Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Umoristico

I CONIUGI CARPI E L'ARTE OLANDESE

Pubblicato il 08/07/2021

Ancora in gita

98 Visualizzazioni
33 Voti

Avevano appena preso possesso della camera, con una grande finestra che dava sul canale, e quel vago odore di legno che gli scricchiolii del pavimento confermavano. Tra poco, in basso, le chiatte avrebbero acceso tutte quelle lucine bianche e gli sarebbero sembrato di stare in una cartolina. Cecilio, prese la pasticca per la pressione e da dietro, la baciò sul collo. Genziana non sapeva se le piacesse questa pratica appiccicosa, ma lo lasciava fare.

«Dai balconcino mio, andiamo a cena, ci aspettano».


Il resto del gruppo era nella hall, capitanato da Don Giulio, pronto a portarli a cena in birreria, dove si annegarono di birra, patate e salsiccia. «Vrustel cara, si chiamano vrustel». Non si chiamavano così, ma lei che non lo sapeva pronunciare si limitava a chiamarle salsicce. Cecilio che invece era un prode, azzardava a parlare il visigoto. Prima di partire aveva discusso coi nipoti: non aveva mica intenzione di morire senza lasciar loro neppure uno spicciolo? Li aveva messi alla porta, dandosi una bella grattata. Poi eran corsi su, a Linate, a prender l’aereo.


Per smaltire la birra fecero la strada di ritorno a piedi, e tra un canale e un ponte, si erano quasi persi. No, non proprio smarriti: non sapevano dov’erano, ecco.

Genziana guardava le facciate strette delle case, con la loro bella data di costruzione in vista, e saltava di lato per scansare le biciclette che scampanellavano come per il Santissimo.

«Cosa urlano che non capisco?».

«Sbaglierò, ma ci mandano a quel paese».

Ma non era preoccupata, Cecilio la teneva a braccetto e la sorreggeva se il tacco le si infilava da qualche parte.

Arrivarono dove c’era più gente e vetrine illuminate, con dentro stangone di tutte le razze. Un nugolo di bavosi era intento a bere e a fissare l’esposizione.

«Siamo finiti tra le zoccole, Cecilio?».

«Sembrerebbe», rispose lui che aveva tirato fuori lo sguardo ammirato delle grandi occasioni.

«Ti ho portato in pasticceria dopo averti messo a dieta», disse lei maliziosa.

«Che dieta! Con te è sempre pranzo di Capodanno.».

«Ma se han delle cosce che io gli arrivo allo stinco!».

«Sì, ma quelle lo fan per soldi».

«I tuoi nipoti dicono che faccio lo stesso».

«Quelli? Son dei poveri debosciati».


Passarono i due giorni seguenti trascinando sacchetti con formaggi e piastrelle azzurre, vedendo Rembrandt, Van Gogh, comperando bulbi, bevendo caffè lunghi come l’acqua di Fiuggi, e cercando i mulini a vento. Nello diceva che erano una trovata dell’ente del turismo, altri assicurarono di averli visti dall’aereo, ma non furono creduti. Nel frattempo un’epidemia di piedi gonfi si era abbattuta sul gruppo e le pause per una birra diventavano sempre più frequenti.

Genziana fremeva, voleva andare a L’Aia – ma come si fa a chiamare una città come un cortile? – per La ragazza con l’orecchio di perla, non vedeva l’ora. E no: non era stata l’amante del Vermèn, no, non c’erano prove, no no, solo le illazioni di una scrittrice americana: «Che di storia dell’arte non capisce niente», disse lei con una certa spocchia.


E il terzo giorno fu accontentata. Dopo aver accelerato per stare il meno possibile davanti a quei dottori pieni di colletti, intenti a straziare un braccio su un tavolo anatomico, Genziana arrivò davanti a quegli occhi gentili, da ragazza per bene, che la guardavano e le sembrò che le dicessero: «Guarda anche il cardellino in gabbia, che nessuno gli da ascolto!». Ubbidì, girò su se stessa tirandosi dietro Cecilio, che chiese a Nello se fosse una specie cacciabile; girò ancora e vide una magnifica veduta di Delft, ma tornò subito a perdersi nei riflessi di quella perla, nella fronte alta interrotta dal turbante, nella pelle diafana e perdonò le malelingue e la scrittrice americana, perché capì che davanti a quegli occhi innamorati, poteva esserci solo l’oggetto di tanto amore.

«Stai bene?», le chiese Cecilio che la vedeva agitata.

Annuì. Era ammaliata: immaginò la ragazza passeggiare per le strade di Delft, vide le nuvole alte e spesse, immaginò i suoni e l’aria fresca di quel giorno, lei che si accorge che il padrone la ritrae mentre cammina, e si nasconde per non incattivire la moglie, che l’avrebbe riconosciuta anche in un puntino colorato. Le vennero in mente il profumo del salmastro, le urla dei mercanti, un tempo duro di inverni noiosi, le altre che la guardavano con rabbia perché, in giro, si parlava di lei, la paura e il desiderio. Fino a che Genziana fu costretta a sedersi, sopraffatta da tanta bellezza, e aspettò che le passasse quella svagatezza, quella perdita di confini che aveva un nome straniero.

«Stendhal», suggerì un giovane con aria da saputello e sandali da tedesco, che la sventolava.

«Devo aver mangiato qualcosa a colazione», disse con un fil di voce.

Per toglierla dall’imbarazzo la moglie del Nello disse a tutti che poteva essere allergica all’aringa.


Fu quella sera a passeggiare per le strade di Delft che, per scansare una bici che gli urlava contro con più ferocia del solito, finì di nuovo a mollo, stavolta nel canale, trascinando con sé Cecilio. Il resto della comitiva cercava di aiutare, tra strilli e schiamazzi, il Don invocò qualche Santo di troppo, loro ridevano con le papere che abitavano l’acqua.

«È colpa tua. Ci sei tu e io finisco a mollo», disse lei.

«Ti faccio bagnar tutta, allora», le disse sornione.

«Finiscila che ci sentono!».



Logo
5307 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (33 voti)
Esordiente
26
Scrittore
7
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Stavo per votare il tuo racconto quando mi è caduto lo sguardo sul commento sottostante. Non so se di tratti di uno scherzo ma spero che tu lo abbia segnalato alla redazione. Detto questo, il mio commento è positivo, mi sono divertita assai con questa lettura leggera ma di contenuto, con qualche nota ben piazzata su arte e artisti del luogo, e alcune trovate esilaranti, ( i wrustel… le zoccole..)Mi piace il piglio che imprimi alla narrazione e come hai caratterizzato i personaggi. Bravo davveroSegnala il commento

Large thumbnail.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Frato ha votato il racconto

Esordiente

Ciao. Molto divertente e simpatico, oltre che scorrevolissimo. Un saluto, FratoSegnala il commento

Large la stradina.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonio M. ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large de876f29 1ed4 47d4 b4ad 078813bd3fae.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Vittoria Abbo ha votato il racconto

Esordiente
Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Bruno Gais ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

Mi piace molto questo tuo accompagnarci ad Amsterdam e dintorni Apprezzato I dialoghi, vi trovo un giusto equilibrio Molto piacevoleSegnala il commento

Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente

Una tragedia "molto italiana" :)Segnala il commento

Large img 20200606 wa0004.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Loretta 68 ha votato il racconto

Esordiente

Mi piacciono le descrizioni. Lettura che scorre piacevolmente.Segnala il commento

Large thumbnail outlook image.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

GAP ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210203 wa0000.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Annacod ha votato il racconto

Esordiente

Complimenti come sempre. Mi associo ai commenti di Adriana e sottolineo che l'epidemia di piedi gonfi è molto riuscita come immagine Segnala il commento

Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente

Davvero bello lo stile con cui delinei i personaggi... ricordo la ricerca dei mulini di un primo viaggio ad Amsterdam, il traghetto, la bici ed il campo di nudistiSegnala il commento

Large immagine 2021 04 24 184139.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Germinal68 (Sandro) ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Cesarina Ansalone ha votato il racconto

Esordiente
Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Veramente bello, è un piacere leggerti. Solo io faccio ancora fatica ad accettare "gli" al posto di "loro" :)))Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Questo taglio ti calza a pennello, Giampiero. Riesci a dare movimento alla narrazione, come dice doctor, e la lettura è piacevolissima.Segnala il commento

Large 20200611 011659.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Amid Solo ha votato il racconto

Esordiente
Large ea21f666 ad06 4f66 9dc1 8399176a7da4.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

doktor ha votato il racconto

Scrittore

l'ho letto con grande piacere. I diversi toni, dall'ironia fino alla meraviglia, sono dosati al punto giusto e fusi senza asperità nè durezze. Ormai questi personaggi vivono di vita propria. Bravissimo Giampiero.Segnala il commento

Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

Qual delizia! Non un aggettivo fuori posto e un avverbio di troppo, in questo viaggiare tra estraneità e familiarità condivise.Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Kenji Albani ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210421 183135.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large fb img 16192668291179157.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonella Avolio ha votato il racconto

Esordiente

Bellissima narrazione Segnala il commento

Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente

Complimenti un racconto perfetto emozionante!Segnala il commento

Large default

Valentina B ha votato il racconto

Esordiente
Large 49199479 758130297888306 1334725198208827392 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente

Narrazione incisiva e toccanteSegnala il commento

Large depositphotos 61883317 stock photo cougar mountain lion puma panther.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il puma del Sîambù ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Un racconto delizioso: non fa ridere ma dona una piacevolissima lettura. Merito della tua capacità di descrivere situazione e personaggi con grande maestria.Segnala il commento

Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Giampiero Pancini

Scrittore
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee