Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Romance

Alla fine del marzo del duemilaventuno

Pubblicato il 31/03/2021

42 Visualizzazioni
21 Voti

Gli scrittori scrivono perché nessuno li ha invitati alla festa. E' questo che mi hanno detto in segreto in un angolo della strada mentre passeggiavo. Una zingara che legge la mano vuota. Le ho dato una moneta che non vale nulla ma i suoi occhi hanno scintillato. E' svanita subito lasciando un profumo di sandalo.
Mi ha detto che sfogano la rabbia sul foglio, piangono, ridono, si baciano e fanno all’amore sui fogli, fogli che ormai neanche esistono, persino le parole sono virtuali, restano pensate e che non vengono scolpite ma diventano sola luce su degli schermi.
Si crogiolano su questi fogli infiniti ed enormi di luce. E quante volte ha usato il poeta la parola luce per chiamare la sua amata irraggiungibile o l’energia che egli vuole sprigionare nel mondo, forse il poeta ci è quasi riuscito e nessuno se ne accorge ancora.
Possiamo sprigionare luce quando scriviamo e lo facciamo letteralmente, abbiamo abbattuto le barriere della fisica. Ma le parole spengono i pixel che diventano neri, come se fossero le stelle morte che chiamano buchi neri e che portano in altri mondi.
Gli scrittori scrivono perché sono tristi e neri come corvi, con la schiena curva e gli occhi verso il basso, torvi non guardano il cielo, lo sognano soltanto. Perché guardate in basso mentre camminate? Dovete alzare lo sguardo, essere fieri di voi stessi, dovete penetrare l’altro, lasciare un segno sulla fronte.
Un pazzo mi ha raccontato che bisogna sempre guardare dritto negli occhi la persona con cui parliamo, così possiamo trasmettere le nostre emozioni che fluiscono nel sangue e creiamo un legame di cuore.
Un saggio mi ha detto sussurrandomelo in un orecchio che forse dietro gli occhi si nasconde soltanto un pozzo nero infinito che conduce altrove, dove non c’è nulla, nessuna anima azzurra, è un buco nero. Ma io sono un avventuroso che vuole sempre essere in altri luoghi.
I giorni passano e mi sto stancando di muovere. Le notti trascorrono e mi ritrovo steso sul letto come i panni ad asciugare. 

Ho sognato tanti occhi e tante labbra ma che non ho mai potuto toccare.
Un altro pazzo mi dice che le cose non si hanno ma si devono fare, come l’amore ad esempio. Non puoi desiderare lo sguardo di una donna, puoi ammirarlo e dipingerlo con la fantasia. Ma attenzione al pennello e ai colori utilizzati.
Un altro saggio mi ha detto che la realtà è creata dalla nostra fantasia per intero, che la vera realtà delle cose si riduce solo alla nostra fantasia mentre molti invece non vogliono immaginare smettendo così di desiderare.
Il desiderio è quella stella che brilla oltre l’orizzonte, sidera, l’astro che si trova altrove, la luce che brilla negli occhi scuri o chiari, il sole che si riflette e sobbalza sul mare.
Come fanno in montagna a vivere senza mai vedere il mare?
Un pazzo mi ha raccontato che vivono guardando la luna piena una volta al mese. Il popolo vuole uno specchio dove si riflette la luce del sole di notte altrimenti muore. Il popolo non esiste mi disse un saggio. Il popolo è un invenzione di chi comanda, sono reali invece le persone. Quelle che immagino. 

Le persone desiderano l’amore ma nessuno sembra amare. E’ solo una fantasia. Forse colui che non ama è colui che lo fa. Ma le fantasie sono la realtà.

L’indiano lancia segnali di fumo. Al mattino mi piace sentirne l’odore. Mi stanno dipingendo gli occhi per la guerra che vado ad affrontare, lo fanno anche i samurai del Giappone. Mi attaccano delle penne sul corpo nudo, il dio del cielo, il Falco mi proteggerà, ma solo a metà. Mentre alcune fanciulle mi oliano la pelle mi inginocchio e bacio il luogo sacro prima di prendere in mano la lancia che si bagnerà di sangue. Ho questo desiderio di lottare e combattere, di salvare qualcuno, di salvare me stesso.
La gazzella sta delineando la linea dell’orizzonte con la sua corsa, lascia una scia che solo gli occhi possono segnare.
Lascia una scia che solo gli occhi possono sognare.
Tutto si chiude in un pugno di fumo e polvere. 

Logo
3959 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (21 voti)
Esordiente
14
Scrittore
7
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore
Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large b81b29c5 b29b 4178 97a4 60ea34c566c9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200126 162413.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mauro Scremin ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Sei uno dei pochi utenti che ha il coraggio di ritirare un brano se qualcuno segnala un refuso o qualche errore. Bravo Andrea. Finalmente qualcuno che non dipende dalla conta di voti e visualizzazioni. Segnala il commento

Aoh14ghceea2z45svv0aajsvolhdwqjqwz3sonkkjk2swa=s50?sz=200

Alessandro Massa ha votato il racconto

Esordiente

Comunque non sono d'accordo Segnala il commento

Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large depositphotos 61883317 stock photo cougar mountain lion puma panther.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il puma del Sîambù ha votato il racconto

Esordiente
Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Forse, dico forse, la tua scrittura non rende del tutto giustizia al "contenuto" che hai messo sul piatto. Il piano simbolico/evocativo rimane abbozzato, tratteggiato, e si perde un po', tra le cuciture narrative, che non riescono a farlo emergere come meriterebbe. Segnala il commento

Large cfe13a30 7433 44d1 a6d7 e99bef6700de 1 201 a.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente

Stupendo e intensoSegnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Bruno Gais ha votato il racconto

Esordiente

Un lungo flusso di pensieri pieno di tanto, ma che si chiude in un pugno di fumo e polvere, ma prima che ciò succeda non abbandonare i tuoi desideri che è ciò che rende vivi tutti, non solo gli scrittori. Un saluto.Segnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Large default

gionadiporto ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Maurizio Ferriteno ha votato il racconto

Scrittore
Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20210421 183135.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Andrea Trofino

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee