Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Fantastico

Destini double face

Pubblicato il 15/09/2020

Una storia, due prospettive diverse

44 Visualizzazioni
13 Voti

Dalla finestra del quinto piano, Carla segue la scena come se fosse un film.

Sono circa le otto di sera, lei - come sempre - ha già cenato e ora guarda fuori, osserva la vita degli altri.

Bloccata sulla sedie a rotelle, dopo l'incidente, ha smesso di uscire.

Preferisce scrutare il mondo dalla sua piccola cucina, oramai sola e senza entusiasmo, non chiede più nulla al destino.

Eppure, a settant'anni le ripetono che è ancora giovane, può viaggiare, andare dai figli, recarsi al cinema ... insomma condurre una vita normale.

Ma Carla è apatica, quella finestra é il suo unico tunnel verso l'esterno.

Quella sera, però, accade un fatto anomalo che risveglia il suo interesse.

Dal palazzo di fronte, quella coppia che litiga sempre, é ai ferri corti.

"Basta, voglio scappare! E' ora di cambiare vita!" sente urlare.

E poi "E' finita, non lo capisci? Vogliamo continuare fingendo? Come in una recita? BASTA CON QUESTA VITA ASSURDA!" la voce (femminile) minacciosa e furiosa intima l'ultimatum.

Carla vede, nella penombra, la coppia discutere, un rumore sordo, lui cade, lei gli salta addosso ... lui si sbraccia quasi chiedesse aiuto, la luce che si spegne, una porta sbattere, il silenzio totale.

Indecisa se avvertire la Polizia, va a dormire turbata, convinta di aver assistito ad un dramma d'amore.

Il giorno dopo, Carla si sveglia felice, come se la Vita le regalasse un nuovo inizio.

Dopo tanti giorni chiusa in casa, ha voglia di uscire.

Stavolta asseconda questo anomalo entusiasmo e ... chissà ... magari ... accetta l'invito della figlia e va a trascorrere un weekend da lei?

Poi una mattina - sarà trascorsa una settimana dal litigio? - Carla riguarda l'appartamento di fronte.

Vuoto da giorni, anzi da quel giorno!

Allora, d'impulso, prende il tablet e con avidità cerca su internet le notizie di cronaca nera sul suo quartiere.

Non trova nulla.

Con una smorfia sul viso - forse un sorriso? - legge invece, "COPPIA SVANITA NEL NULLA: SONO LORO I FORTUNATI VINCITORI DEL SUPERENALOTTO MILIONARIO?"


---------------------------------------------


Sono le otto di sera, Luca è a casa e Lucia sta per rientrare dal lavoro.

Appena lei varca la soglia e poggia le buste della spesa sul pavimento, lui - con voce tremante - comunica la notizia choc.

Ancora con la schedina vincente in mano, increduli, urlano, litigano, si abbracciano.
Lui propone di attendere, lei lo incalza, vuole mordere la Vita, stravolgere il destino!

Decidono di fuggire, con i milioni del SUPERENALOTTO desiderano una nuova possibilità, altrove.

Cancellare la vicinanza di questi palazzi attaccati l'uno all'altro, ecco il primo sogno di entrambi.

Scappare in Australia, in cima a una montagna, su un'isola caraibica o in un attico di New York.

Le opzioni sono molteplici, con i soldi improvvisamente la vita assume un inatteso significato globale.

Fino a ieri, lavoro-casa-cena-tv.

Da domani, chissà.

Nella concitazione, travolti dall'eccitazione della svolta, lui cade, lei gli salta addosso, lo bacia, lo prende per mano, spengono la luce, sbattono la porta e volano via.

E mentre fuggono, Luca lancia un ultimo sguardo alla finestra.

Con le braccia, saluta quella donna sulla sedie a rotelle che vede sempre affacciata, proprio di fronte casa sua, al quinto piano.

L'ha notata mille volte, sola, con gli occhi tristi in attesa di un cambiamento.

E Luca, mentre vola via con Lucia, promette a se stesso che anche per quella donna è giunto il giorno fortunato.

Logo
3403 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (13 voti)
Esordiente
7
Scrittore
6
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 20200910 155353.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Danilo Gori ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200907 082706.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Continui a sorprendere: quasi hitchcockiano, stavolta, in salsa Mario... Interessante il ribaltamento finale, che dimostra l'importanza della visuale, quando ci guardiamo intorno, e la versatilità delle parole, che si adattano alle situazioni, mudulandone e cambiandone il senso, e la portata. Il finale l'ho trovato un po' troppo indulgente, come se avessi voluto strizzare l'occhio al lettore. Però ci sta, tutto sommato. Segnala il commento

Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

Mi è piaciuto. Buono l'incipit, in cui la sedia a rotelle è buttata lì, sullo stomaco del lettore. Forse il soggetto non è originalissimo, ma è raccontato con spigliatezza. Non è di genere fantastico, forse un po' surreale, con il lieto fine accattivante Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Un bel soggetto, Mario. Se il tema della finestra sul cortile non è originale, tu l'hai reso nuovo con l'escamotage del falso indizio e della successiva sorpresa. Fossi in te lo penserei come una sceneggiatura: mostra i fatti, facci vedere tutto quello che accade senza intrometterti mai.Segnala il commento

Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large forrestgump.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore

Soggetto interessante da sviluppare ulteriormente. Nella prima parte un po' ripetitivo. Eviterei i trattini tra le due versioni della scena, i puntini di sospensione e le domande retoriche.Segnala il commento

Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Il soggetto mi piace, buona l’idea di raccontare la stessa storia da due diverse prospettive. Nella prima parte però mi sarei concentrata solo sulla scena, calcando un po’ di più la mano su quello che sembrava un litigio. Dilungarsi sulle abitudini di Carla secondo me è superfluo, l’unica cosa che conta ai fini della storia è che lei sta sempre alla finestra. Infine, su questo tipo di racconto non userei neppure i nomi propri, limitandomi ad appellativi come l’uomo, la donna, la ragazza, ecc. Non capisco nemmeno la scelta del genere “fantastico”. Insomma, non male ma ci lavorerei un po’ su. Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large c7724483 babe 419e baac 4ccaf2b3b51f.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Naoomi ha votato il racconto

Esordiente
Large c415c39c 6403 4ee4 a16d 6887c4bd0cd9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Gef Coco ha votato il racconto

Esordiente

Tra la finestra sul cortile e la finestra di fronte. Accattivante. Segnala il commento

Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large mariomonfrecola social 2020.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di mariomonfrecola

Esordiente