Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

FANCIULLINO.

Di AL.PE - Editato da ALPE
Pubblicato il 19/05/2020

Il viaggio continua e non vuole finire. Restate insieme a me. Mi permetto di ringraziare coloro che hanno iniziato il viaggio dal principio e anche quelli che ne hanno preso parte più tardi. Sono lusingata, siete i migliori compagni di viaggio che potessi desiderare!

28 Visualizzazioni
9 Voti

All'improvviso tutto mi sembra più luminoso. Abituata alla città grigia, il cielo sempre cupo, la vita frenetica; persino i colori avevano preso una sfumatura buia. Ora mi sembra di essere dentro a un cartone animato per bambini. I colori così accesi mi costringono a mettere una mano davanti agli occhi, come quando guardi il Sole per godere della sua luce, ma è troppo forte. Ci deve essere un'enorme lampada da qualche parte. Devo trovarla e spegnerla, non sono più abituata a tutta questa vivacità. 

Mi giro, ciò che vedo mi lascia senza fiato. Sembra di essere alle giostre: si sale e poi si scende, posso rotolare a terra…ehi, ma lassù posso appendermi e dondolare? Mi ritrovo sporca di fango, in un grande prato con alberi simili ad altalene e colline così scoscese da sembrare gli scivoli del più bel parco giochi. È solo un prato, la solita semplice distesa di verde in cui ero solita passeggiare quando volevo scappare via da tutto. Eppure oggi sembra così bella, così diversa, così…vivace. 

Mi giro ancora in cerca della fonte di luce da distruggere, ma rimango affascinata da quelle piante rampicanti che prendono vita scalando una parete come veri esperti di montagna. Sono meravigliose mentre danzano attorno a quel palazzo vissuto color miele, regalandogli una nuova vita. Torno in me e mi rendo conto che si tratta di quel vecchio palazzo ingiallite, abbandonato da così tanti anni che sembra non esserci mai stata anima viva dentro. L'edera che lo ricopre quasi interamente gli dà il classico aspetto da casa infestata da qualche fantasma disperso.

Che mi succede? Ciò che vedo ora mi lascia senza fiato. Sono io. Da piccola. Allora capisco tutti quei colori, l'allegria nello stare in mezzo a tutta quella vivace vitalità. Osservare ciò che mi circonda con meraviglia, sbarrando gli occhi per assaporare ogni dettaglio, concentrandomi per rendere ogni sfumatura parte di un arcobaleno nuovo. È questo il senso della vita: sapersi guardare attorno con gli occhi di un fanciullo, lasciarsi meravigliare dalle emozioni che solo un bimbo sa provare. Le emozioni pure, affinché tutto ci sembri più colorato. 

La teoria del fanciullino, così spiegò Giovanni Pascoli. 

Logo
2176 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (9 voti)
Esordiente
6
Scrittore
3
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 20190710 115436.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente

Direi un incipit di forti emozioni originarie, della purezza mai refrattarieSegnala il commento

Large foto 092.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giuseppe Buono ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large 7798ce85dc1bfd3dfebf2bb32e6862b7 avatar 200x200.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Pennina bianca ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large screenshot 20191127 092728.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di AL.PE

Esordiente
Editor