Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Allegoria sferica

Pubblicato il 28/01/2018

Un matrimonio anarchico...

163 Visualizzazioni
41 Voti

– Sai cos’è questa? – chiede Libero.

Serena lo fissa con sguardo interrogativo. Lo conosce da tempo, e sa che dietro una domanda apparentemente stupida come questa potrebbe nascondersi qualcosa di prezioso. Prende ancora qualche secondo prima di restituirgli la risposta più ovvia.

– È una palla da equilibrista. La uso spesso.

– Lo so. E sei brava.

– Forse perché ho avuto te come maestro – ammicca lei.

– Non adularmi – ribatte lui accarezzandole il viso.

Serena piega di lato la testa e lascia andare la guancia a quella mano come il seme che si affida alla terra.

Sono anni che insieme girano l’Italia con il Circo dei Contrari, una piccola compagnia circense di giocolieri, maghi e clown. La compagnia è nata nella Comune Kanno, chiamata così in memoria dell’anarchica Sugako Kanno, impiccata dal governo giapponese il 25 gennaio del 1911; il giorno precedente la stessa sorte era toccata al compagno Denjiro Kōtoku e ad altri undici anarchici, accusati ingiustamente di aver progettato un attentato contro l’imperatore. Si era già fatto buio, per questo l’esecuzione di Sugako, unica donna del gruppo, fu rinviata. È stato Libero a raccontare a Serena la storia di Sugako, quando lei, poco più che ventenne, è entrata nella comune: dell’anarchia sapeva quello che le bastava per lasciarsi il mondo alle spalle. Il Potere è come questa palla, le aveva detto al termine della storia saltando sulla sua palla da equilibrista, cerca sempre il modo per sbilanciarti. È per questo che sei un equilibrista, aveva aggiunto lei sorridendogli. E lui ne fu colpito.

– Ricordi quella volta che ti narrai la storia di Sugako? – domanda Libero.

– Quante domande che fai oggi – dice Serena baciandogli il monte di Venere – ti ha preso un attacco di sbirrite acuta? Certo che la ricordo.

– Allora… – insiste lui – Cos’è questa?

– Il Potere che cerca sempre di sbilanciarci – dice, sorridente come la scolaretta che sa di aver dato la risposta corretta.

Sorride anche Libero, poi ritrae la mano dal viso di Serena e guarda in terra, quasi a disagio per quello che le sta per dire. È un uomo che ha sempre affrontato a testa alta le difficoltà della vita, abituato a guardare negli occhi ogni persona. Non farlo ora equivale a tradire se stesso. Così torna agli occhi neri di Serena, nei quali si specchia come in quiete pozze d’acqua piovana sull’asfalto.

– Una volta ti dissi che a settant’anni ti avrei sposato.

– Credi di campare ancora vent’anni? – lo canzona lei.

– Se continui a ferirmi così, non arrivo nemmeno a stasera – ride lui. E prima che il riso si smorzi, aggiunge – Mettiamola così: ti va di essere coprotagonista di un matrimonio anarchico?

Serena cerca di nascondergli d’essere stata colpita da questa inaspettata richiesta. Libero, che la conosce bene e sa tradurre ogni espressione nel suo viso, le concede tutto il tempo che vuole, non la incalza ma aspetta paziente.

– Mi sei diventato aspirante monogamo? – abbozza lei trattenendo un sorriso.

– Nei fatti, da un po’, da quando sto con te. Ho avuto mille amori, mille donne diverse ma credimi, come mi sento con te…

– Shh – lo interrompe lei, zittendolo con i polpastrelli, posati sulle sue labbra in una lieve carezza.

– Non mi dire che hai anche trovato la chiesa – aggiunge Serena.

– Certo che sì – risponde alzando gli occhi verso l’alto, abbracciando con lo sguardo il piccolo e colorato tendone sulle loro teste. Poi si china per sfilarle dai piedi le ballerine rosse che lei trova così comode. Serena lo lascia fare, nonostante sia molto restia a farsi toccare i piedi anche da Libero. E lui che lo sa benissimo, interpreta questo come l’invito ad andare avanti, come il sì che lei non sa pronunciare.

Vorrebbe proteggerli, quei piedi così meravigliosamente attraenti e deliziosi, e portarli al petto come due piccoli micetti ancora da svezzare, ma non lo fa. Si leva anche lui le scarpe e sale sulla palla.

