Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Autobiografia

IGNOTO2

Pubblicato il 11/04/2021

Racconto Puzzle (per non dire accozzaglia), svuota dispensa che genera sapori nuovi e teorie della Relatività relativamente non-scientifiche ma vere.

62 Visualizzazioni
20 Voti

Sono nato da ignoto.

Venuto al mondo male e per errore.

Male perché ho una gamba più corta dell’altra.

Per errore perché i miei genitori ignoti, credo proprio non mi volessero, visto che mi hanno abbandonato in mezzo ad un campo di verze a novembre, poco prima della gelata che le rende commestibili.

Forse lo sforzo che ho fatto per restare in vita in quei primi momenti con quei primi freddi di stagione l’ho pagato in lunghezza di gamba. Ora non me ne curo, anzi, mi distingue, la gente mi nota, incuriosisco, piaccio.

Ho sofferto a scuola, l’ora di educazione fisica era umiliante, un paio di stronzi che ti sfottono li trovi sempre, elementari medie e liceo.

Poi all’Università ero così pieno di merda ingoiata, che ho iniziato a ridarla in giro, e la cosa veniva bene, e addirittura piaceva, ai compagni, alle ragazze, ai professori.

110 e lode, un gruppo di amici abbastanza cool, due o tre storie di sesso che mi hanno fatto diventare uomo e disinteressato alle donne, al punto da chiedermi se non volessi essere gay.

Oggi ho una moglie, un cane, un figlio.

Il cane ha solo tre zampe, mio figlio gambe due, forti e robuste e della medesima lunghezza. Corre, veloce, promette bene sulle brevi distanze.

Viviamo nella casa di pietra, alle pendici dei colli, non distante dal fiume che scende dall’Austria. Viviamo felici, pieni di idee, a volte dipingiamo pure.


Poi ci fu la scossa. Devastante.

Subito salta la luce, l’odore di calcinacci si diffonde. Il boato tace, il Silenzio urla, la gamba sanguina, nessuno risponde. Non Riesco a Muovermi-bloccato dalle macerie.

Quando sei imprigionato da masse enormi, non senti dolore. È solo quando ti liberano che il dolore esplode in tutta la sua forza. Come aprire una diga, il lago a monte rimane calmo, a valle si scatena un inferno di acqua massi e alberi trascinati a valle dalla corrente impetuosa.

I pompieri liberano me: la mia gamba, quella più lunga, rimane sotto. Di fianco a lei, tutti gli altri della famiglia. Sono. Solo.


Mi trasferisco in una baita in quota, isolata e ben esposta al sole. La mia gamba, quella rimasta, quella che un tempo era più corta e che adesso invece è giusta, anzi, è perfetta, unica, mi sostiene in tutto. Riesco anche a far legna, e a scendere a valle per fare cibo. Mi trascuro un po' nell’aspetto e la gente quando mi vede inizia a starmi alla larga, puzzo di pazzia incipiente. Mi chiamano Saltello. Non lo trovo un soprannome particolarmente bello, nemmeno originale.

Eppure, sto bene. La solitudine, anzi, la compagnia della Natura mi fa stare bene. Purché non pensi a ciò che è perso. Purché resti concentrato nel momento, in ogni gesto, in ogni balzo, in ogni sforzo mi ci metto completamente, non deve rimanere spazio per i ricordi.

Scende un cervo di tanto in tanto a farmi compagnia. Compagno discreto, dagli occhi intensi, non affettuoso ma sincero.

È lui ad assistermi il giorno che cado lungo il sentiero, e mi fratturo la gamba, quella buona, quella rimasta, quella sola. Mi trascino verso valle con le sole braccia, ma prima di arrivare al paese, decido di tornare indietro, risalire alla mia baita, curarmi da solo, forse morire, forse, magari, speriamo di morire, da solo.

Non muoio subito, metto insieme questo racconto, non mangio più, scrivo, mi indebolisco, scrivo, sanguino, scrivo, e tra poco, Chris McCandless, finalmente muoio.

Logo
3326 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (20 voti)
Esordiente
15
Scrittore
5
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large default

Anonimo Piacentino ha votato il racconto

Esordiente

Vedo ricorrente il tema della menomazione degli arti... merita certamente attenzione. Quanto al racconto piaciuto come sempre. Soprattutto il finale.Segnala il commento

Large t  2  31 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

SteCo15 ha votato il racconto

Scrittore

Non so se è per colpa della gamba più corta, o addirittura di quella mancante, che trovo il racconto zoppicante... anche se, per assurdo, scorre via rapido come ruscello di montagna. Ecco, forse troppo rapidamente per riuscire a farmi percepire il male di vivere del protagonista che solo nel finale sento vicino, grazie anche all'accostamento ad Alexander Supertramp.Segnala il commento

Large 20210317 140852.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Enrico R. ha votato il racconto

Esordiente
Large amelie 1024x593.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Scrittore

duro. come la montagna e la solitudine.Segnala il commento

Afdzucrfic hvttxbbi5bd2dxmsn8nqbsbyutj9nruu2lw=s96 c?sz=200

Graograman ha votato il racconto

Scrittore

Immagini forti, soggetto interessante. La storia scorre veloce, forse troppo. Non sono riuscito a sentire il dolore, a immedesimarmi. Segnala il commento

Large whatsapp image 2022 04 02 at 13.44.08.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Mi sono immedesimata a tal punto nel racconto, che quando ho letto il numero di battute mi sembrava impossibile. Ho visto tutte le immagini, come in un film. E' bellissimo.Segnala il commento

Large 20220917 234924.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

La tua libera interpretazione della storia di Christopher McCandless. Bello e ben scritto :))Segnala il commento

Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

assai belloSegnala il commento

Large ez27 277678995 10224295234402071 3440311918073166286 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large 910dc58f c51d 4d5c 932c a9b686be34e1.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Potente è dir pocoSegnala il commento

Large 20200611 011659.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Amid Solo ha votato il racconto

Esordiente
Large 7b46ed85 4004 4f09 b544 86323d274390.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Bello. Davvero intriso di relativismo. Mi garba :)Segnala il commento

Large img 20191207 103309.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mauro Serra ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201021 160429.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Cinzia m. ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210203 wa0000.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Annacod ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Notevole: un racconto che alterna, sovrappone e rimescola frammenti autobiografici - che siano veri o inventati, poco importa, una volta assunti come tali - ad una narrazione onorico/simbolica. Amaro e caustico fin dall'inizio, prosegue solitario e autoriflesso, a precipitare in un finale dove la scrittura, la natura e la solitudine assumono la funzione di catarsi, fondendosi nella morte, come unica alternativa ad una vita priva di senso. Segnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente

La baita come The Magic Bus ? Chris però aveva cercato di salvarsi ma non ci era riuscito ... Segnala il commento

Large s l500.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente
Large 20121231 114226.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di LoSteNo

Scrittore
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work