Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Romance

Disconnessioni continue su immagine profilo

Di Rosnikant - Scritto da Esordiente
Pubblicato il 23/09/2018

29 Visualizzazioni
9 Voti

E va bene, tutto inaspettato, ma va bene! Che vuoi che ti dica? Letteralmente spiazzato dal tuo post eppure eccomi qui, non mi tiro indietro, sono pronto ad arrovellarmi sul senso della tua risposta. Bello l’incipit: "Stronzo! Sai dove puoi infilartelo il mio like?" E vai! Gustose le tue divagazioni da casalinga tecnoemancipata tra una sigaretta, i letti sfatti e lo smartphone sulla mensola del lavandino… “Che diritto hai di piombare nella mia esistenza di punto in bianco? Non credi che la mia fetta di torta me la sono straguadagnata senza di te? Anni e anni di assenza e mo’ che vuoi? Boom, deflagrazione sentimentale… oggi scopri che esisto ancora nei tuoi pensieri? Non ti frulla nel cervello che sono una donna sposata con prole e, direi, felicemente sposata? Conoscendoti il mio condizionale potrebbe esserti fallace con quella mente di maschio intellettuale del cazzo che ti ritrovi. Come ti permetti di rimestare nei miei ricordi? Posso concederti che mi sarà scappato con qualche amica… chissà perché se la tira così tanto faccia d’angelo… gli faccio vedere di cosa è capace una tosta… gli lascio un segno che non se lo scorda… e allora, sì, lo ammetto, ti ho provocato con le mie moine, ho appeso i sogni al filo del tuo testosterone ma doveva finire tutto lì tra le foglie, tra le acque del torrente, sulle pietre, a svaporare come le gocce asciugate dal sole sulle nostre timide nudità. Che poi tu, lasciamo perdere, il bell’Antonio, famiglia per bene, inarrivabile, lo diceva perfino mia madre, santa femmina, lui non è per te, non sei all’altezza, che nervi! Secchione del cazzo, sempre a giocare d’ingegno con la semplicità di noi comuni mortali, a prendermi per il culo per ogni mia ingenua incomprensione delle cose. Cosa potevo concedermi io se non lasciarti andare per la tua strada dopo aver giocato a riempirti la testa di illusioni? Non so chi ci ha rimesso di più, anzi lo so, di certo non io! Stronzo! (aridajee… allora ce l’hai per vizio!). Maledicevo i saluti di metà settembre, vederti ancora sapendo che stavi per immergerti nel tuo autunnoinvernoprimavera, anni luce dalla mia esistenza. Così mi ripromisi che non avrei sprecato un’altra estate dietro le tue elucubrazioni fantapoetiche. L’anno dopo me ne sono andata, definitivamente, proprio come fa una bambina dispettosa e un po' disperata. E, nulla mio caro, nulla, gli anni sono fuggiti via, tutti questi anni della nostra vita, sabbia scivolata tra le dita…"


… rimane cosa in fondo al greto il tempo dove crescono i sambuchi ancora racconta la solitudine il fiato all’erba e ai rami mille aghi di luna disseminate d’argento le sere forse sotto i lampioni tra i vicoli l’intreccio delle nostre mani i capelli tuoi nerissimi si vedevano di notte meglio delle altre cose al pari degli occhi alla tua pelle acerba ai tuoi seni alle cosce i ragazzi sbavavano sfogandosi negli angoli con ogni stratagemma al mondo ti occultavo illuso che potessi essere mia soltanto ricordi le more quelle vere che coglievamo insieme ricordi prima di arrivare a strapparne i frutti dovevamo per forza sporgerci sul rovo con tutto il corpo mille spine e pungerci tu più ti sporgevi di me dopo aver riempito la bocca quella dei miei baci le lingue interrotte i tentativi dalla fitta per la spina conficcata nel pollice ti lamentavi non mi restava che suggere il sangue per estrarla mi fissavi veramente era dolceamaro il sapore dell’amore…


"… ma la vuoi finire? Non incanti nessuno? Concretezza, mio caro, concretezza! Le tue parole puoi incartarle nei cioccolatini e regalarle alle signore di mezz’età insoddisfatte! Io non ci casco, mi basta essere taggata nel mio profilo faccia libro, quasi cinquecento amici, tremilaseicentolike, finalmente emancipata, donna social del nuovo millennio! E stavolta, sai che ti dico, punto, sparisci, click… stronzo!"


Maledizione! La sigaretta! Sono un’impedita… appena mi muovo faccio disastri, un pachiderma, giuro che da stasera niente più cene e cenette, ma ti sei vista che fianchi e la pancia, orribile, la cellulite è un mostro interno inarrestabile, ci si è messo pure quello stronzo, manco la doccia in pace! Quell’altro che urla di fuori e mi mette fretta, muoviti ci aspettano! Ed ecco il risultato, la fodera della sottoveste nuova bruciata! Caz… pure il cellulare! L’ho appoggiato male… sta scivolando nel lavandino… non riesco a sporgermi... le more...non ce la faccio ad afferrarlo... l’acqua aperta… penetra nei circuiti… no… il tor…rente… il pro… filo… can… cellato… od…dio… ad…dio! 

Logo
4502 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (9 voti)
Esordiente
9
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large default

gionadiporto ha votato il racconto

Scrittore
Large 18581626 1366267390093555 1275930916406372857 n.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Raffocinematic ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190721 162445.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large a trick of the light  love is illusion marco busoni.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

lividsoul ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190214 152239.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

isa ha votato il racconto

Esordiente
Large 8star.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Zeta Reader ha votato il racconto

Scrittore

stavolta mi sono mancate rimescolate con le parole le frasi :(Segnala il commento

Large 5656ca9f 6154 42fb 8437 7c6eacd40751.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ondina ha votato il racconto

Esordiente

Tragico comico direi!Segnala il commento

Large fb img 1455357798620.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Hollyy ha votato il racconto

Esordiente

Perché tra i “ romance”? A me pare comico.Segnala il commento

Large img 20191015 225536.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Rosnikant

Scrittore