leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

È un uomo perfetto

Di Barbara - Editato da Barbara
Pubblicato il 14/08/2019

Ogni amica che portava a casa rimaneva folgorata dal fascino di suo padre : l'uomo perfetto.

18 Visualizzazioni
10 Voti

È  un uomo  perfetto, si martella la testa e cammina con questo pensiero che gli scava il cervello, gli logora la bile attanagliandogli lo stomaco in una morsa sempre più  stretta.

Ha sbattuto la porta uscendo così irato dal far fatica a riconoscere quell'estraneo riflesso

nella specchiera dell'androne , trasfigurato dall'ira ormai deciso a rinunciare al ritorno.

Lo detesto più di quanto odio  me stesso nel sopportarlo.

Preso dalle sue ridicole moine , dall'innata vanità , un ultra quarantenne sale e pepe .

Irriverente nel mettersi in mostra con la malsana voglia di continuare a sedurre.

Giorgia , la mia amica intelligente , innanzitutto colta e per nulla arrendevole , è proprio troppo da sopportare , vedersela  girare in cucina , nella mia cucina , rovistare nel mio frigorifero , aprire i miei armadietti alla ricerca di cibo dopo un amplesso , vestita come mamma l'ha fatta , come se fosse la cosa più  naturale al mondo.

Ha appena fatto sesso con mio padre , lo vedo , gli arriva da dietro con passo felpato : un giaguaro pronto a colpire ancora .

Le mani voraci appoggiate alle sue spalle bianche iniziano un massaggio intrigante e lento.

Con noncuranza le avvolgono i seni giovani e pinzano i capezzoli turgidi , la sento fremere di gioia manifestata dai suoi acuti .

Ignari di avere uno spettatore nascosto piombano nella passione assoluta .

Sono  un guardone , rimango sull'uscio paralizzato dalla scena erotica , mai si era spinto tanto in là sapendo che dormo al piano di sopra .

Un film ecco cos'è prodotto dalla mia fantasia malata , ci provo a chiudere gli occhi , magari è  solo un sogno , un brutto sogno che fanno i bambini.

Non sono un bambino e questa realtà  al contrario mi dà  il voltastomaco. 

Che faccio ?

Torno nella mia camera a espiare la colpa del pentito , pentito del mia curiosità  perversa che supera il disgusto .

Sto fermo e aspetto la fine del lungometraggio imparo intanto qualcosa di nuovo .

Imparo i preliminari dell'amore , le parole dolci da sussurrare all'orecchio di una donna che vorrò  amare e le audaci gridate quando finalmente potrò  godere.

Un maestro perfetto , un artista che suona un corpo e allora quel corpo  tra le sue dita sapienti è un violoncello che espande nell'aria  una melodia antica .

L'eterna danza ed io mi rammarico per non saper muovere un passo temendo il peggio.

È  Giorgia a notarmi e a farsi volutamente notare, ammicca sensuale : quasi un invito.

Scopro il fastidio , scappo  pauroso .

Ruggisco in mezzo alla strada per poco , poi avvilito m'accascio in un angolo tremando di un desiderio sbagliato .

Vorresti sapere che trovo in lui ?

Non dirlo lo so , lo sento .

Aspettavo te , ieri sera , perché  mi piaci e tu non mi vedi , lui ti ha reso mediocre  oscurando la tua luce e la tua giovinezza .

Sei finito in secondo piano e io  mi sono chiesta dove tenevi nascosto il bell'antenato 

deciso , avvenente , esperto , non potevo perdere l'occasione .

Giorgia ti ho capita , però tu  sei una delle tante . 

 Mantiene giovane la sua virilità , me la mette sotto il naso , perdo quindi non competo .

Ha osato il limite sfiorando e ha fottuto te .

Non ti ho mai pensata come donna solo come amica .

Se vuoi rimediamo , scarichi la frustrazione .

Non ho niente da scaricare , so che bara ,ha le pillole azzurre in bagno .

È  mio padre e non è quello che appare , forse è  lui a voler competere con me .

Ci puoi giurare , se vuoi dimostrarmi quello che sai fare io ci sto .

Non sarebbe divertente credimi , so produrre solo cortometraggi scontati .

Ma io sono un insegnante capace, tu conosci l'allieva e basta .

Ci devo pensare .

Pensi troppo.

Me lo dicono in molti dovrò  liberarmi della sua opprimente presenza prima o poi.

Non pensarci troppo , io sono una che non ha pazienza .

Io sono uno che impara in fretta , ma ricorda troppo .

Sei un debole imprigionato da paure inesistenti .

Allora liberami dalle catene del pudore. 

Lo farò se me lo permetti .

La spoglio adagio le apro la camicetta il coraggio di accarezzare i suoi seni mi manca.

Vedo le mani di mio padre accarezzarla e mi blocco.

Prepotente risuona l'antica melodia che ho immaginato fantasticando come ascoltassi 

una favola , incantato da un narratore onnisciente. 

Lasciati amare , mi dice leccandomi i lobi , donandomi sensazioni piccanti .

Al diavolo , il bello me lo voglio assaporare , voglio godere e svuotare la mente .

Mi abbandono al piacere , la carne si scalda e io dico si , per troppe volte ho detto no.

Sei delusa da un amante in erba , dimmelo .

Preferisco non rovinare il momento , migliorerai .

Per ora accontentati e prova a dimenticare .

Cosa devo scordare ?

Scordati di lui , diventerai il mio uomo perfetto .

La mia Giorgia , dov'era nascosta ?

Poso le labbra sulle sue : sono a casa .



Logo
4691 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (10 voti)
Esordiente
9
Scrittore
1
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large som vag batvg p 1923 5 large.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

ernesto ha votato il racconto

Esordiente
Large 291786 273806129306614 239035103 nbis.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Dalcapa ha votato il racconto

Scrittore

Inizio un po' faticoso, di difficile comprensione, poi cresce sia di ritmo che di stile. Dialogo scritto in modo originale. Piaciuto.Segnala il commento

Large default

Etis ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Tella ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190803 142034.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large c1d95d75 cf89 4a0c ae7e adbd372f1fe8.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente
Aaue7mapsppwdqd4osijhuizm0awk5gsr yemegbwyjhnw=s50?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Esordiente

Ho perso qualche passaggio. Ma la scrittura ed il soggetto promette bene.Segnala il commento

Large studio 20181207 231846.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

non è male quello che hai scritto, ma freni troppo. Dovresti imparare a scalare, a imboccare bene le curve, a seguirle fino in fondo. Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

di Barbara

Esordiente