Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

48 morto che parla

Pubblicato il 01/02/2021

Ultimi istanti di una storia di "amore per sempre”. La Storia d’Amore, quella che capita una volta nella vita a pochi fortunati, quelli legati dal filo rosso. Paure, incomunicabilità e fuga, violazione di un sistema di forze sacrali. Un religioso peccato.

29 Visualizzazioni
13 Voti

Nessun aiuto in vista.

Nessuna risposta agli sos gorgogliati tra una bevuta d’acqua e l’altra.

Dopo aver nuotato e annaspato e bevuto acqua a lungo per giorni, in interminabili discussioni, tentativi di chiarimento, giustificazioni, esempi, l’ultima spiaggia era mettermi a fare il morto.

Gli occhi come obbiettivi di macchine reflex senza rullino, orecchie come ingresso e uscita d’autostrada con lo sciopero dei casellanti. Tono muscolare della consistenza di un marshmallow.

Quando naufrago ho bisogno solo di tempo, solo un po’. Abbi pazienza. Poi passa.

Forse è un problema di pulizia mentale, di scorie accumulate che distorgono i segnali di comunicazione tra i neuroni che così non si capiscono più. Uno spinge e l’altro tira, tutti che urlano e nessuno che ascolta, non collaborano, esauriscono l’energia e alla fine si spengono.

Alla vista del me morto gli occhi di lei occhi schizzavano a sinistra come biglie metalliche vibranti, attratte da una potente calamita appoggiata alla tempia, e iniziava il bombardamento con le solite identiche domande alle quali avevamo già trovato mille volte risposta, sempre le stesse, il cui sunto era: non ti piaccio più, non stai bene con me, non mi ami, mi hai fatto solo perdere del tempo.

A quel punto avrei dovuto sostenere un’arringa, sfoderare l’impegno oratorio, l’insinuante persuasione, muovere affetti e sentimenti.

Impegnandomi al massimo, tutto quello che riuscivo a dire era un: “non lo so”.

48, morto che parla.

Lei proprio non mi sopportava da morto, neanche da vivo in verità, ma da morto di più.

A quel punto si alzava, raccoglieva le proprie cose compattandole nella borsa e abbandonava la camera ardente.

Mi dispiace che ora lei non sia qui.

Vorrei dirle che mi sento morto dentro quando non mi piace il mio corpo, quando mi sento vecchio e stanco, quando non ho avuto tempo per me stesso, quando non ho avuto la possibilità di vederla o di dirle una cosa proprio in quel momento, quando non riesco bene nel lavoro, quando non mi sento all’altezza, quando non mi sento in diritto di desiderare, di ricevere piacere.

Ora saprei cosa dire ma non sapendo a chi, me la racconto.

Logo
2125 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (13 voti)
Esordiente
8
Scrittore
5
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large bd177824 d2fb 4a2e a04a 932874cb0846.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Philostrato ha votato il racconto

Scrittore
Large 7b46ed85 4004 4f09 b544 86323d274390.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Forte. Hai uno stile eclettico, ogni tua pubblicazione è diversa. Seguo.Segnala il commento

Large 20220917 234924.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Scrittore
Large default

JessicaM ha votato il racconto

Esordiente

Molto bello, complimentiSegnala il commento

Afdzucrfic hvttxbbi5bd2dxmsn8nqbsbyutj9nruu2lw=s96 c?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Crema Catalana ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20201124 wa0159.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Chandra S. ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Ernest ha votato il racconto

Esordiente

Complimenti Segnala il commento

Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

bello. c’è vita Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large s l500.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente
Large mario smokers.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di emmebelloc

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work