Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Noir

Gli angeli cadono giù strappando via il cielo

Pubblicato il 09/06/2021

46 Visualizzazioni
21 Voti

Richiamo la dottoressa. Bip. Bip. Bip. Questa volta risponde dandomi un appuntamento a casa sua. 

Ci incontriamo subito nel pomeriggio, vado lì in abito Armani colore blu e camicia bianca colore della luna. 

Prima di andare ingoio quattro Valium e bevo appena due Martini giusto per tenermi molto sobrio. Il problema è che la sua vista già mi ha  annebbiato l’occhio della mente per via dei suoi occhia zzurri di cristallo ghiaccio con due buchi luccicanti e scuri che mi risucchiano come i buchi neri fanno con le stelle e i rifiuti cosmici. Io sono il suo rifiuto, io sono una stella, sono il luccichio moribondo del firmamento.

- Buongiorno mio caro, bella giornata oggi per ricevere visite. E' da un po’ che non ci vediamo vero? Cosa è successo raccontami, sono tutta per te.

Voglio accarezzare i suoi lunghi capelli neri come il petrolio, lisci e brillanti come un fiume che scende sulle sue curve ricoperte da un camice bianco immacolato, sbottonato, con sotto un gonnellina di lana leggera beige attillata che a malapena le copre l’intimo che non indossa, con una camicetta chiara aderente che lascia poco spazio all’immaginazione.

Voglio tuffare il mio viso tra i suoi seni. Voglio fiondarmi su di lei e abbracciarla come un bambino fa con la madre dopo molto tempo che non la vede. Voglio ma resisto. Ma poi decido che è meglio insistere. Cadere nella tentazione rossa del mio desiderio nero.

Nella stanza c’è dell’odore di incenso piuttosto forte, penso che questa mania di incensare tutto stia sfuggendo di mano, poi la guardo fisso negli occhi dove mi vorrei solo perdere e dico:
- Amen. 

Questa è la mia Chiesa e voglio entrare. Questa è la mia tana del peccato. Questo è il mio buio spirituale che diventa carne alla luce delle candele profumate. 

- Non fare troppo lo spiritoso, lo sai che non sono una santa anche se qualche preghiera probabilmente ti farebbe bene, dai allora, confessati accanto a me e non raccontare bugie -.

- Ho ucciso 24 persone sole sui marciapiedi, 32 prostitute, la mia segretaria, la mia ex strangolandola con le mie sole mani nude, sei poliziotti fatti fuori con una pistola rubata e adesso vorrei prendere una motosega e passartela sulla testa fino a ridurti a metà. Dissanguata sul pavimento. -

Lei non si scompone, anzi, accavalla le cosce e fa un tiro più forte dalla sigaretta con filtro bianco che aspira avidamente. E’ come un’attrice anni ‘30 e sa che io sono un attore che ha appena recitato la sua parte.

- Ho un costante. Disperato. Bisogno. Di affetto. Costante e disperato. Un disfunzionale bisogno di stare al centro dell’attenzione agli occhi e nel cuore di chiunque conosca o a malapena abbia incontrato. A costo di vedere tutti sanguinare sotto i miei stessi occhi dopo averli dilaniati con le mie stesse mani. Ho bisogno che gli altri occhi vedano solo me e che i miei vedano loro. -

Si volta sempre più in direzione del mio sguardo e mi fissa dritta, mi stuzzica con la bocca facendo una mossettina e piano tende ad avvicinarsi. Mi da prima un bacio sfiorandomi appena le labbra con il suo rossetto, poi si stacca, si morde le sue e torna a baciarmi afferrandomi per il collo da dietro con una mano e presto finisco a sbattermela sul suo divano dopo averle allargato le gambe.
Lei comunica così. Lei mi cura così. Lei mi sazia e riempie il mio vuoto così. E’ la mia croce e la mia stessa punizione, è la mia acqua santa che brucia sulla pelle del diavolo.

Il mio petto si strofina su di lei mentre la monto come un animale pieno di testosterone, nervoso, ansimante, instancabile e furioso, lei che si trascina sotto di me come una ninfa in preda all’estasi, vedo le sue pupille che si voltano all'indietro dal piacere. Poi è un attimo e tutto finisce in una nuvola di vapore che si disperde nella camera. Mi distendo al suo fianco e prima di chiudere gli occhi completamente mi da un altro bacio, un saluto, un addio, un benvenuto e un ben tornato.

Ci addormentiamo per un po’ e per un po’ sembra che tutto, ogni male, ogni costante, triste e dolorosa malinconia, ogni follia e persecuzione del mondo siano concluse.
Quello che noi chiamiamo mondo si traduce in passione, devo possederlo e farlo mio per farlo svanire, almeno per un solo, eterno, attimo. Solo per un attimo. Solo per sempre.

Mi lascia la ricetta per i farmaci sul comodino. Quando riapro gli occhi lei è sul balcone ad osservare il giardino. Non le dico nulla, mi rivesto, prendo il foglietto bianco ed esco senza salutarla. La amo, ma non posso permettermelo. Io ho dimenticato ciò che vuol dire amare, vorrei di nuovo scoprirlo davvero. Apro la portiera dell’auto, accendo e premo sull'acceleratore. Lei, indifferente a tutto, tira fuori una nuvoletta di fumo dalla bocca dopo aver aspirato dalla sigaretta che si perde nel cielo.

Alza a malapena tre dita deboli per salutarmi. mi sta dando la benedizione. Sorride e mentre sorride gli angeli cadono giù e strappano via il cielo che si macchia di rosso. 

Logo
4932 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (21 voti)
Esordiente
15
Scrittore
6
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Concordo con Lorenzo V: ci sono molti passaggi buoni e qualcuno meno riuscito. Il titolo è stupendo.Segnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200606 wa0004.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Loretta 68 ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Piaciuto. Il titolo però è una poesia a se :)))Segnala il commento

Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente
Large aef1279e 3569 4d57 bd84 489222bbd0ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta Spagnoli ha votato il racconto

Scrittore
Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Scrittore

E poi ha risposto. Ed ecco la cura. Violento e sensuale. Segnala il commento

Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Sono convinto che questo racconto abbia più potenziale di così. Invece di dire "voglio fare", descriviti mentre lo fai. Cose come L'occhio della mente non servono a mio avviso. Bello Io sono il suo rifiuto io sono le stelle, dovrebbe essere tutto così. Segnala il commento

Large img 20210203 wa0000.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Annacod ha votato il racconto

Esordiente
Large depositphotos 61883317 stock photo cougar mountain lion puma panther.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il puma del Sîambù ha votato il racconto

Esordiente
Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente
Large ea21f666 ad06 4f66 9dc1 8399176a7da4.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

doktor ha votato il racconto

Scrittore
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Questa parte è fagocitata da un titolo splendido, roba che potresti pubblicarlo in solitaria nelle poesie... Il tuo personaggio mi affascina perché esprime ciò che vorrebbe essere attraverso ogni viscera cosciente di sé... mi piace, continua a piacermi e infastidirmi... alla prossima!Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Elym Garak ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210421 183135.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Andrea Trofino

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee