Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

18 Febbraio

Pubblicato il 17/04/2020

32 Visualizzazioni
16 Voti

L’ultima volta che ti ho visto eri giallo e fragile, come un pulcino. Letteralmente.

La malattia ti aveva abbracciato quando eri un uomo di un metro e novanta, possente e forte, ti ha stretto forte a sé e non ti ha mai più lasciato andare, restituendoti a noi con le gambe magre, il volto tumefatto e infine, morto.

Quei giorni in ospedale sono stati lenti e tragici. Ho ricordi vaghi di quello che è stato lì dentro, in quella scatola colorata dove hai trascorso i tuoi ultimi giorni, forse ignaro di quello che sarebbe successo da lì a poco. Io sapevo già da tempo che saresti morto o meglio, lo immaginavo. Ma..sorpresa: non si è mai pronti a guardare in faccia la Signora Morte e accettare che stia avanzando verso di te con un sorriso beffardo. Dunque vivere quei giorni non è stato altro che cercare di rimandare quanto più possibile quello che era ormai impossibile evitare. Ho passato notti a dormire accovacciata su un divanetto minuscolo o su una poltrona letto che dividevo con mamma. Mi sono spaventata ad ogni minimo respiro troppo affannato e ho pianto. Ho pianto tanto, ho pianto fino a farmi venire il mal di testa. Ti prendevo la mano e pensavo: “vai papà, è il tuo momento, non ti sentire in colpa. Vai. Smetti di soffrire.”

Ti facevo ascoltare canzoni, le canticchiavo. Non capivo se mi sentissi o meno perché i tuoi movimenti erano scoordinati e la tua voce ormai era diventata solo rantoli.

Poi è arrivato quel maledetto giorno.

Ero vicino a te quando sei morto, ti ho stretto la mano e ho detto “ti amo papà”, qualche istante dopo avevi abbandonato la vita, lasciandomi sola con un dolore che non avrei immaginato di provare. Una sensazione di impotenza, disagio, confusione che mi ha annebbiato la mente.

Adesso sono passati quasi due mesi e ogni giorno mi sembra di svegliarmi da un incubo che poi ricordo essere la mia realtà. Non credo si possa spiegare ma chi ha vissuto qualcosa di simile saprà sicuramente comprendere a quali emozioni, se così vogliamo definirle, mi riferisco. Il dolore che si prova quando una persona che amiamo muore non è riducibile semplicemente al fatto che non ci sia più, bisogna anche e sopratutto fare i conti con il passato. Si tratta di una continua lotta tra ciò che è stato e ciò che avremmo potuto fare. Gli abbracci mancati, parole cattive in un momento di rabbia, non essere stati in grado di capire sempre tutto, aver aspettato tanto per pronunciare “scusa” o “ti voglio bene”:

È questo il vero dolore. La reale impotenza dinnanzi alla morte. Ma c’è una cosa, una sola che riesce ad alleviare le mie pene: La speranza.

La speranza che prima o ci rincontreremo, balleremo tutte le canzoni che non abbiamo mai ballato, canteremo e sapremo capirci come uno sguardo come abbiamo sempre fatto.

Non so cos’altro aggiungere se non che nonostante non so dove tu sia, il mio amore può arrivare in qualsiasi “ovunque” tu possa trovarti.

Ho imparato una cosa però, che la vita è una serie di eventi dove il tempo si divide in due categorie importanti: il tempo in cui si cade ed il tempo di cui ci si rialza.

Stammi vicino. 

Logo
3076 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (16 voti)
Esordiente
11
Scrittore
5
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large screenshot 20200224 215102.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Silvia Fuochi ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Bello, davvero toccante.Segnala il commento

Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Una grande e bella dichiarazione di amore e di affetto. Fortunato chi l'ha ricevuta e ascoltata, anche se non c'è più. Ben scritto e davvero molto intenso. Bello.Segnala il commento

Large img1.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

palu ha votato il racconto

Esordiente
Large fe56eba9 f5e4 4560 b55d af59cbbf8b75.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ondina ha votato il racconto

Esordiente
Large default

esteban espiga ha votato il racconto

Scrittore
Editor

se è biografico mi spiace. se è fiction brava. in ogni caso, molto lucido.Segnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20191110 005622 627.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

RoCarver ha votato il racconto

Scrittore
Editor

È veramente toccante. Segnala il commento

Large 20190710 115436.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large images.jpeg.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large 7798ce85dc1bfd3dfebf2bb32e6862b7 avatar 200x200.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Pennina bianca ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large dada.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large 0ce76f50 2e3b 4cc3 8388 7b8bfcaaef0c.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Valy99

Esordiente