leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Poesia

Delirio incompleto

Di M.R.
Pubblicato il 13/03/2019

14 Visualizzazioni
0 Voti

Ho l'ansia che mi fa da substrato

oltre l'epidermide un fuoco che decide il mio umore, il mio stato

nelle tempie,

suona come un consiglio che tuona nelle orecchie

un suono lontano che cresce

s'appiglia a me

cado.

Canta note strette, si diramano come lampi

alberi, qualcosa oltre l'ombra della foresta che nei meandri della mente perversa

s'aggira imperterrita

ritta, mi mangia la testa

si scompone nel chiasso del mio inconscio

somiglia ad un verme

un insetto

un rettile che non si crede umano

attraversa il mio sguardo mio malgrado

mi fa cedere

perdo l'equilibrio creato

Suscita su di me la paura viscida

scende fluida sulla mia nuca

cruda

la vedo nuda

la sento in un brivido

contro me acconsento e mi possiede come un grido stridulo

si stende, entra nella cute

spldende mentre io ne sono succube

questa magia  si spegne, come fumo s'allontana e savisce nel niente.

Logo
843 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (0 voti)
Esordiente
0
Scrittore
0
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0
Large imgp0337.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di M.R.

Esordiente