Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Ho inventato la macchina del tempo

Pubblicato il 04/04/2020

Farneticazioni di un vecchio scienziato pazzo oppure verità sull'indole umana?

30 Visualizzazioni
14 Voti

Ho inventato la macchina del tempo, era da sei anni che ci lavoravo ininterrottamente giorno e notte, col sole e con la pioggia, senza pause e saltando le vacanze e le festività.

Per me, le stagioni erano tutte eguali, chiuso nel mio studio a ragionare e costruire, consultare libri e guardare film di fantascienza.

Alla fine ce l’ho fatta, ho prodotto i primi dieci prototipi.

Disponibili in vari colori per le esigenze di tutti, dai teenegers agli anziani: sono dei dispositivi da polso come gli orologi al quarzo con un unico grande display sul quale inserire una data del passato (per ora si può solo viaggiare dietro nel tempo): giorno, mese, anno ed orario, si preme il bottone “Go!” ed il viaggio inizia!


Ho distribuito i dispositivi a dieci volontari: sei erano sposati, gli altri erano single.

Ho impostato le loro macchine del tempo in modo che avessero un’autonomia di due giorni, ciò significava tornare nel nostro tempo entro 48 ore dalla partenza.

Ieri sera a mezzanotte è scaduto il termine.


Dei sei sposati, quattro sono tornati ed oggi sono soli avendo modificato il passato per evitare di conoscere i loro ex partner, due hanno preferito vivere in un’altra epoca.

Tutti mi hanno pregato di avere la possibilità di un altro viaggio, sono disposti a pagare somme sproporzionate pur di non vivere l’attuale presente, desiderano un’altra chance.

I quattro single sono tutti rientrati: hanno cambiato il loro destino e fra qualche giorno si sposeranno. Però mi hanno già chiesto la possibilità di un nuovo viaggio nel passato casomai il matrimonio non dovesse andar bene, vorrebbero rimediare all’(eventuale)errore.


Osservando i miei volontari ho capito di aver reso infelici tutti e di aver creato una dipendenza col passato impedendo loro di vivere il presente e progettare il futuro.

Ognuno di loro pensa a come risolvere i problemi effettuando scelte diverse prima senza affrontarli oggi.

Vivono tutti col rimorso di non aver imboccato il bivio giusto e si perseguitano con continue domande su come sarebbe stata la loro vita se avessero preso decisioni diverse.

Non hanno capito un concetto fondamentale: non è possibile giudicare le scelte passate con gli occhi di oggi.

Se ognuno di noi avesse l’esperienza prima di intraprendere una strada, significherebbe sapere già quella scelta dove porta mentre ciò è possibile scoprirlo solo alla fine del sentiero.


E così ho distrutto la macchina del tempo.

Non serve, la vita è adesso.

Logo
2432 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (14 voti)
Esordiente
11
Scrittore
3
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

Non è un racconto: è il soggetto di un prossimo lunghissimo e dettagliato racconto :D Bellissima idea. Chissà se Rod Taylor cosa avrebbe fatto :DSegnala il commento

Large bbbbbb.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente
Large foto del 15 09 21 alle 09.22  3.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

palu ha votato il racconto

Esordiente

L'idea della macchina è intrigante. In effetti forse era preferibile far parlare i personaggi. Avrebbe potuto anche emergere un altro aspetto attinente: l'esperienza di chi prima di loro ha fatto le medesime scelte, non è esattamente il senno del poi, ma credo abbia pur sempre un valoreSegnala il commento

Large img 20191110 005622 627.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

RoCarver ha votato il racconto

Scrittore
Editor

D'accordo con Graograman, non esprimere troppi giudizi, scava di più sui personaggi. Buona l'idea dell'esperimento scientifico e della macchina che va solo indietro, comunque. Segnala il commento

Large dscf2817.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Martina Gerelli ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Il soggetto è originale, bell'idea.Segnala il commento

Large 20210427 021713.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large 20210422 011503.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Scrittore
Large 20220806 144353.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helenas ha votato il racconto

Esordiente
Afdzucrfic hvttxbbi5bd2dxmsn8nqbsbyutj9nruu2lw=s96 c?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore

Il tempo è sempre un gran soggetto. Devi cercare di essere meno didascalico. Il problema di queste persone è che non sanno chi sono? Ecco devi entrare di più nel vissuto dei personaggi. Ciao e buon lavoro!Segnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large mariomonfrecola social 2020.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di mariomonfrecola

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work