Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Poesia

C'é vita nell'armadio

Di GasKen - Editato da GasKen
Pubblicato il 09/12/2019

19 Visualizzazioni
8 Voti

Pazzia trasportata dal vento, un alibi per i gabbiani che danno l'allarme.

Razzia del tempo secondo i piani, animi segregati nella carne.

Sto in terrazzo, sempre in viaggio, come se la pace abbracciasse la sera, mentre il raggio di uno scienziato pazzo si fa spazio verso la ionosfera.

Cerchi fama e trovi la fame, cerchi la grana e trovi grane, sei una frana sotto le mie frane.

Quando il buio scende e sembra che non ci sia più niente da fare, quando tutto attorno sembra assente e non c'è più un nesso da trovare sto da solo a luci spente e l'unica luce che si accende è nel complesso cerebrale.

Confesso che parlare è molto facile, quello che è più difficile è trovare un modo agile tra le pagine e parole che anche da sole creino un'immagine.

Ho una voragine in testa che attrae tutto al suo interno, non è un trucco, è il frutto di un ambiente troppo brutto in cui fluttuo anche stando fermo.

Un foglio bianco e mi dimentico di essere timido.

Non c'è scampo, è un inverno rigido, sono io che non riesco più a star fermo in queste giornate grige, sono io che scendo all'inferno un po per scaldarmi, un po per cercare la mia Beatrice.

Stammi dietro se ci riesci quando avvio la traccia, i danni che vedo sono i pesci che il tuo Dio ci sbatte in faccia.

Gioco a incastro composto su un nastro guasto, è il mostro che torna per prendere il poco che è rimasto.

In testa ho il fuoco sempre acceso per tenere la bestia fuori.

Tempesta fredda, mantengo il fuoco vivo mentre scrivo, tra testi e suoni.

É una bestia che si manifesta in fretta, aspetta il buio, spegne lampioni.

Quando voglio ancora ci riesco, contesto il contesto, sinistro e destro sul testo, faccio a botte con me stesso.

Mi trovi pronto adesso, ti ingombro anche il desktop, mi manifesto dentro e fuori come un virus.

Sempre con un testo in testa, ti aggiro con uno scopo onesto, non come i programmatori di Polibyus.

Senti il dolore ma non farti prendere dal panico, ricarico il caricatore con il mio stato d'animo e faccio fuoco su tutto ciò che è organico.

Meccanico nella rima che gira bulloni, rima che si rigira nella ferita come un serramanico e non si tira più fuori.

Umori in salita, una corrida di tori, la sfida inizia e la mia testa è finita tra i suoni.

Ossigeno che si vizia, tu inizia ad aprire le finestre.

È un raggio extraterrestre che giustizia le bestie.

Prendo la penna e rispondo al mondo e ciò che gli gira attorno.

Per ogni giorno che questo sistema celebra, la tenebra mi penetra nelle ossa e va sempre più a fondo.

La mia penna é come una terebra che lacera l'anima e la mette sotto sopra, é una macchina primitiva ma con un'anima propria, fa in modo che io scriva roba su roba, é la mia anima che si riempie più la sua si svuota.

Tramo vita sotto il naso di una popolazione morta, tramortita un'altra volta da una luna storta.

Anche se sciente, ogni giorno lotto con le mie stesse scelte.

Tra le cose certe c'è che i mostri non stanno sotto il letto ma sotto le coperte.

Siamo mostri dal bell'aspetto, siamo mostri in un armadio troppo stretto che si divorano tra di loro.

Ho chiuso con il lucchetto i miei sogni nel cassetto perché dentro c'è il mio tesoro.

É una combinazione che non trovo, é il chiodo fisso, é l'abisso in cui mi trovo.

É un mondo scisso tra quello che sei e quello che vedi allo specchio, sempre in conflitto come vecchio e nuovo.

Non mi accetto e provo ogni giorno a stare meglio, ogni mio difetto é come un tuono che cade per tenermi sveglio.

Muovo il coltello sulla piaga di continuo, é il mio sangue che dilaga tra le pagine quando rimo.

Prendi il calice e fai come se fosse vino, brinda.

É facile dare la colpa al destino per la tua vita finta.

Logo
3629 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (8 voti)
Esordiente
6
Scrittore
2
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large images.jpeg.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200907 082706.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Un bel titolo: ma implode un pò in sé stessa. Forse devi imparare a aprire le porte, di quell' Armadio...Segnala il commento

Large 62273667 le mani aperte delle donne su una priorit%c3%a0 bassa bianca isolata.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Italo ha votato il racconto

Scrittore
Large aquila2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Vinantal ha votato il racconto

Scrittore

Confusa al punto da non avere identità, ne guadagnerebbe da un buon lavoro di revisione, potatura e riorganizzazione del testo.Segnala il commento

Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Alcuni bei passaggi. Attento ai refusi, però. Segnala il commento

Large 8star.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zeta Reader ha votato il racconto

Scrittore

Slegata ma con diversi punti di luceSegnala il commento

Large screenshot 20200224 215102.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Fuochi ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Condivido l'opinione di Giulia f.Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Scrittore

Non so se sia un problema mio, mi sembra un po’ slegata nello sviluppoSegnala il commento

Large 54517768 2241498509221642 3598805384250261504 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di GasKen

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Bellevillemilano logo typee
Bellevilleonline logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee