Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Romance

Attualmente sospesa

Di Tiziana Fraterrigo - Scritto da Esordiente
Pubblicato il 22/11/2020

Siete fervidi, bruciate di parole, tuonate di storie e versi. Io ho la testa vuota, stravolta dagli eventi della pandemia che con le ondate si fa fatica a stare a galla. Ho riaperto un testo che non tocco più da mesi e che rimane una spina sul mio cuore. Qui un pezzettino.

111 Visualizzazioni
22 Voti

Frisca comu ‘na rosa era donna Cettina, c’aveva una

quarantina d'anni o forse meno, non si capiva.

Che a me, da quando ero nica, mi pareva sempre a stissa, alta e con le forme giuste, onde nere corvino le incorniciano il viso e aveva occhi verdi di jatta e quannu ti taliava faciva scantari. Entrava dentro i tuoi occhi e con le labbra di ciliegia diceva parole magiche e tutti obbedivano estasiati, un incantesimo a starici accanto. Non era nobile e manco ereditiera, viveva sola in un bel palazzotto, in via Ruggero VII, senza patri e matri, due servi, ‘na cammarera fedele e un viavai di persone a tutte le ore. S'alzava tardi e prima che aprissero le persiane, un mazzo di fiori, quasi ogni giorno, le veniva recapitato. La modista arrivava col baule una volta alla settimana, diceva di portarle le ultime tentazioni parigine e quelle di un sarto italiano che cercava fortuna tra le prescelte della società.

Al pomeriggio riceveva in visita alcune signore note in città e pure sposate, non che fossero amiche perché all'opera o alle ricorrenze non s'incontravano: solo nelle grandi occasioni o a casa sua.

‘Na sira sì e una no, dava una cena e il vecchio monsú deliziava i commensali con antiche ricette, per quanti e per chi non si seppe mai a parte congetture, chiacchiere di circoli e notizie passate da bocca a bocca che diventavano salate e pure piccanti.

Pinella, la mia compagna di scuola, avanti di due anni e già smaliziata – aveva baciato tre ragazzi dentro al portone di casa sua e di sera, diceva che donna Cettina si faceva accarizzari da tanti uomini, una alla volta, mentre raccontava storie come una specie di Sherazade e felici tornavano a casa dalle mogli. Poi c'erano quelli che i racconti li facevano loro, di politica, lavoro e ‘mbrogghi, ma donna Cettina aveva la parola giusta e questi per ringraziarla le portavano doni. Nessuno rimaneva nel suo letto e al mattino, le signore mogli, raccoglievano le informazioni per aggiustare il menage familiare. Ma lei sempre sola restava, diceva Pinella.

Non era una santa e neanche una cartomante, era una benefattrice, che conoscendo vizi e virtù di tutti, gestiva il teatrino solo a fin di bene, godendo di rispetto: che poi, se oltre le carezze c'era altro, non si sa e il dubbio restava, tutti a casa però tornavano. Per questo donna Cettina era affidabile e meritava il terzo banco al matrimonio, come fosse una cugina di primo grado...

Logo
2407 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (22 voti)
Esordiente
14
Scrittore
7
Autore
0
Scuola
1
Belleville
0

Voti della scuola

Large default

Redazione ha votato il racconto

Scuola

Cara Tiziana Fraterrigo, il tuo racconto è stato commentato da Cristina Marconi per la rubrica "La scrittrice che legge". Guarda il video su BellevilleNews.Segnala il commento

Commenti degli utenti

Large cubo.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

MeAlCubo ha votato il racconto

Esordiente
Large dsc 0896 02.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Shamisen ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Bellissimo. Più che meritato il commento di Cristina Marconi.Segnala il commento

Large aef1279e 3569 4d57 bd84 489222bbd0ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta Spagnoli ha votato il racconto

Scrittore

mi piace la tua scrittura!Segnala il commento

Large 7516adbc 430a 40e8 98cb 5182780ddf61.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Michele G. ha votato il racconto

Esordiente

Bello! Donna Cettina mi pareva di vederla per davvero :)Segnala il commento

Large cimg2750.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

albertomineo ha votato il racconto

Esordiente

Se questo è l'effetto che ti fa la pandemia facciamola durare ancora n'anticchia che ci regali il resto della storiaSegnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Daniela Madoi ha votato il racconto

Esordiente
Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore
Large 13 34 51 v2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Scrittore
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Bello bello: caldo, passionale, coinvolgente, "meridionale" nel senso migliore del termine, ben strutturato e di notevole spessore. Segnala il commento

Large 49199479 758130297888306 1334725198208827392 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Amica mia che hai la Sicilia nel cuore e la scrittura sulla punta delle dita. Lo so che sei sfinita, quali risorse puoi avere adesso per scrivere? Ma rileggiti e fatti leggere da noi, un pezzettino per volta; poi, questo demonio passerà e tornerai a riempire pagine.Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large 70628358 189111868760977 7202426436156653568 n  2 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Luciano Rossi ha votato il racconto

Esordiente

Uno stile superbo. Si sente la forza, il calore, e una sintesi piena degli umori della tua terra. Bentornata.Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Bravissima! Il racconto è bello, ma devi scriverne uno tutti i giorni... perché? Per pensare ad altro, per pensare alla realtà, per cercare di plasmarla almeno nella fantasia... un saluto!Segnala il commento

Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Non disperare, io faccio una fatica boia a scrivere quello che scrivo, sempre... poi, com'è ovvio, la situazione non aiuta, ma ti passerà ;)Segnala il commento

Large foto.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Rosanna Oberbizer ha votato il racconto

Esordiente
Large fb img 1600380308308.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Tiziana Fraterrigo

Scrittore
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee