Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Non-fiction

Di cavallucci marini, violini, violoncelli, velieri e boschi

Pubblicato il 23/12/2021

tra non-fiction e poesia, su Jan Wagner e Valerio Magrelli, un percorso del tutto personale

84 Visualizzazioni
20 Voti

«Variazioni sul barile dell'acqua piovana», lo trovo un titolo di molto fascino. Contiene un esplicito richiamo alla musica e poi coi suoi tre anapesti in fila è esso stesso musicale; e cosa ci fa un barile in una poesia? sembrerebbe qualcosa di non poetico e dunque di molto interessante. Il titolo originale tedesco è «Regentonnenvariationen»: una sola parola composta, e l'unica maiuscola: nonostante in tedesco tutti i sostantivi si scrivano con l'iniziale maiuscola, Jan Wagner non lo fa, e non lo fa perché «a ogni parola viene attribuito lo stesso peso» e perché in questo modo «le possibilità si moltiplicano di creare doppi significati, giochi di parole, piccole esasperazioni». Le poesie delle Variazioni sono affollate di animali: asini, kookaburra, koala, api e altri. Scorrendo l'indice al fondo mi ha fatto pensare a Marianne Moore, però la scrittura di Wagner non è fitta e matta e minuziosa come la sua; ma è precisa, sì, mi pare abbia sia uno sguardo che una forma precisi, e come riporta la quarta di copertina «tende alla leggerezza». Ma dicevo della musica; ecco, in Wagner si fa sia stile che tema. Per esempio in «giovanni gnocchi al violoncello».


giovanni gnocchi suona bach, mentre fuori

c'è l'estate, il caldo, la città.

ma il bombo più divino è qui, smarrito

nella fresca sala, indolente vola

di nota in nota, di foglio in foglio.


giovanni gnocchi suona bach, ma anche bach

suona lui, lascia che le sue dita si arrampichino

come pallidi marinai per il sartiame,

mentre fuori c'è la calura, luglio, la città.

e tutto alza le vele. e tutto salpa.


Da un violoncello, quindi, alle vele in mezzo al mare. In «hippocampus» invece si parte da un acquario e si arriva a un violoncello, passando ancora per Bach.


ciò che rimase non fu il mezzo limoncello

di luna sopra napoli, nemmeno la suite

con vista sul golfo; a rimanere fu lo sfumare

della luce, il gorgogliare dietro spesso vetro

all'acquario dell'istituto, i cavallucci marini,


specchiantisi l'un l'altro; i due cavallucci marini

ognuno nella propria armatura, quasi di vetro,

che parevano più stare in piedi che nuotare,

come se origliassero l'un l'altro, o una suite

di bach, come fori di risonanza in un violoncello.


Per le analogie che Wagner sa vedere nel quotidiano, per la chiarezza e per il tono quasi prosastico e a tratti ironico, mi ricorda Valerio Magrelli, anche se Magrelli è forse più centrato e meno denso. In una poesia di Magrelli ci sono i violini: una testa è «tramata di musica» come venato e tarlato è il legno dei violini, poi «si fa leggera e vuota», un po' come il tutto che salpa in Wagner (anche se qui Magrelli si riferisce a Mandel'štam, alle voci che Mandel'štam sentiva nella testa, paragonate a una melodia che diventa ossessione). Per tornare al mare, invece, il «saggio sui tovaglioli», sempre dalle Variazioni, è un discorso sorprendente che procede per terzine nel quale i tovaglioli sono orgogliosi velieri che solcano i tavoli-mari.


come fredda gru d'origami,

oppure con l'orgoglio di velieri

che solchino i tavoli


verso nord, sempre verso nord…

presto un'ultima luce discende

da alte finestre, imprimendosi come


macchia di sugo nel loro candore,

giacciono ai bordi del piatto appallottolati

con nulla d'altro dentro


che la rossa farfalla del rossetto;

e prontamente fluttuano coi loro simili

per la purgatoriale lavanderia


ignari della forma cui domani

risorgeranno tra le agili mani

delle cameriere: sarà magari


un balletto, davanti agli assediati,

il bello di una capitolazione?

il tardivo trucco di un ubriaco,


una chiave che sparisce? o il ronzio

fastidioso, quel refuso di mosca

sulla tovaglia, la loro piccola, imbrattata M?


Pensate adesso al paesaggio di un tavolo, agli oggetti, le loro forme, pensate alla vostra cucina di tutti i giorni. Magrelli per esempio ci vede un bosco, un bosco che riposa, la flora, «metallica delle posate».

E qui, dal bosco, vi saluto.


La cucina è gremita di oggetti

e veramente può sembrare un bosco.

Ogni pianta è al suo posto

sorge là dove è messa

con pazienza infinita riposa.

Pensate alle cose

alla flora

metallica delle posate.


*Variazioni sul barile dell'acqua piovana, Jan Wagner, Einaudi, 2019, trad. Federico Italiano

**Cavie, Valerio Magrelli, Einaudi, 2018


Logo
4164 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (20 voti)
Esordiente
11
Scrittore
9
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large pexels martin damboldt 814499.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Dalia ha votato il racconto

Esordiente
Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente
Large screenshot 20221107 000309 samsung internet.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Unica Segnala il commento

Large img 20210428 111521.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonio Tammaro ha votato il racconto

Scrittore
Large ez27 277678995 10224295234402071 3440311918073166286 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20200606 wa0004.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Loretta 68 ha votato il racconto

Esordiente

Tu guardi o senti con altri occhi! Racconto speciale!Segnala il commento

Large 910dc58f c51d 4d5c 932c a9b686be34e1.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente
Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Wagner mi affascina e questa tua trasposizione è godibile e assai ben fatta. Grazie e auguri a te:)Segnala il commento

Large io.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Coscienza fantasma ha votato il racconto

Esordiente
Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Scrittore

Che mondo fantastico! Complimenti anche per la tua presenza su Typeebook 2021Segnala il commento

Large 7b46ed85 4004 4f09 b544 86323d274390.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Oh grazie, Roberta. Che magnifico regalo. Che scoperte, per me che ignoro. Un abbraccio affettuoso, sereni giorni per te e per il tuo mondo (anche per l'orso).Segnala il commento

Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

Che bel regalo di Natale!Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

grazie Roberta. mi ritengo fortunata a poterti leggere. meravigliaSegnala il commento

Large whatsapp image 2022 04 02 at 13.44.08.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Sorprendente: mentre il pianeta luccica di stelle di carta e i babbo natale intabarrati in costumi sgargianti incitano ai consumi, tu tieni una piccola lezione sullo sguardo, anzi, sui sensi. Che sia questo il mistero del tuo stile unico? Vedere le cose come "potrebbero essere" e non sono per mancanza di fantasia e creatività? Auguri Robi. Auguri a tutti. Ps: congratulazioni per il Typee Book.Segnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente

Bellissimo! Tanti auguri🎁Segnala il commento

Large ll mare dei surrealisti.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente

Molto ricco, significativo e raffinato. Un buon Natale e sereni giorni di festaSegnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Ecco. Con questo regalo di Natale, Tu mi porti dritto nel Bosco delle meraviglie di Roberta... e sono come Alice. E questa è magia... Segnala il commento

Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Marco Verteramo ha votato il racconto

Scrittore

L'unicità è un enorme valore aggiunto, assoluto, è un dono Ecco, Roberta Segnala il commento

Large win 20210713 10 57 29 pro.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente

Ci si sperde in un meraviglioso fluttuare fantastico, buon Natale!Segnala il commento

Large amelie 1024x593.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Roberta

Scrittore
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work