– Vieni – dice, invitandola con la mano a salire – Raggiungimi qui, restiamo in equilibrio insieme, in coppia, e schiacciamo il Potere sotto i piedi, sia quello che conosciamo bene, sia quello che attenderà, nascosto dentro le pieghe quotidiane, il momento giusto per sbilanciarci.

Serena porta una mano alla bocca. Forse vorrebbe urlare di gioia, oppure nascondere il più splendido dei suoi sorrisi, o l’espressione che lui non potrebbe tradurre.

– Tu sei pazzo! – dice lei, repentina come il tuono esploso dall’ultimo proiettile di chi è accerchiato, prima di erompere in una risata che vuole sviare l’attenzione dai propri occhi che si stanno aspergendo di gioia.

– Insomma, ti decidi o no? C’ho messo un mese per ideare una cerimonia che ci rappresenti, come anarchici e come individui, e i nostri amici dietro il tendone stanno aspettando solo che tu ti decida a salire su questa palla per stappare le bottiglie e iniziare la festa.

Serena non può farlo attendere oltre. Sale e lo bacia a lungo. E i tappi saltano, i clown gioiscono, e due anarchici abbracciati fanno il giro della pista restando in equilibrio sulla loro allegoria sferica.

Logo
4994 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (41 voti)
Esordiente
38
Scrittore
3
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 20190803 142034.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Photo

Mela Golden ha votato il racconto

Esordiente

complimentiSegnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Grazia Ferro ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Fred Frewus ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190214 152239.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

isa ha votato il racconto

Esordiente
Large 38500097 1298075523661559 381139585440153600 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

rodolfodalcanto ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20180523 161833.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

inesdellanimamia ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Happolati ha votato il racconto

Esordiente
Large 8b663ee4 2f23 4d9c b76a 257d58c8aa3b.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Delos ha votato il racconto

Esordiente

Mi ha dato una sensazione come di profondità. Una metafora su cui riflettere, la sfera. Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Gianluca Zuccheri ha votato il racconto

Esordiente

Molto bello bravissimo!Segnala il commento

Large default

antoki ha votato il racconto

Esordiente
Large d4feb98f aeca 4fa5 bdbc 41ccd2955922.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Laura Zanasi ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Giuliano Renna ha votato il racconto

Esordiente

Se posso permettermi, ho trovato solo che "repentina come il tuono esploso dall’ultimo proiettile di chi è accerchiato" spezzasse il ritmo.Segnala il commento

Large cute possums 341  700.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Viviana V. ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large thumb dsc 0032 1024.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Nuts ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large 217245 108064892611657 1678963 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Michele Pagliara ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20150922 wa0001.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Mirò ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Chiara Filippi ha votato il racconto

Esordiente
Large forrestgump.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore
Large foto walter.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

walterfest ha votato il racconto

Esordiente

Credo che basti una parola sola "poesia"... e l'hai pure scritta bene. Segnala il commento

Large img 2417.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

anna siccardi ha votato il racconto

Scrittore
Large holly.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Superfrancy ha votato il racconto

Esordiente
Large external content.duckduckgo.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Dix dixit ha votato il racconto

Esordiente
Large 1510761479916.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Emanuele SZ ha votato il racconto

Esordiente
Large screenshot 20180125 141918.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

GretaPoulain ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Walter White ha votato il racconto

Scrittore
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Michele Cigna ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2870.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Phi ha votato il racconto

Scrittore
Large 20190721 162445.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large dscn4752.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Gianna Manfré Veronesi ha votato il racconto

Esordiente
Large occhio verde.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Lady Nadia ha votato il racconto

Esordiente

Mah, pazzi questi equilibristi! Due anarchici adulti bambini. Strano, ma bello.Segnala il commento

Large ewanmacpa01.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

macpaolino ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large fb img 1455357798620.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Hollyy ha votato il racconto

Esordiente

È che alla fine, tutti abbiamo un sogno ;)Segnala il commento

Large 2014 01 27 07.12.19.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Danilo ha votato il racconto

Esordiente

Sai cos'è!?... è che leggerti mi piace. Il resto per ora non ha importanza. Segnala il commento

Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Large 527416 390998970971380 1460070149 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ester Moidil ha votato il racconto

Esordiente

Mi sono emozionata!Segnala il commento

Large default

Tella ha votato il racconto

Esordiente
Large img icoti2.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Ti Maddog

Scrittore