Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Fantastico

{Falling for Alisha} ❝Quasi per Magia❞.

Di 🌗🌊🌘 LunaDeservedBetter🌊🌑🌔 - Editato da Marta Moscarini (Me Stessa)
Pubblicato il 16/05/2017

Marta Maccaferri ha 21 anni, e vive in un paese non suo, lavorando come giornalista sottopagata per un giornale, Alisha Pagani (in arte Cynthia Love) invece ha fama, sucesso e soldi , ed è in quel paese per scelta. Che succede quando un piccolo imprevisto le unisce ''Quasi per Magia?''

21 Visualizzazioni
3 Voti

{Capitolo°1 } ❝Zugarramurdi❞.


Marta Maccaferri era seduta alla propria scrivania, correggendo il suo ultimo articolo: ‘’Las Orígenes De La Feria De Abril''. Sbuffò mentre le sue dita correvano incessantemente sulla tastiera, producendo un ticchettio ritmico che la ipnotizzava sempre più, facendo sparire chiunque e qualsiasi cosa facesse parte dello spazio circostante. Si trovava presso la sede del quotidiano ''La Vanguardia'' a Barcelona, negli uffici dove si preparavano gli articoli. Improvvisamente si fermò, aggrottando le sopracciglia, e tirando una gomitata ad Alvaro, suo migliore amico nonché compagno di scrivania. ❝ Psst, Alvaro, come si scrive ''bestiame''?❞ sussurrò per non disturbare tutti gli altri giornalisti che riempivano l'aria di quel suo stesso ticchettio. Alvaro sussurrò la risposta, e lei riprese a scrivere. ❝ Cosa correggi di bello, Marts?❞ la testa ricciola di Alvaro si era voltata verso di lei, guardandola con un sorrisetto quasi di scherno, ma di quelli teneri come quelli tra fratello e sorella, non quelli malvagi degli estranei. Lei inspirò profondamente. ‘’Las Orígenes De La Feria De Abril'' ripeté con un certo fastidio. Alvaro sapeva qual'era il problema. Il sogno di Marta era fare la scrittrice, aveva lasciato la sua patria per questo, e si ritrovava lì a dover parlare di come una festa del bestiame si fosse evoluta in ''Un appuntamento imprescindibile per i sivigliani'', come se a lei potesse importare qualcosa di tutto ciò. ❝Basterebbe un piccolo sforzo, lo sai...❞ sussurrò in risposta, ridacchiando, l'amico dai capelli ricci, facendo cenno con la testa verso un'altra scrivania, in una stanza diversa, dove c'era una sola scrivania. Quella scrivania apparteneva ad Adelina Sheppard. La ragazza dai capelli color del fuoco stava beatamente accomodata su una poltrona rotelle, con le magre gambe appoggiate alla scrivania, mentre parlava al telefono masticando una gomma. Il viso di Marta si trasformò, e la ragazza incrociò le braccia al petto. ❝Non ho intenzione di farmi strada aprendo le gambe a quegli schifosi dei nostri responsabili❞ sussurrò di rimando, in un moto di rabbia. Lui alzò gli occhi al cielo, Marta era sempre così testarda! ❝E come pensi di farti strada, allora?❞ La ragazza fece spallucce. ❝Facendomi valere❞ disse poi, con decisione. Ci fu un momento di silenzio, mentre un sorrisetto si formava sul viso della bionda. ❝No, tu non andrai a Zugarramurdi!❞ L'amica alzò un sopracciglio come a dire ''Stai a guardare''. ❝Ascoltami, c'è un motivo per cui nessuno vuole andarci, okay? quel posto è maledetto!❞ Lei continuò a fissarlo con decisione. ❝Ascoltami io capisco che tu voglia fare vedere che non hai paura ma credimi, non è una buona idea, è troppo pericoloso!❞ Il ragazzo era visibilmente preoccupato. ❝Niente da fare Alvaro, io andrò a Zugarramurdi, scriverò quell'articolo, e mi guadagnerò una rubrica personale❞ ribatté nuovamente lei. Lui sospirò, rassegnato, mentre lei si alzò di scatto per dirigersi nell'ufficio della caporedattrice, per comunicarle che lei accettava di recarsi nel ''Paese delle Streghe'' per scrivere l'articolo che nessuno voleva nemmeno sentir nominare lì dentro. Aveva la stoffa per fare quel lavoro, e lo avrebbe dimostrato, ad ogni costo. Mentre lei se ne andava, Adelina era uscita dal proprio ufficio, e si era diretta ridacchiando verso Alvaro. ❝Non ti preoccupare, guardando come si veste, direi che si ambienterà alla grande ,lì!❞ commentò acida come una serpe, riferendosi all'outfit indossato da Marta. Ella infatti indossava un top leopardato senza maniche, dal quale spuntava una gran parte del suo seno prosperoso, ''abbinato'' per così dire a una cortissima gonna di tulle nero, e a dei collant spessi a righe orizzontali alternate di color fucsia e nero, e infine delle ballerine piatte e nere lucide, con la punta arrotondata e una cinghia nel mezzo. I suoi capelli color platino erano raccolti in una cipolla spettinata, i suoi occhi contornati da eyeliner pesantissimo e le labbra sottili colorate da un rossetto lucido e rosso intenso. Infine alle orecchie portava dei grandi orecchini colorati, con una finta gemma verde al di sopra, dei cerchi colorati blu rossi e rosa nel mezzo, ed infine delle frange, anch'esse color fucsia. Il ragazzo però, sapeva come zittire la rossa, e prese la palla al balzo per farlo: ❝Stai attenta, potrebbe farsele amiche e lanciarti una maledizione, oppure io potrei alzare il telefono e concludere il tuo teatrino col capo❞ disse, ridacchiando. Lei serrò la mascella, lo guardò come se volesse fulminarlo e si allontanò, stizzita, lasciando il ragazzo a ridere di gusto della sua reazione.

Ps. Ciao ragazzi, sono nuova, e come vedete sono un' Esordiente. Purtroppo non ho il dono della sintesi, quindi le 7000 parole che ho a disposizione non bastano per aiutarmi a scrivere una storia completa. Quindi se volete il continuo andate sul profilo e aprite le altre storie che pubblicherò con questo titolo, con davanti i numeri ''2,3'' etc, che fanno riferimento ai capitoli, spero leggiate comunque anche se ''spezzettato'' è tutto un po' un casino, alla prossima :* 

Logo
5133 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (3 voti)
Esordiente
3
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large large australia.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Scrittore
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Simone Silvestro ha votato il racconto

Esordiente
Large luna.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di 🌗🌊🌘 LunaDeservedBetter🌊🌑🌔

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work