Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Autobiografia

Felicità

Pubblicato il 02/04/2021

Rigorosamente autobiografico, come la maggior parte dei miei racconti. Ringrazio la scuola Belleville per i suggerimenti, alcuni dei quali accolti (questa versione è stata quindi modificata rispetto all'originale).

51 Visualizzazioni
19 Voti

Negli ultimi tempi mi è capitato di interrogarmi sul significato della parola "felicità", e se e quanto mi sia stato dato di goderne. Dopo disparate elucubrazioni filosofiche, che qui vi risparmio, mi sono orientato a ritenere che la felicità non sia una condizione stabile (giacché non mi è stato dato di incontrare persone perennemente felici), bensì un momentaneo stato di grazia che si viene a creare per una "felice" coincidenza di fattori particolarmente favorevoli.

Proprio la natura "momentanea", e quindi passeggera, di tale stato di grazia rende importante il fatto di rendersene conto nel momento stesso nel quale lo si vive, per poterne godere a pieno, e per potersene poi ricordare nei momenti meno felici.


Una sera di inizio gennaio, in un paesino di montagna, nella cucina di una piccola casetta-vacanza in affitto. Fuori la neve cade copiosa, causando qualche apprensione nella gente del posto che ha ancora vivo il ricordo del black-out provocato dall’ultima grossa nevicata (e in mia moglie, che è apprensiva a prescindere).

Io sono appena rientrato da una passeggiata in paese, sotto fiocchi da chilo come non ne vedevo da anni. Sono gli stessi fiocchi che la mattina avevano tentato invano di contrastare la mia “galoppata” sciistica solitaria nel bosco. Sinceramente del black-out, delle strade e del viaggio di ritorno del giorno dopo me ne frego. L'atmosfera fuori era magica, e me la sono goduta fino in fondo. Vin brulè al bar del paese compreso.

E poi, solo chi vive la montagna conosce il sapore del rito del rientro a casa quando fuori nevica: sbattere bene le scarpe fuori dalla porta, scrollarsi la neve accumulata sul cappuccio della giacca a vento, togliersi gli strati di indumenti bagnati e riscaldarsi col calore della cucina.

I vetri della finestra sono appannati, e fuori è buio. Devi avvicinarti al vetro, pulirne un tratto con la manica e farti ombra con la mano davanti agli occhi per scorgere fuori i fiocconi. Loro fuori, tu dentro.

Ora sono seduto a tavola.

Mia figlia Carlotta, dopo aver consumato le piste da sci per l'ennesima giornata, si è spogliata delle vesti da sciatrice (anche fisicamente, visto che erano fradice) per vestire quelle della casalinga intellettuale, che consistono in una tuta di pile e in un grosso libro di economia, la noiosità del quale è appena mitigata dai vivaci colori dei tre evidenziatori che usa per distinguere le cose fondamentali da quelle meno e da quelle che chi se ne frega. Ha appena lasciato la sua postazione sul divano per appollaiarsi sulla sedia dall'altra parte della tavola apparecchiata, spinta dai morsi della fame. Tiene il libro sulle ginocchia, un occhio alla pagina e uno ai fornelli, dove sua madre sta preparando la cena.

L'I-phone è sul tavolo. E' incredibile cosa possa fare un aggeggio del genere, oltre che il telefono. Anche la musica! Mia moglie Francesca, forse per consolarsi della giornata deludente (a lei la forte nevicata ha impedito di sciare), chiede alla Carlotta di farle sentire qualcosa. La Carlotta fa partire un brano dei suoi (non so, musica da giovani...) e, come sempre, la canticchia.

E qua avviene il fatto.

Francesca, anche lei in tuta da casa, col mestolo in mano, comincia a seguire la musica, e improvvisa un balletto. Ha sempre avuto una certa propensione al ballo, e il senso del ritmo non le manca. Balla, sempre più presa dalla musica, con sempre più foga, e sempre col mestolo in mano. E' una danza tipo “disco”, ma più lenta, sinuosa, e sensuale. Molto sensuale. A parte il mestolo.

Carlotta sorride, la guarda compiaciuta ed alza la voce, cantando ora quasi sopra il cantante. E' un duetto perfetto!

Io le osservo rapito, e in quel momento provo una netta, inequivocabile sensazione di felicità.

Fuori continua a nevicare.


Stessa casa, stesso paesino di montagna, la mattina dopo. Ha nevicato tutta la notte. Ora piove misto a neve. Tempo di merda! E io devo caricare la macchina.

La situazione delle strade si presenta critica. Francesca è nervosa, vorrebbe partire subito. Carlotta non se ne parla, deve sciare. Il fatto che la pista sia nella direzione opposta a quella del rientro è per lei irrilevante. La devo accompagnare su. Poi tornare, caricare la macchina. E la cosa più odiosa, buttare le immondizie. Differenziate. Al diavolo!

Mentre cammino verso i cassonetti, gli umidi in una mano e le plastiche nell'altra, passa una macchina, e solleva un'onda di neve marcia e infangata che mi prende in pieno. Il bastardo non accenna nemmeno a un segno di scuse.

La felicità è un momentaneo stato di grazia...

...per potersene poi ricordare nei momenti meno felici.

Logo
4587 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (19 voti)
Esordiente
16
Scrittore
3
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img1.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

palu ha votato il racconto

Esordiente

Davvero molto piacevole e molto interessante il soggetto. La chiusa, a mio avvivo, ridonda un po' l'alternaza degli eventi appena descritti, ma ci sta. E in tema di elucubrazioni filosofiche, scrive Jean-Jacuqes Rosseau: “Ciascuno si renderà conto che la propria felicità non è affatto in lui, ma dipende da ciò che lo circonda". Grazie per la lettura, PaoloSegnala il commento

Large fotox typee.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mauro Serra ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Valentina B ha votato il racconto

Esordiente
Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente
Large th.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

PennyBlack ha votato il racconto

Esordiente
Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Scrittore

Vero, concordo appieno con la chiusura. Ben raccontato, si vedono molto bene i personaggi.Segnala il commento

Large default

Amari ha votato il racconto

Esordiente
Large 11c22b05 2ad5 447c bc34 2ca6ddf6f912.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

sage ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190420 144156149.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mong ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large 49199479 758130297888306 1334725198208827392 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente

Auguro Felicità...Segnala il commento

Large img 20210705 011756.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ti Maddog ha votato il racconto

Scrittore
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Bruno Gais ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large attorno alle 3 cime.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Maceto Pobbi

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee