Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Young Adult

Dudù

Di Howl
Pubblicato il 01/11/2020

A Dean. Amore mio.

115 Visualizzazioni
27 Voti

Dudù fa una scoreggia. È strana, come un fischio. La mamma mi dice di non guardarlo quando fa la cacca. Soprattutto adesso che sta male.

La cacca di Dudù sembra un Cupcake. Ma non è così bella e fa anche tanta puzza. Dudù la guarda e l’annusa, poi la copre con la sabbietta. Raspa raspa, poi si scrolla tutto e corre via!

La mamma è tanto preoccupata perché Dudù ha male alla pancia. Dice che per i bambini è più facile, dice che noi almeno parliamo.

Anche il babbo è tanto preoccupato, torna da lavoro e accarezza Dudù prima di accarezzare me. Dudù si nasconde sotto il letto quando sente il campanello.

Io; non lo so se sono preoccupato.

È tanto tempo che Dudù sta male. Adesso fa la bava. Mamma è rimasta a casa anche questa mattina e l’ha portato dal veterinario.

Quando sono a scuola, ci penso tanto a Dudù. Sento stringermi la pancia e ho paura che poi sto male come lui.

Dudù è un bambino?

Semola e Dudù sono i nostri mici. Dudù ha tre anni e Semola, invece, è ancora un cucciolo. Prima che nascessi, mamma e babbo avevamo un altro micio che si chiamava Gulliver.

A Dudù gli hanno fatto una puntura anche oggi, ma è ancora triste. Mamma piange e babbo l’abbraccia.

Ci sono giorni, però, che Dudù sta bene e gioca a rincorrersi con Semola. Fanno la lotta, si mordono. Mamma ride ed è bellissima.

Dudù è sotto il letto, non vuole uscire più. La mamma lo deve portare dal veterinario perché Dudù fa di nuovo la bava. Mamma lo chiama, ed è dolce e buona. Poi lo chiamo anche io. Faccio mh-mh-mh-mh con la bocca e gli dico che è il micio più bello del mondo e che non deve avere paura perché andrà tutto bene. Però Dudù non esce dal letto.

Una volta Dudù e Semola erano due bambini. Io giocavo assieme a loro, facevamo la lotta. Poi è arrivata un’onda nera con gli occhi infuocati e il sorriso appuntito. Gnah-Gnah-Gnah. Faceva.

Ho chiamato la mamma. La luce si è accesa nella sua stanza e lei è arrivata di corsa. Gli ho detto che avevo fatto un brutto sogno e lei mi ha stretto forte forte. Gli ho chiesto quando starà bene Dudù.

Miao! Questa mattina mi sono svegliato e Dudù dormiva tra le mie coperte. L’ho accarezzato e lui mi ha leccato una mano. Era così bello, e io ho avuto paura. È strano. Tutta la mattina, a scuola, ho pensato a Dudù e mi sono venute tante domande in testa.

Perché sta male?

Ho pensato a questa più di tutte.

Io ho avuto il raffreddore, la febbre, la tosse, il morbillo. Tante cose brutte. Avevo la mia mamma e il mio babbo che mi facevano coraggio per tutto il tempo. Se avevo paura, non lo ricordo. Ce l’ho adesso.

Perché sta male?

Dudù è ancora sul mio letto. La mamma dice che quando i mici stringono gli occhi è perché ti salutano. Ti dicono che ti vogliono bene. Allora io stringo gli occhi.

È caldo, peloso, coi ciuffi. È profumato.

È un bambino?

Comunque è strano, mi sembra che nessuno ci può fare niente. E io mi arrabbio.

Piove, questa mattina ho salutato Dudù. Il mio babbo mi ha accompagnato a scuola. In macchina mi ha fatto un indovinello: non si vede ma c’è, che cos’è?

Non ha senso babbo! Gli ho detto. Poi gli ho chiesto: dai, che cos’è?

Una scoreggia, mi ha detto lui. E poi si è sentita. Cavoli, le sue strombettano proprio! Non sono brutte come quelle di Dudù. Mi ha fatto tanto ridere, e lui è stato il primo. Poi mi ha detto di mollarne una anche io. Ma io non ne avevo. Così mi sono messo le mani sulla bocca e ho soffiato più forte che potevo. È stata la scoreggia più potente che avessi mai fatto. Un tuono!

È stato così divertente che ho dimenticato Dudù.

Prima che andassi a scuola, il babbo mi ha dato un bacio. Mi ha detto di non avere paura, che sarebbe andato tutto bene.

Invece di stare attento, ho guardato fuori dalla finestra per tutto il tempo. C’erano le foglie gialle e marroni che la pioggia spiaccicava sulla strada. Per un attimo ho visto Dudù, saltava da un ramo all’altro del grosso albero di fronte alla scuola. I primi momenti faceva fatica a rimanere appeso, ma poi riusciva a risalire per la scalata. Ecco un altro balzo, sempre più convinto.

Mi ha guardato, ha stretto gli occhi. Poi ha ripreso ad arrampicarsi.


Logo
4074 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (27 voti)
Esordiente
20
Scrittore
7
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

Mi tocca profondamente... Grazie Segnala il commento

Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

Toccante.Segnala il commento

Large foto oman.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ilarietta ha votato il racconto

Esordiente

Mi hai fatto ripensare alla mia Amanda, avrei dovuto esserle piu' vicina.Segnala il commento

Large luthien.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lúthien ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Candle ha votato il racconto

Esordiente
Large 1011901 511860375572760 560112964 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Luigi Celardo ha votato il racconto

Esordiente
Large img 6182.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Faro ha votato il racconto

Esordiente
Large forrestgump.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore
Large circo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Salvatore Greco ha votato il racconto

Esordiente

Immagino la tua storia un po' poesia narrata da un clown. Very good Segnala il commento

Large img 2661.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ilariaor ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Annina Bagnasco ha votato il racconto

Esordiente
Aatxajx6jlpyvc40tbxrf9alpfjgzqonu66jw2ehd50t=s50 mo?sz=200

fobabi ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Maripo ha votato il racconto

Esordiente
Large edvmm7um.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

omALE ha votato il racconto

Esordiente

La sensibilita' e' un dono e la ritrovi in tutte le cose che fai nella vitaSegnala il commento

Large img 20220819 wa0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

StefanoS ha votato il racconto

Esordiente

Puro talento. Segnala il commento

Large whatsapp image 2022 04 02 at 13.44.08.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Sempre emozionante leggere i tuoi brani. Sono d'accordo con Ondine: puoi scrivere ciò che vuoi e incantare i lettoriSegnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200804 140153.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Valentinacomesai ha votato il racconto

Scrittore

Mi piace lo sguardo di questo bambinoSegnala il commento

Large 910dc58f c51d 4d5c 932c a9b686be34e1.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Sono stata sul punto di piangere forse perché anch’io ho un gatto che non é stato bene e comprendo ogni dettaglio anche quello della cacca e della scorreggia che ci preoccupa o ci fa contenti o ci diverte. Ma lo stile di uno scrittore, è come l’eleganza non dipende solo da cosa indossa. Tu puoi scrivere ogni cosa e farne poesia. È anche il tuo cuore e la tua abilità di vedere con gli occhi di un bambino.Molto belloSegnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large screenshot 20220305 114205.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Verde ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

È bellissimo, commovente e pieno di pathos. Un racconto esemplare che dimostra come qualunque linguaggio, opportunamente "modulato" possa trasmettere l'intensita (e la leggerezza) delle parole, usate senza retorica, ma aderenti dall'emozione che le ha suscitate. Ti muovi tra generi, registri e toni diversi, senza mai perdere lo "stile" che ti ha sempre contraddistinto, fatto di leggerezza, intensità, passione e dolore... E mi stupisco molto, dei voti relativamente scarsi che hai ottenuto. Ma la bellezza non è per tutti, se non è immediata, se non "intrattiene" abbastanza, e se non si "ammanta" di facili espedienti che "carezzino" a dovere l'ego ipertrofico del lettore. Ps: notevole l'incipit, con la "scoreggia" che spariglia le carte, in apertura. E poi la descrizione della cacca, che sembra un "cupcake", ma puzza tanto. Il tuo racconto è probabilmente l'unico, a me conosciuto (se non uno dei pochissimi) che si "permette" di "aprire" con una scoreggia, seguita da una descrizione verosimile della "cacca" a seguire, con una "pregnanza" e una "autorevolezza leggera ma esaustiva " , tali da trascendere la loro semplice connotazione escrementizia e flautolenziale, che rimane in secondo piano, rispetto all'apertura di senso e di emozioni che induce nel lettore. Segnala il commento

Large ez27 277678995 10224295234402071 3440311918073166286 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

Molto bello. Descrivi sempre bene la psicologia dei bambini Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large 7b46ed85 4004 4f09 b544 86323d274390.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Bello belloSegnala il commento

Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

bellissimo Segnala il commento

Large img 20201104 wa0000.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Howl

Scrittore
Editor
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work