leggere e scrivere online

TYPEEBOOK 2018

Scarica qui il TYPEEBOOK 2018



Introduzione 


Dopo il TYPEEBOOK 2017, pubblichiamo una nuova raccolta di 27 racconti per festeggiare il 2018 di TYPEE. Nel corso dell’ultimo anno i racconti, gli scrittori e i lettori di TYPEE sono almeno raddoppiati. È una grande notizia. E quando una comunità cresce, le regole diventano indispensabili. Abbiamo cercato di fissarle nel Manifesto che avete appena letto, in modo da chiarire, prima di tutto a noi stessi, le idee che abbiamo e che desideriamo condividere. «TYPEE È UNA MACCHINA DI LETTERATURA SOCIALE», dice l’ultimo punto. Significa che ognuno è invitato a partecipare con noi al tentativo individuale e collettivo di smentire la convinzione diffusa, e in molti casi giustificata, che per scrivere online si debba per forza abbassare la qualità della scrittura. Ma perché un testo abbia valore, l’attenzione di chi scrive, di chi pubblica e, ovviamente, di chi legge è sempre necessaria.


I 27 racconti del TYPEEBOOK2018 sono stati scelti (tra cinquemila) seguendo questo criterio. Rispetto alla prima edizione, la selezione è stata molto più difficile perché ci sembra che la qualità media dei racconti sia cresciuta. TYPEE cerca la qualità: i voti dei lettori richiamano l’attenzione della redazione e permettono agli Esordienti di diventare “Scrittori”, agli Scrittori di raggiungere il titolo di “Autore”. Insomma, come dice il Manifesto al punto 6, «TYPEE è abitata da persone reali: chi scrive, chi legge, chi se ne prende cura». Anche questa è attenzione: impedire che a giudicare siano le macchine o la statistica, cioè un pubblico indifferenziato.


Sappiamo, naturalmente, che nessun giudizio è infallibile, tanto meno il nostro. Anche per questa ragione abbiamo coinvolto scrittori, editori e agenti letterari nelle presentazioni e nei nostri concorsi. Helena Janeczek, Premio Strega nel 2018, Eugenia Dubini, editrice di NN Editore, e Marco Vigevani, agente di The Italian Literary Agency, sono stati i giurati del concorso Il titolo e altri racconti, che abbiamo lanciato a giugno e che ha ricevuto 259 racconti. All’ultimo Bookcity Marco Rossari e Federico Baccomo hanno scelto e letto pubblicamente, insieme a Giacomo Papi, i racconti di tre Esordienti promossi a Scrittori.


Sottoporre i racconti di TYPEE all’attenzione di chi lavora nell’editoria come editore, agente o scrittore richiede un supplemento di cura, da parte nostra e da parte di chi scrive. In attesa del lancio della Scuola Online, che darà presto a tutti la possibilità di migliorarsi e di sottoporre i propri testi al giudizio e ai consigli degli editor scelti dalla Scuola Belleville, ci sembra giusto incominciare iniziare dall’inizio, quindi dalle prime righe dei romanzi e dei racconti, dalle tipologie in cui possono essere raggruppate e dalla loro storia.


Leggi anche il TYPEEBOOK 2017