perché si svela passo a passo, per chi ha la pazienza di restare.

I bistrot parigini, invece, sono piccoli stereotipi sparsi per il mondo, capillari, e cercano di creare al loro interno un mondo fatto di chiacchiere da bar e bicchieri, a prescindere dalle coordinate geografiche. La verità, e si evince dalla lettura di questi libriccini, è che a rendere interessanti i luoghi non sono le leggende, le storie ed i sentito dire, ma le persone che li abitano, li vivono, per una vita o per pochi minuti.

Marco Aime e Marc Augè hanno una scrittura che fa dimenticare il lavoro accademico di spessore che sta dietro a questo tipo di racconto: studio, ricerca, osservazione, coinvolgimento, rifiuto e soprattutto pazienza.

Chiunque voglia sapere che mestiere fa l’antropologo, e lo vuole sapere leggendo qualcosa di gradevole, può scegliere questi due libri.

Logo
1261 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (0 voti)
Esordiente
0
Scrittore
0
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0
Large default

di Ele

Esordiente