Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Umoristico

dialogo sovra li confini del mirmecofilo ecumene

Pubblicato il 17/10/2020

vi giuro che di persona sono più divertente...

22 Visualizzazioni
13 Voti

Vi erano, solerti, all'ombra del tiglio, due formiche nere, della varietà lasius niger; le semoventi antenne ispezionavano l'etere cercando le divine essenze,in arrivo dal materno antro, per istruzioni sul da farsi. Non sapendo come frenare l'inesorabile fuggire del tempo si erano messe così a dibattere su grandi questioni ed un grosso millepiedi, rimasto estasiato dal quel savio scontrarsi di ingegni, trascrisse la tenzone su una corteccia, che ci arrivò intatta ed è qui riportata.

Formica A: hai saputo?

Formica B: non credo, cosa?

A: Rufa è morta, l'ha divorata un ragno.

B: è un peccato, ma non credo di averla mai vista.

A: ma sì che la conoscevi, era quella formica con sei zampe e due antenne!

B: oh Madre Santissima, Rufa! Era così giovane, così gioiosa di vivere.

A: è una perdita per tutti, la nostra migliore esploratrice. Una volta mi disse che era arrivata fino ai margini del giardino.

B: pff.

A: scusami?

B: ed io che la credevo una formica sveglia.

A: dove vuoi andare a parare? Certo che era una formica sveglia, la più sveglia di tutte!

B: andiamo, apri gli occhi, il margine del giardino non esiste!

A: cosa? Stai delirando forse?

B: sono sanissima, ed ora ti porgo una domanda io a te: tu l'hai mai visto il margine del giardino?

A: ehm... beh... in realtà no.

B: molto bene, quindi quella che abbiamo davanti non è una verità scientifica, ma una teoria.

A: si, ma tutte le formiche più sagge e le più anziane sono d'accordo: un limite al giardino c'è! 

B: e perchè mai dovresti fidarti di loro? Hanno per caso doti di preveggenza? Io ricordo perfettamente, qualche luna fa, di quando il gran consiglio ordinò per un attacco alla buca dei rossi e ci colse la pioggia, tu non li ricordi, gli anziani con le antenne piegate sotto i goccioloni?

A: ma sì che me lo ricordo, ma non vuol dire niente, dietro a quelle parole ci saranno dei calcoli dei ragionamenti.

B: anche la matematica è fallace.

A: NO! Anche la matematica no!

B: oh sì! Ricordi di quando scomparvero dalla dispensa duecento semi di girasole? Le sentinelle si svegliarono la mattina e chiamarono subito al rapporto i contabili, gli elenchi non portavano e quei poveretti vennero frustati una ventina di volte. Me le ricordo le guardie poverine, che si tenevano le pance e facevano finta di sorridere per non far credere di essere complici.

A: non è possibile! Che mi dici degli uccelli? Loro vengono da fuori dai margini del giardino, ci deve essere per forza un "al di là""

B: la tua mente è così limitata, Madre Santissima, gli uccelli sono illusioni ottiche.

A: non è possibile!

B: sì che è possibile, hai per caso mai toccato un uccello?

A: no, ma...

B: visto! stesso discorso vale per le stelle ed il sole, non sono mica cose tangibili, sono solo giochi di luce.

A: che confusione...

B: lo so, all'inizio è dura per tutti.

A: tutti? Ci sono altri che la pensano come te?

B: come noi vorrai dire, comunque sì, siamo centinaia.

A: mi sento di impazzire.

B: lo capisco, è naturale, la realtà è spesso deludente e noi tentiamo di creare dei mondi paralleli e delle creature fantastiche per poter spiegare i fenomeni più complessi, non è colpa tua, è la natura della nostra specie.

A: se è naturale, allora perché affermi il contrario?

B: perché c'è qualcosa per cui abbiamo un bisogno ancora più grande: la verità. E non smetterò di divulgare il vero finché tutti non la vedranno come me.

A: wow, sei così coraggiosa.

B: sì, beh, non mi dispiace considerarmi tale.

A: posso unirmi a voi?

B: solo se prometterai di avere la mente tanto aperta da accettare tutto ciò che ho da dirti.

A: mi sento pronta. 

B: alcune delle verità potrebbero ferirti, in guardia...

A: non mi spavento facilmente! Sono stufa di vivere nella menzogna, voglio guardare oltre le cose, oltre ciò che dicono i potenti, voglio un nuovo volto per questa grama realtà.

B: e se ti dicessi che camminiamo tutte al contario e le antenne ci fanno da specchi?

A: lo accetterei

B: e se ti dicessi che in realtà le uova le compriamo da altri formicai perché la Regina è un maschio travestito?

A: lo accetterei.

B: bene, allora sei davvero pronta, incontriamoci allo scendere del sole, che resta comunque una semplice finzione, vicino a quel cespuglio dove...

Quivi il dialogo si interrompe di colpo, non per dimeticanza della saggia formica B, quanto più per il malaugurato arrivo, su una radice appresso alla loro, di un'imponente illusione ottica. L'alato inganno con un balzo fu sopra alla coppia e con il suo rostro immaginario impalò la formica B. Mentre il prodigioso gioco di luce tornava alla modesta dimora per sfamare le piccole finzioni strillanti, la formica A rimase immobile, pietrificata nel terrore, le mandibole si schiusero frementi per un'ultima insperata sentenza.

A: ma quindi avevo ragione io?

Impovvisamente tornò l'illusione che colse, come un bocciol fiorito, anche la formica A. In volo le apparve, come in un sogno, l'ecumene del giardino, il limite dello sciibile e oltre quello il mondo intero nella sua grandezza. 

A: mi sa che avevo ragione io.

Logo
4974 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (13 voti)
Esordiente
9
Scrittore
4
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 20200907 082706.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Photo

Isabella☆ ha votato il racconto

Esordiente
Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large drouk12176 rectangle.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

[K] ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Molto divertente, invece! Il soggetto non mi è nuovo, forse mi ricorda qualche cartoon, ma ci sono delle immagini fantastiche (il rostro immaginario e le piccole finzioni strillanti saranno la mia personale fonte di sorriso nei giorni scuri).Segnala il commento

Large default

aldoviano ha votato il racconto

Esordiente

Non sono un gran commentatore. Posso dirti che mi è veramente piaciuto.Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Esordiente

Molto divertente e originale. Ci sono alcuni errori nel testo (ad esempio: ti porgo una domanda io a te; per un attacco; gli elenchi non portavano, e altri), tuttavia non si può non sorridere per il tuo modo ironico di rappresentare i tanti "cantori" della verità assoluta. Segnala il commento

Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

Bravo. Godibile, intelligente e ironico, il tuo racconto. Bella la metafora dell'orizzonte delle formiche con "la realtà spesso deludente... noi tentiamo di creare dei mondi paralleli e delle creature fantastiche per poter spiegare i fenomeni più complessi" Segnala il commento

Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large default

di Melquiades

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Bellevillemilano logo typee
Bellevilleonline logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee