Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Soggetti per il cinema/teatro

Frediani

Di fita
Pubblicato il 02/10/2019

Frediani è un bravissimo scultore che l'ha fatta fuori dal vaso. Come se la caverà?

37 Visualizzazioni
16 Voti

In questi ultimi anni, Massimo Frediani è stato lo scultore contemporaneo più apprezzato della bassa Campania, finché non ha litigato con il collezionista proprietario dell’unica cava di marmo che accettava di rifornirlo - Frediani la devi finire, Frediani ti caccio! - e ha avuto interdizione categorica di avvicinarsi. Succede anche perché Frediani, che è un genio, è una persona assolutamente sconclusionata e pigrissimo; la maggior parte delle volte lo trovi in giro con gli altri fancazzisti, drogati perditempo, che litiga nei bar, litiga di politica, litiga per la droga, litiga perché gli rode il culo, è fatto così.

Sta di fatto che dopo questo episodio, per un periodo, gli tocca lavorare per vivere, e lavora come scultore per un fornitore - tale Capuozzo - di gessi religiosi, quelli che si vedono nelle edicolette dei paesi, nei giardini o ai lati della strada quando qualcuno è uscito dalla carreggiata prematuramente.

Frediani, oltre a essere un pigro, c’ha pure la puzza sotto il naso. Si ritiene ingiustamente costretto nel calco del suo nuovo mestiere, e questa cosa, diciamolo, gli provoca parecchi grattaculo. Sta lì che si lagna e denuncia che si sente oppresso, che non è più quello di prima, e che questa cosa gli sta creando un blocco, anche fisiologico, insomma si sta fossilizzando sul problema.

Per l’appunto, le opere del Frediani si possono ammirare all’entrata dei nuovi bagni pubblici - commissione diretta del Ministero dei Beni Culturali - della sua benamata città, teatro della coreografata deca-dance fisica e mentale del nostro, spettacolo serale, posti non assegnati.

Ma Frediani a volte ti cava fuori delle forme di vita biologica che è come guardare sotto un sasso in campagna, il marmo formicola sotto i vostri occhi, esposto, cangiante nella sua blocchitudine, allucinante e addirittura simpatico!

E infatti, da quando ci hanno piazzato la scultura, la zona tra i bagni e la stazione è diventata meta di pellegrinaggio per una folla metamorfica di estimatori, conoscitori, trobadori, Amadori, unitasi a quella dei già sedimentari consumatori e spacciatori, insomma è uno che ha il suo seguito.

Ecco cosa succede: una sera Frediani si trova solo all’interno del laboratorio di confino, verso le linee nemiche, oltre, completamente fuori di sé per come gli stanno andando le cose sul versante marmo.

Ha una crisi isterica, si alza, urla, lancia la roba, spacca tutto e alla fine si dispera e piange, un momentaccio. È col volto pieno di lacrime che si appoggia alla spalla di una dei membri del gesseo pubblico che proprio lui, lì, figlia quotidianamente.

- Ma almeno tu, Madame, fai qualcosa! Sarebbe bello poter contare su di te, stupiscimi con effetti speciali, ora, è il momento di fare qualcosa! – e le strizza il viso tra le mani, trasecolato, stanchissimo, arreso, lapidato. Come immaginerete, quella spalla appartiene nientemeno che alla Madonna in persona, che gli restituisce uno sguardo di serena beatitudine.

Ora, non sappiamo se la cosa sia dovuta allo sguardo non beato! ma psicotropical Berlin del Frediani ma lui dice di aver visto una grande luce e sentito una voce che gli diceva “ce l’hai faccia!” e altre cose del genere, che ora si discute sul vero significato e se la Madonna gli abbia dato dei lei oppure del tu.

Insomma il giorno dopo, mentre Capuozzo sta cazziando Frediani per il casino combinato la notte prima, la Madonna inizia a piangere. La prima volta lo vedono in due, lui e Capuozzo.

In un attimo ne parlano tutti, Frediani questa volta ha davvero fatto il miracolo!, ovviamente c’è anche la fazione che dice che è stata la Madonna a farglielo a lui - ma allora perché proprio lui? Perché è un grande scultore! Perché è la Madonna! E via dicendo. Le fanno anche i test, le radiografie, scanner, stampa 3D (tutte le prove probanti sono, ahinoi, a carico della Madonna), non trovano niente, il segreto resta un segreto per chi non lo conosce, la critica si divide: scultura o fontana? Il pubblico è in visibilium, un delirio.

Alla folla dei suoi fan tossici, pellegrini e appassionati d’arte contemporanea, ora si è aggiunta anche un sacco di gente che può essere catalogata come: fricchettoni, complottisti, ferventi religiosi, gente di estrema sinistra, qualcuno dall’estrema destra, terrapiattisti e antivaccinisti, che hanno iniziato un culto e uno stile di vita frediano e sembrano trovarsi molto bene.

Frediani, tutto bello ringalluzzito, ha ricominciato a fare il coatto in giro, e adesso, col suo seguito di adepti, ha fondato una comune dove vive come un principe. La Madonna, attualmente, è subissata (sob!) dalle pratiche ma presto se ne andrà in vacanza. 

Logo
4636 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (16 voti)
Esordiente
15
Scrittore
1
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Photo

Mela Golden ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20191110 225753 545.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Ginevra Giranda ha votato il racconto

Esordiente

L'ho trovato davvero divertente questo FredianiSegnala il commento

Large img 1371.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Federico D. Fellini ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190913 wa0003.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Esordiente
Large 2014 01 27 07.12.19.jpeg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Danilo ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore
Large default

gionadiporto ha votato il racconto

Scrittore
Aaue7mapsppwdqd4osijhuizm0awk5gsr yemegbwyjhnw=s50?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large 20190721 162445.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Sì, ti devi proprio essere divertito: e l'hai scritto con piglio e, con la voglia di far vedere quello che ti scorreva per la testa. Bello.Segnala il commento

Photo

Ema Mar ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190803 142034.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

esteban espiga ha votato il racconto

Scrittore
Editor

probabilmente l'hai scritto con gran piacere. si sente, se ne è contagiati. divertente e ben scritto.Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Debora Pezzetta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

di fita

Esordiente
Editor