Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Dialogo notturno tra anime rotte

Di Silvia - Scritto da Esordiente
Pubblicato il 04/06/2018

76 Visualizzazioni
16 Voti

Ciao, siediti un paio di minuti qua, dobbiamo parlare.

Approfittiamone, visto che è uscita con le amiche.

Posso offrirti un the?

Purtroppo, devo dirti che lei non se la passa affatto bene.

Forse è anche colpa mia che ancora non mi sono aggiustata del tutto. Ma tu lo sai in quanto tempo guariamo completamente? Possono volerci anni e alcune di noi non tornano più come prima, sai.

Nell’inverno più freddo della Storia, poi, è difficilissimo riprendersi, e questo lo sai bene anche tu.

E lui, come sta lui? Ti vedo malconcia. Sei pallida e smunta. Nel the ci vuoi lo zucchero o il latte?

Scommetto che ti stordisce con alcool scadente per farti stare zitta...

Ma, senti, veniamo a noi, come mai ti vedo ancora girare per queste stanze? Non lo vuoi proprio lasciare questo bilocale con la muffa? 

Non dicevi sempre che non appartenevi a nessun luogo? Che ti sentivi viva solo nel volo con il parapendio o a tuffarti tra le onde dei più gelidi oceani? 

Che ci fai nel fumo della sua tazza quando lei ha la febbre?

E adesso, già che ci sei, mi spieghi perchè l’8 dicembre hai rotto quella palla di cristallo che avevano comprato insieme ai mercatini di Natale. Sei stata tu? Eri indispettita da qualcosa?

Guarda che una volta ti ho vista appesa in un armadio, eri dentro un cappotto stampata su un biglietto del cinema, era del maggio di 6 anni fa, non mi prendi per stupida. 

E poi una volta eri piegata in una cassettiera, vergognati, sì proprio la cassettiera che lui ha cercato di aggiustare più volte. No, non c’è mai riuscito. 

Non è bravo nel fai da te. Lo sappiamo benissimo tutti e quattro.

Comunque, francamente non mi piace questa cosa che ti nascondi, la trovo inquietante.

Ti chiedo questo favore: visto che sei uscita dal suo corpo, allora esci anche da questa casa. Te lo chiedo per favore, altrimenti per noi qui diventa tutto molto più difficile.

No? Non vuoi uscire? Allora occupa pure tutto il suo scaffale del bagno. Lei era così contenta di avere più spazio per le creme, ma fai pure come vuoi.

Sentiti libera di aprire e chiudere i pensili della cucina, tanto era lui che cucinava.

A noi non ce ne frega niente. Noi, ci compriamo la pizza surgelata.

Entra nella radio e mettiti pure le sue canzoni, non fare complimenti, eh.

Però almeno abbi la decenza di non farti vedere dal gatto, che i gatti ci avvertono, lo sai. Poi, quello miagola tutta la notte di malinconia e non ci fa dormire.

Sento i passi, è tornata, adesso lasciaci da sole a fumare in pace sul balcone e a guardare il nespolo illuminato dalla luna. Noi stiamo bene qua. Che ti credi?


E va bene per stanotte puoi stare qui, fuori fa troppo freddo ed è troppo buio per lasciarti andare, potresti perderti e sappiamo bene la fine che fanno le anime perdute.

A lei non diciamo niente.

Adesso vai a dormire, e speriamo che sia un sonno senza sogni, l'unica cosa che conforta noi vecchie anime rotte.

Logo
2856 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (16 voti)
Esordiente
16
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 20190819 193433.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Matteo Alparone ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Orazio Scalisi ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large 57422000 1113174488867030 3168300136199618560 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia Jurlina ha votato il racconto

Esordiente
Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large img 20191020 174126.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Massimiliano Drigo ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Gabriella Pilotti ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo Piacentino ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large p80525 170129 1 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Richard Vero ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Leandro Malacarne ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Paulk ha votato il racconto

Esordiente
Large 1796354 elxadrbf 7.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Kráka ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large 2444cab1 cd58 4eb3 9ae6 6c00695d02c4.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

matteo giordano ha votato il racconto

Esordiente
Large 309751 235661929815159 1555496147 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Silvia

Scrittore
Editor
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee