Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Non-fiction

Con il vento in faccia

Pubblicato il 30/01/2021

Con l'alba e i tramonti in faccia

36 Visualizzazioni
16 Voti

Mentre mi muovo nella vita sento l’aria che cambia, tipica dell’aria durante i lunghi viaggi in macchina quando senti l’odore fresco e diverso all’improvviso in diverse zone magari assolate con gli occhi al finestrino che strizzi per il vento e la luce forte, il verde lungo i laghi che brillano come il vetro spesso, le righe che si formano ad alta velocità, strisce più spesse e alcune più sottili che scorrono veloci come se si abbassassero delle serrande marroni all’improvviso.
Sono le finestre del passato che si stanno chiudendo mentre io sto viaggiando veloce verso un futuro completamente diverso da quello che vivevo e già posso parlare al passato sussurrando parolacce.
Il presente è già diverso per tutti quanti ma solo pochi hanno avuto il coraggio di scorrere in avanti.
Tutti gli anni scorsi in cui pensavamo di essere più liberi e felici in realtà non lo sono mai stati perché eravamo più fermi di adesso sulle nostre poltrone del tempo fatte di cemento e pelle sintetica, bloccati come statue a guardare il futuro che arrivava agli altri sulle tivù.

Chi lo ha deciso ha iniziato a camminare in questi mesi e poi a correre per scappare dalla guerra. Sì, perché è come una chiamata alle armi. "Solo i morti vedono la fine della guerra".
"Vivere bene è la migliore vendetta".
Correre meglio tra i parcheggi dell’esistenza è ancora meglio. Non puoi rimanere fermo mentre tutto si muove e tutto ti chiama. La natura urla forte quando c’è bisogno proprio di me. E te. 

La sento, mi chiama urlando quando ha bisogno di me e se resisto mi vengono gli attacchi di panico, ansia, tachicardia. E’ questa l’ansia che alcuni provano restando chiusi nelle proprie stanze. E’ così che si forma: non rispondendo alla chiamata, non prendendo in considerazione la voce del proprio nome che viene segnalato fuori come nei tempi di guerra.
Allora hai paura.
Allora vuol dire che sei un codardo. Vuol dire che non vuoi vivere e il mondo ti punisce con la depressione. Devi muoverti e prendere in braccio il tuo fucile perché ne hai tutte le energie necessarie ma le stai consumando sul pavimento. 

Perché solo i morti vedono la fine della guerra e non è mai finita da quando l’uomo ha messo il primo piede sul suolo terrestre.
La vita è lotta e guerra, la vita è dover usare sempre le gambe per disporre bene i piedi in una giusta direzione dettata dal cervello. 

Adesso vedo montagne imbiancate e colline. Stamattina l’alba era di colore arancione e me la sono presa tutta in faccia. 

I buddisti tibetani dicono che l’arancione sia il vero colore del paradiso. 

Logo
2553 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (16 voti)
Esordiente
14
Scrittore
2
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 20210427 021713.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

Interessante.Segnala il commento

Large 2707610f 03de 45d4 972b 7f6d33a43ad5.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Vitale Segnala il commento

Large img 20200126 162413.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mauro Scremin ha votato il racconto

Esordiente
Large ez27 277678995 10224295234402071 3440311918073166286 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Splendido. Da 10.Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente
Large 20220521 204723.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helenas ha votato il racconto

Esordiente
Large img 1371.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Federico D. Fellini ha votato il racconto

Scrittore
Large 675e5471 05e0 4107 8ba7 e542a5b70562.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

MMarianella ha votato il racconto

Scrittore

Mi piace l'idea dei pensieri sconnessi che creano un loro senso logico. Forse c'è qualche ripetizione qua e la che stona, tipo l'aria iniziale, ma davvero caruccio!Segnala il commento

Large img 20210421 183135.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200611 011659.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Amid Solo ha votato il racconto

Esordiente
Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente
Aatxajxbmwx0t vape40mgr7hl yzley y2gc2xcsl2a=s96 c?sz=200

Isabella Ross ha votato il racconto

Esordiente
Large bbbbbb.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente
Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Andrea Trofino

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work