Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Non-fiction

Buone notizie

Pubblicato il 06/11/2021

107 Visualizzazioni
8 Voti


Arriva dalla Germania la migliore notizia dell'ultima settimana: gli ospedali della Turingia, come ha annunciato il presidente Bodo Ramelow, non cureranno più la Covid nei pazienti non vaccinati, nel caso in cui negli ospedali dovesse salire eccessivamente la pressione sulle strutture sanitarie (fonte: https://www.adnkronos.com/covid-germania-cure-a-rischio-per-no-vax-in-turingia_4LzWviYu7mj8tQSm5GwZuq ).

I no vax della Turingia dovranno dunque mettere mano al portafoglio e farsi ricoverare a proprie spese; ma soprattutto, i loro concittadini che nonostante la vaccinazione contrarranno la malattia in forma grave (il cui numero crescerà in modo esponenziale fino al momento in cui avranno ricevuto tutti la terza dose, come è stato dimostrato dagli studi israeliani), non rischieranno più di non essere ricoverati in un reparto di terapia intensiva perché i posti letto sono stati occupati da pazienti no vax.

Ma quanto costa una degenza per Covid? In Italia, secondo quanto dichiarato dal dottor Alessandro Vergallo, presidente nazionale dell'Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani Aaroi-Emac, intervistato da Alessandra Paolini su "La Repubblica" del 2 settembre 2021, "un giorno di degenza in rianimazione può variare da circa 1.500 a circa 4.500 euro, ma diciamo che il costo medio è almeno 2.200. Ad agosto il numero medio di ricoveri giornalieri in terapia intensiva Covid è stato di circa 320 pazienti; quindi, in totale ad agosto sono stati spesi circa 22 milioni di euro. Questa 'spesa' è ripartibile così: 94% per i non immunizzati e 6% per i vaccinati, quindi 20,6 mln nel primo caso e 1.2 mln per i secondi".

Da mesi, In Europa e negli USA si è aperto un vivace dibattito sul diritto o meno dei malati di Covid no vax di essere ricoverati nelle terapie intensive sulla base dei "vecchi" criteri di priorità stabiliti dalle linee guida delle Società nazionali di rianimazione e terapia intensiva — stabiliti quando ancora non vi era una disponibilità di vaccini contro il Covid tale da assicurare a chiunque lo volesse la possibilità di vaccinarsi — tra cui il documento: "Decisioni per le cure intensive in caso di sproporzione tra necessità assistenziali e risorse disponibili in corso di pandemia di Covid-19", pubblicato sul Sistema nazionale linee guida dell'Istituto Superiore di Sanità. In tale documento, vengono esclusi il criterio cronologico (ordine di arrivo) e quello casuale (sorteggio), e vengono ammessi unicamente il criterio dei parametri prognostici definiti dalla letteratura medica e quello di rispettare l'eventuale volontà della persona malata di non essere ricoverata in terapia intensiva. Ne consegue che in Italia, i malati vaccinati non hanno alcuna priorità di accesso ai reparti rispetto ai malati no vax.

La misura annunciata dal presidente della Turingia non è l'unica buona notizia della settimana: la Sassonia sarà il primo Land tedesco ad affiancare l'Austria nella decisione di riservare da lunedì prossimo l'accesso a molti locali pubblici (ristoranti, bar, cinema e teatri) solo a chi è vaccinato o guarito dal Covid.

Che misure sta prendendo invece il governo italiano per affrontare la quarta ondata?

Il Commissario per l’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo, pur ammettendo in una recente circolare che in Europa è in corso una "pandemia dei non vaccinati", si limita a ribadire: “con forza la necessità di incrementare il ritmo di somministrazione delle terze dosi”. Nulla viene annunciato da esponenti del governo in merito all'introduzione anche in Italia di misure analoghe a quelle che entreranno in vigore da lunedì nella Turingia, nella Sassonia e in Austria; misure che potrebbero convincere almeno una parte dei no vax a vaccinarsi e nel contempo consentire alle farmacie — ridotte ormai a tamponifici — di procedere alla somministrazione della terza dose del vaccino Spikevax (Moderna) in luoghi vicini ai cittadini.

Soltanto un diverso trattamento normativo tra vaccinati e non vaccinati potrebbe garantire la rimozione degli ostacoli che limitano di fatto l'uguaglianza sostanziale dei cittadini imposta dall'articolo 3, 2^ comma della Costituzione, posto che il rifiuto di vaccinarsi dei no vax limita di fatto l'uguaglianza nella possibilità di guarigione dei cittadini vaccinati che si sono ammalati perché svantaggiati di fatto dalla loro maggiore anzianità, oppure dalla loro comorbilità.

Come ha ribadito più volte la Corte costituzionale: "l'obbligo del legislatore di trattare in modo eguale i cittadini non esclude che esso possa dettare norme diverse per regolare situazioni diverse, adeguando la disciplina giuridica ai differenti aspetti della vita sociale" (sentenza n. 53/1958).


Logo
4680 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (8 voti)
Esordiente
8
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large la stradina.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonio M. ha votato il racconto

Esordiente

Caro Fabio, hai pubblicato tre testi di informazione sui no vax e sul covid. Potresti adesso raccontare una storia che abbia al centro la morte coraggiosa di un no wax, che per le sue idee e per la libertà di tutti noi (vaccinati coglioni compresi) sfida la dittatura mondiale attuale. Potrebbe essere un racconto horror con l'amore tra due no wax che si conoscono a Trieste o a Milano centro durante una manifestazione, dove lui è picchiato a sangue dopo aver lanciato una bottiglia di birra ancora piena ad un poliziotto. Lei lo raccoglie e se lo porta a casa e lo cura senza portarlo all'ospedale, luogo pericoloso a servizio dei poteri dittatoriali internazionali. Anche un po' di fantascienza o Fantasy andrebbe bene nel racconto. Pensa, i no vax affrontano la vita con coraggio, sfidando la morte, mentre io fifone non vedo l'ora di avere la terza dose come un eroinomane. Dai, voglio una tua storia sui no vax!Segnala il commento

Large 35546859 683587435316843 3447866515343278080 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Novalis ha votato il racconto

Esordiente

In Irlanda, negli ospedali del Paese, che conta poco meno di 5 milioni di abitanti (lo stesso numero della popolazione del Veneto), ci sono 513 pazienti ricoverati negli ospedali con il Covid-19, di cui 97 in gravi condizioni nei reparti di terapia intensiva. Sono numeri enormi, che hanno riportato il Paese nell’incubo della pandemia: era da inizio marzo, ormai 8 mesi fa, che non c’erano così tanti pazienti negli ospedali irlandese. Eppure l’Irlanda ha una delle performance vaccinali migliori al mondo: il 91,5% degli over-12 è vaccinato, un dato superiore persino a quello dell’Italia. Le reazioni dei medici sono particolarmente dure e controverse. Il capo dell’ufficio medico del Paese, Tony Holohan, ha detto che “i vaccini non stanno funzionando come speravamo in termini di prevenzione della trasmissione“, aggiungendo che “le vaccinazioni da sole non sono sufficienti per fermare la diffusione della malattia“, esortando la popolazione ad attenersi attentamente alle misure anti-contagio (igiene delle mani, distanziamento, uso della mascherina e isolamento in caso di sintomi) anche se si è vaccinati con doppia dose. “Anche le persone vaccinate – ha infatti aggiunto Holohan – possono contagiarsi e a loro volta diffondere il virus contagiando. Segnala il commento

Large cherry blossom 4974732 1920.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

ItŌ Kiyoshi ha votato il racconto

Esordiente

Un saggio interessante e ben documentato. Peccato che lo spazio riservato ai commenti sia stato invaso dal profilo fasullo "Notorius" creato last minute (evidentemente su Typee c'è un utente che non ha neppure il coraggio di esprimere le sue idee no vax)Segnala il commento

Large default

Notorius ha votato il racconto

Esordiente
Large ritratto maschile.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Percival ha votato il racconto

Esordiente
Large win 20210713 10 57 29 pro.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente

Senza i vaccini ci saranno i lockdowns e molti altri morti anziani fino a sterminare l' umanità, svegliamoci sono i demoni che illudono i no vaxSegnala il commento

Aoh14gixdfsdsngj6ihduyyimgcwchpw9xuor6jraalnsw=s96 c?sz=200

Nandro77 ha votato il racconto

Esordiente

"l'obbligo del legislatore di trattare in modo eguale i cittadini non esclude che esso possa dettare norme diverse per regolare situazioni diverse, adeguando la disciplina giuridica ai differenti aspetti della vita sociale" -------------------------------------------- AGGHIACCIANTESegnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

Quello che vi sta facendo impazzire è che non riuscite a capire "chi siamo". E' questo che vi sta rendendo sempre più goffi, nervosi e violenti. Non siete riusciti a prevederci, ad anticiparci. Il motivo è semplice: perché in voi non c'è più niente di umano, mentre noi siamo rimasti umani. In voi non c'è più spirito, anima, connessione al sacro e al mistero, mentre noi siamo sacerdoti del piccolo, dell'ultimo e dell'invisibile. Voi non avete più vero amore per la vita, per voi stessi e per gli altri, mentre noi abitiamo la gioia e l'incanto. Questo vi fa impazzire. Non riuscire a catalogarci, ad afferrarci, a stiparci tutti dentro una definizione semplice e vendibile. Volevate i no vax, e ora in piazza avete anche i vaccinati . Volevate zotici e ignoranti, e vi siete ritrovati professori universitari, avvocati, magistrati, filosofi e psicologi. Volevate i fascisti, e avete incontrato uomini e donne in ginocchio con il rosario in mano. Volevate gli sciamani e gli stregoni, e vi dovete confrontare con premi Nobel e ricercatori di fama internazionale. Volevate degli automi ubbidienti, e avete risvegliato un'umanità cosciente, consapevole, lucida, critica e illuminata dalla fede. Avete commesso l'errore tipico di tutti gli idioti che nei secoli si sono avvicendati al potere. Pensare che lo spirito umano possa essere schiacciato come si fa con un insetto o un frutto; qualcosa che può essere spento o distrutto una volta per tutte... Pietro De Angelis, docente e scrittore Segnala il commento

Large royal enfield 5919895 1920.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Fabio88

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work