Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Dal tramonto all'alba

Di Silvia - Scritto da Esordiente
Pubblicato il 22/02/2019

94 Visualizzazioni
24 Voti

Adesso che lo aveva ritrovato, non voleva più perderlo.

Pensò all'estate del 1999.

Lei che già spezzava cuori. Lui che già aveva un solo amore.

Pensò che in fin dei conti non erano mai stati due estranei e questo le dava sicuramente il diritto di ricontattarlo.

Pensò alle passeggiate e alle mail sul senso della vita e della semiotica.

Alle telefonate notturne dal sapore di latte e menta.

A lui unica figura immobile in un locale affollato di universitari.

Alla dilatazione nel tempo e nello spazio di quel momento destinato a riaffiorare solo dopo tanti anni.

Pensò alla fermezza con cui si dice addio a vent’anni e a quante volte, dopo quell’addio, furono sul punto di incrociarsi.

Magari a Parigi dove, ironia della sorte, avevano vissuto più o meno nello stesso periodo.

Pensò che fosse buffo che entrambi scrivessero un po’per mestiere e un po’come terapia.

Entrambi forse avevano la stessa necessità di vivere le tante vite che non avevano mai scelto, per paura o per coraggio. Forse per tutte e due le ragioni.

Molti anni prima aveva stampato le loro mail convinta che fossero un materiale interessante da usare in un racconto.

Durante un paio di traslochi le aveva perse, poi ritrovate, infine aveva deciso di tenerle in una scatola insieme ad altri reperti: agendine, biglietti del cinema, fototessere, dediche, cd masterizzati. Un giorno qualsiasi della sua vita le aveva lette alla ricerca di indizi.

Chi era stata? Cosa aveva voluto? Chi era diventata? Non era riuscita a darsi nessuna risposta e aveva però avuto voglia di sentirlo.
Gli aveva chiesto il non domandabile. Sei felice?

Se avesse risposto di sì, sarebbe sparita.

Mentre si abbandonava a un sonno senza sogni in un letto sfatto, circondata da fogli sbiaditi, si convinse che per aggiornarsi sugli ultimi vent’anni serviva una notte intera “dal tramonto all’alba” e glielo scrisse per messaggio.

Pochi istanti dopo, il cellulare vibrò. Decisero di vedersi il giorno dopo.

Il pomeriggio successivo arrivò in stazione, prese un caffè da asporto e un pacchetto di Camel light e andò ad aspettarlo al binario.

Aveva un cappotto troppo leggero e, nonostante il freddo, era leggermente sudata.

Si sedette su una panchina e si accese una sigaretta.

Quanto rimase lì? Un’ora e mezza forse due.

Guardò compulsivamente il cellulare.

Accese circa una decina di sigarette.

La camicetta di seta era gelida. E anche le sue mani erano gelide.

Pensò che una volta tornata a casa avrebbe aperto tutte le finestre, messo su un vinile di Mercury Rev e cucinato una torta alle mele.
Poi, avrebbe eliminato tutte le mail.

Ma mentre pensava a tutte queste cose, salì sul terzo treno che nel frattempo era arrivato al binario. Senza biglietto e senza controllare la destinazione. Passò due ore con la testa appoggiata al finestrino, le cuffie e gli occhi chiusi.

Quando chiese alla donna vicino a lei dove fossero diretti, la donna che si rivelò essere straniera la guardò stranita e rispose con un  al mare! Indicando fuori dal finestrino. E in effetti il mare stava facendo la sua apparizione. Come quando era bambina, una sensazione di euforia la pervase. Il cielo era ormai di un rosa stucchevole.

Qualche minuto dopo in spiaggia, si tolse le scarpe e le calze e camminò sul bagnasciuga. L’acqua era molto meno fredda di quanto avesse potuto immaginare.

Alcune lacrime le scendevano lungo le guance arrivando alla bocca, le leccò via assaporandone il gusto salato.
Altre lacrime invece sarebbero state portate via per sempre dalla corrente.


Logo
3475 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (24 voti)
Esordiente
22
Scrittore
2
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large brid 1 n2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Artèmide ha votato il racconto

Esordiente
Aatxajxbil4nhlwbyv91uz0lzmcfxg1wvxml7zcnqw2d=s96 c?sz=200

Avalon ha votato il racconto

Esordiente

Arrivato da poco, ho cominciato ad andare in giro per cercare di conoscere il posto. Tra le altre, ho trovato queste storie. Meglio che le rimetta al loro posto. Magari il legittimo proprietario si assentato solo per un momento e potrebbe non gradire che qualcuno le abbia messe in disordine.Segnala il commento

Large img 7158.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Major Tom ha votato il racconto

Esordiente
Large win 20210713 10 57 29 pro.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente
Aoh14gjxskpbvpntyaaoky5q2 bwnhaisefpwedl16l92g=s50?sz=200

valli ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190819 193433.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Matteo Alparone ha votato il racconto

Esordiente

"Alle telefonate notturne dal sapore di latte e menta." Evocativo, rapido e salato. Molto bello. Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Enrico Enne ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Mi piace molto. Tante immagini veloci, quelle che spesso passano nella mia mente. E il sapore di Camel Segnala il commento

Large forrestgump.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore
Large default

LaPi ha votato il racconto

Esordiente

BelloSegnala il commento

Large dsc 0184.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Vincenzo Grasso ha votato il racconto

Esordiente
Large large australia.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Scrittore
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large t  2  31 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

SteCo15 ha votato il racconto

Scrittore

Sequenza di immagini descrittive che rendono bene lo spirito della protagonista e la malinconia latente.Segnala il commento

Large 20210225213214.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Simone ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190103 150448.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lisa M. ha votato il racconto

Scrittore

Mi piace il ritmo svelto del racconto dato dallo stile paratattico. Segnala il commento

Aaue7mczxevud7mmtod10ctjdeqrojbibkihyxmkzkkkmq=s50?sz=200

LadyEffe ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Scrittore
Editor

A me è piaciuto. Ha un bel ritmo, cadenzato. Viaggia veloce. Serie di pensieri e immagini efficaci. Malinconico. Segnala il commento

Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

Sembra il diario di una liceale scritto in pseudo terza persona. Didascalico fino alla nausea.Segnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large fb img 1455357798620.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Hollyy ha votato il racconto

Esordiente
9a1da9fd6863de024db9d0b73434e8bd 400x400

GG_AUSO ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190219 193329.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

IrishFolies ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Bello, scorrevole. L'unica cosa che non ho compreso é l'andare a capo così spesso, ma é solo una questione stilistica. Segnala il commento

Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large 309751 235661929815159 1555496147 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Silvia

Scrittore
Editor
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee