Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Fu il silenzio

Di Annacod - Editato da Adriana Giotti
Pubblicato il 25/06/2021

Un ringraziamento speciale ad Adriana Giotti, il tuo lavoro sul testo è stato prezioso.

53 Visualizzazioni
19 Voti

Ormai conosceva bene i segnali e, dal tramestio che arrivava dalle scale, aveva capito che qualcosa non andava.

Sua madre aveva preparato una bella cena per festeggiare il nuovo lavoro del marito. Era l'occasione per stare tutti insieme, come non facevano da tempo.

Sentiva i passi pesanti di suo padre che si avvicinava alla porta. Il farfugliare roco si mischiava al rumore delle chiavi con cui armeggiava nel tentativo di aprire la porta.

Era stato un attimo. Allo spalancarsi della porta, sua madre gli aveva intimato: Vai di là, porta con te le tue sorelle e non uscite per nessun motivo.

Lui non voleva lasciarla da sola, il bisogno di proteggerla e di proteggere le sue sorelle, era più forte della paura. No mamma io sto con te.

Sua madre non aveva insistito, ma il volto teso e pallido, e il fiato corto erano una preghiera a cui doveva obbedire.

Ebbe il tempo di vederlo entrare, con la camicia fuori dai pantaloni e la cravatta che pendeva a sghimbescio dal collo lucido di sudore.

Un tonfo. Un gemito appena percettibile. Non aveva dubbi. L’uomo aveva colpito sua madre, e lui si domandava se lo avesse fatto a mani nude o con la cartella da lavoro che stringeva tra le nocche sbiancate.

Brutta stronza con chi te la spassavi. Era tutto pronto per la cenetta con il tuo amichetto.

Suo padre balbettava, ma quando insultava, perdeva i vizi minori e le sue parole erano chiare e fluide. La moglie non rispondeva: non lo faceva mai quando lui era in queste condizioni. Sapeva che avrebbe peggiorato la situazione.

Sentiva i singhiozzi sommessi, il dolore trattenuto per non far capire alle figlie cosa stesse succedendo.

Lui no, Claudio era l'"ometto di mamma” e non riusciva più a soffocare l’odio che sentiva crescere giorno per giorno. Sapeva e non poteva tacere. Aveva indossato le cuffie e acceso la radio a tutto volume. Era andato dritto nella stanza di Sofia e Laura. Nascondetevi dentro l'armadio, e non uscite se non sono io a chiamarvi. 

Aveva composto il numero di Marta, l'assistente sociale. Solo due parole, con un tono deciso: Vieni subito.

Poi era stato il caos. Un rumore assordante di vetri infranti aveva accompagnato il grido di sua madre. Claudio aveva avvertito un dolore lancinante, come se uno di quei frammenti si fosse conficcato nel suo cuore.

Aveva atteso qualche secondo. Il silenzio era dolce, ma lui doveva entrare in cucina.

Il padre era riverso sul pavimento, in un misto di vomito e sangue. Sua madre era rannicchiata in un angolo. Aveva le mani sul volto, rivoli di sangue scivolavano tra le dita e giù sul petto.

È tutto finito. Siamo liberi adesso.

Logo
2583 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (19 voti)
Esordiente
15
Scrittore
4
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 7b46ed85 4004 4f09 b544 86323d274390.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Brave entrambe. Ha ragione Adriana, lo spirito di collaborazione è il bello di typee.Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Cesarina Ansalone ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large ritratto.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

occhineri ha votato il racconto

Esordiente

Quotidiana follia. Ben riuscita la narrazione.Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Devastante e chirurgico, nonostante il pathos che aleggia in sottofondo. Bella prova di scrittura.Segnala il commento

Large win 20210713 10 57 29 pro.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Messina Giuseppe ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210427 021713.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Non servono commenti 😔 BravaSegnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente

BelloSegnala il commento

Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Anna, sono io che ti ringrazio, per la fiducia e per il bellissimo messaggio che mi ha commosso. La collaborazione tra utenti è una grande risorsa, e la prova tangibile di quanto Typee sappia creare relazioni umane importanti.Segnala il commento

Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente
Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Scrittore

Mi hai fatto piangere. Brava. Che dire? Purtroppo qualcosa che in molti conoscono e sperimentano e che pare non voler mai finire. BravaSegnala il commento

Large img 20210421 183135.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Bellissimo testo. L'arrangiamento lo perfeziona nel dettaglio; quando ciò accade è una meraviglia ad ogni lettura. Complimenti!!!Segnala il commento

Large img 20200606 wa0004.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Loretta 68 ha votato il racconto

Esordiente

Rende molto bene l'idea, per me è perfetta. Complimenti ragazze!Segnala il commento

Large fb img 1633559422192.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Anle ha votato il racconto

Esordiente

Certo è venuta meno quella carica emotiva della prima stesura. Stilisticamente perfetta. Mi chiedo come, dopo, tutta quella violenza, il silenzio possa essere dolce o, piuttosto, pieno di tensione? Un buon lavoro, sicuramente, ma troppo cesellato. Resta un mio parere. Segnala il commento

Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente

BelloSegnala il commento

Large on the road.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

omALE ha votato il racconto

Esordiente

Amore criminale Uniti nel bene e nel male per sempre sembrava non finire maiSegnala il commento

Large plain white background 1480544970glp.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210203 wa0000.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Annacod

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work