Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Cronache divine 2: Persefone

Di Elena_Vere - Scritto da Esordiente
Pubblicato il 20/10/2019

85 Visualizzazioni
24 Voti

Salve a tutti, sono Persefone.

Al contrario di Atena, non ho storielle divertenti da raccontarvi. Vi assicuro, però, poteva andarvi peggio: aspettate che sia il turno di quel vanitoso di Apollo, il signore della poesia, Mr. Sono Più Bravo Delle Muse, Mr. Le Mie Tragedie Fanno Piangere Euripide.

Ehm, dicevo…

Mi chiamo Persefone. Di per sé non è male come nome, anche se secondo qualcuno significa portatrice di morte, e grazie tante per la pubblicità negativa.

Sempre meglio dell’alternativa: Kore. Che letteralmente significa ‘fanciulla’.

Ora, capiamoci. Non voglio fare quella che sono-tutto-io, ma, sono la regina dell’oltretomba, signora degli Inferi, sposa di Ade. Lavoro sodo insieme a mio marito per sei mesi l’anno, e passo gli altri sei a prendermi cura di quell’ansiotica di mia madre. Non ho figli solo perché ho deciso di non averne, non perché, come dice qualche malalingua, sono troppo giovane per averne.

Da un lato, mi ritrovo con un nome carino, vagamente connesso al portare la morte, palesemente legato ai misteri Eleusini, e grazie mamma per avermi dato un nome che ti ricorda te stessa.

Dall’altra parte, la qui presente regina dell’oltretomba, signora degli Inferi e sposa di Ade si ritrova un nome che significa, letteralmente, bambina.

Voi cosa scegliereste? Sì, la morte anch’io. E non solo per via di mio marito.

Uhm, vi sto confondendo, vero? Ok, fatemi ricominciare, vi racconto meglio.

Mia madre è Demetra, dea delle messi. Mio padre è Zeus, re degli dei. Sì, sono fratelli. C’è chi può, chi non può, e Zeus può. Prima di bandire l’incesto ha sposato una sorella e messo incinta l’altra, che vi devo dire.

Mia madre è… un po’ pesante. Assillante, sempre ‘tesoro dove sei’, non ti fa mai uscire di casa. Pare di essere figlia di Estia. Credo derivi dal fatto che, pur volendolo, non è riuscita a sposarsi, si è ritrovata incinta e mi ha dovuto crescere da sola. Aggiungeteci che sua sorella l’ha odiata per parecchio tempo, per avere avuto me da suo marito.

Sapete, se non la conosci, Era ti fa pena. Quando la conosci, ti ritrovi improvvisamente troppo impegnato ad averne una paura matta e ammirazione profonda, per provare pena per lei.

Senza contare che mia zia è dea dei parti. Chi credete che abbia assistito mia madre, aiutandola a mettermi al mondo?

Insomma, una volta adolescente, l’ansia di mia madre ha iniziato a starmi stretta, ed è diventata un soffocante fastidio, anziché un piacevole monito del suo affetto per me. I nostri primi litigi devono averle spezzato il cuore, povera Demetra: non riusciva a capacitarsi del fatto che la sua bambina stesse crescendo.

Dopo un paio di raccolti andati male per il malumore che le nostre liti le procuravano, i suoi fratelli (ed Era) hanno deciso di intervenire, consigliandole di lasciarmi i miei spazi.

“È una dea adolescente, Deme, non è più una bambina” deve averle detto zio Poseidone: “perché non la lasci uscire con le mie nipoti, le ninfe oceanine? Sono brave ragazze”

Brave ragazze un corno. Sono più una cornucopia di guai. Fantastiche, con loro non ti annoi mai. Lo stile hippy lo abbiamo inventato noi: passavamo le giornate tra sole, pace e amore. E occasionalmente qualcuna di noi restava incinta (non io, perché sono intelligente, va bene? Niente sesso quando sei fumata persa).

Per sport, ogni tanto facevamo a brandelli qualche cervo, più per divertirci a squartarlo e masticarlo, che per mangiarlo davvero. Vi fa senso? Eh, mi spiace. Capitemi: se sei figlia di due divinità, un po’ di rabbia primordiale da sfogare finisci per ereditarla.

Basta pulirsi il mento dal sangue, quando hai finito, dice sempre mia madre.

Insomma, un giorno siamo dalle parti di Nysa, stiamo decidendo se andare al mare o per boschi. Le altre iniziano a litigare, io mi annoio, e mi allontano verso un gruppo di alberi.

Mi imbatto nel narciso più bello che abbia mi visto, tra tutti i fiori che ho mai fatto fiorire. Mi piego per raccoglierlo, e mi ritrovo ad un metro dagli stivali neri di Ade.

Sì, lo so, è mio zio, ma avete presente quanto è bono? Alto, pallido, capelli lunghi, tutto vestito di nero. Con quel bel viso un po’ androgino che aiuto.

Mi guarda in silenzio per un po’, poi mi fa un sorriso.

Io ciao, non ho capito più niente. Voi al mio posto che avreste fatto? Pensato alla mamma che dice, non dare retta agli sconosciuti? Per piacere. Io lì per lì a lui stavo pure per dare ben altro.

Lui fa una risata che, vi giuro, ho saputo di essere sua appena l’ho sentita, e mi fa, andiamo con calma. Vieni da me, ti invito a cena. Conosciamoci un po’, prima.

Le promesse in quel ‘prima’. Avrò fatto fiorire cespugli nel raggio di due chilometri, quando ho sentito quella parola uscirgli di bocca.

Mia madre non l’ha presa bene. Ci sono voluti mesi per convincerla, ma alla fine ha accettato la nostra storia.

Ed eccomi qui, signora degli Inferi, regina dell’oltretomba, ex hippy sposata al primo darkettone della storia.

Il primo che mi chiama ‘bimba’ lo faccio sbranare da Cerbero.

Logo
4944 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (24 voti)
Esordiente
19
Scrittore
5
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Martina FD ha votato il racconto

Esordiente

Delizioso! dopo una giornata abbastanza pesante mi ha fatto fare numerose risate prima di andare a dormire, ah, l'ho letto tutto con la voce delle muse di Hercules della Disney! Segnala il commento

Large images.jpeg.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Agnes O ha votato il racconto

Esordiente
Large default

_DENTEdiLEONE_ ha votato il racconto

Esordiente
Large 2ec59296 2352 4142 b6ad a47fd7cb1cca.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ladydonone ha votato il racconto

Esordiente

🃏❤️Segnala il commento

Large img 20160830 wa0000.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Maddi Nicolini ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Divertente, fantasioso, insolito! ComplimentiSegnala il commento

Photo

Mela Golden ha votato il racconto

Esordiente
Large lord ganesh wallpaper.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Fiorenzo ha votato il racconto

Scrittore

Concordo co Esteban, il rischio, evitati, era di esagerare con la parodia.Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Storia godutissima che si muove tra serietà e parodia, satira e narrativa per l'infanzia, Freud Rodari Calasso e... Zelig. Complimenti.Segnala il commento

Large 20171104 163121.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

NuMo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

idiblue ha votato il racconto

Esordiente

uno spasso, brava!Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

vita e passione ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large img 20191015 225536.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Rosnikant ha votato il racconto

Scrittore

Il mito non ci abbandona mai nemmeno nella modernità della trattazione. Molto brava. Segnala il commento

Large img 1431.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

Divertente, raccontato con spigliatezza e stile Segnala il commento

Large default

esteban espiga ha votato il racconto

Scrittore
Editor

in esperimenti del genere c'è sempre il rischio dell'effetto "giobbe covatta", ma qui c'è più cultura e bella scrittura. divertente.Segnala il commento

Large img1.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

palu ha votato il racconto

Esordiente
Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Ben scritto e sviluppato. Stile piacevole, a volte quasi troppo ordinato, ma davvero accattivante. Piaciuto.Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Debora P. ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large 20190721 162445.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore

Piacevole e spigliato.Segnala il commento

Aoh14gjrmag78hkjcqoaqnabg2burrwlxqbfnbsubad36q=s50?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore

Divertentissimo! Brava.Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Ottimo, adesso tocca all'ampolloso Apollo :)Segnala il commento

Large default

di Elena_Vere

Scrittore