Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

IL BACCALÁ DELLA PINA

Pubblicato il 08/02/2021

73 Visualizzazioni
23 Voti




Franck aprì la porta del frigorifero, con un gesto distratto. Sentì l'aria fredda sulla faccia, e l'odore rappreso dei pomodori maturi che gli entrava nel naso.

La Pina si era annunciata per le undici, massimo undici e venti, per cucinargli uno dei suoi piatti forti. 

"Ora ti faccio vedere io, se non ti piace il baccalà! Secondo me nessuna te l'ha mai saputo cucinare. Cerca almeno di farmi trovare dei pomidorini maturi, del bianco secco, due pugni di pane grattato, una cipolla non troppo dolce, dell'aglio biologico, due peperoncini calabresi, del prezzemolo fresco e del pepe nero in grani. Pepe nero, mi raccomando... non bianco! Il baccalà lo porto io, tanto tu non sapresti sceglierlo. L'ora te l'ho già detta" aveva concluso la Pina,  prima di riattaccare il telefono senza salutare.

"Mi piace, lei, quando è gelosa" pensò Franck, mentre tastava i pomodori, uno ad uno. Un paio avevano la pelle lacerata, e il succo gli colò sulle dita. Si succhiò l'indice, pensando al mignolo della Pina. Un paio di sere prima, avevano concluso la cena con una crostata di susine acide. Lui aveva portato la crostata, fatta secondo una vecchia ricetta pomerana, la Pina aveva montato la panna, sbattendola a mano. Poi ci aveva pucciato l'indice, e si era infilata in bocca il dito ricoperto di panna. E l'aveva succhiato. Poi ci aveva infilato il mignolo, allungandolo verso la bocca di Franck. "Prima assaggia questo, per vedere se ti piace. E poi cambiamo dito"

 Lui aveva chiuso le labbra intorno al mignolo di Pina, sorridendo, con gli occhi chiusi. 

La serata era poi trascorsa con i due piccioncini che avevano finito tutta la panna, imboccandosi l'un l'altra, cambiando sempre il dito, e commentando amabilmente le differenze organolettiche che le diverse dita riuscivano a palesare,  pucciate nella stessa panna. La crostata di susine acide era rimasta intonsa, come un tomo fresco di stampa, in attesa di essere tagliato.

L'avevano mangiata il giorno dopo in tarda mattinata. Si erano svegliati poco prima della undici. Lui prima di lei, e le aveva fatto trovare la crostata tagliata a fette, sopra un vassoio, con la moka da quattro fumante e due tazzine vuote. 

"Ehi, ma questa crostata è fenomenale...!" aveva esordito la Pina, dopo averlo guardato storto, e senza dire niente, fino alla seconda tazzina di caffè, dopo che Franck l'aveva svegliata, scuotendola.

"È anche il caffè, ti viene bene. Ma tu, non lo bevi? Dai, te lo verso io."

Franck guardò il caffè bollente salire lungo il bordo bianco della tazzina, sicuro di sè.

"Ma tu sei gelosa, vero?"

"Figurati, sono solo preoccupata. Non fa bene, sai, frequentare donne che non sanno cucinare neanche il baccalà. È proprio una questione di impoverimento organolettico. Ne va della salute, oltretutto, il nostro sangue è composto da quello che mangiamo, e se non mangiamo il baccalá cucinato bene, il nostro sangue non scorre bene, non è fluido, e potrebbe formare dei grumi, con tutte le conseguenze che puoi immaginare."

"Ho capito" riprese Franck "tu sei sempre esaustiva, con le tue argomentazioni."

"Dici che sono una donna esaustiva? Ma non ti faccio sentire, esausto, vero?" Cioè... non ti esaurisco, volevo dire."

"Un po' mi consumi, però!"

"Ci consumiamo, cocco bello... e dobbiamo nutrirci in modo adeguato. Senti questa" continuò ancora la Pina, sfiorando le labbra di Franck con la punta di una fetta di crostata."

Franck aprì la bocca, è sentì la pastafrolla sfiorargli la lingua. Le papille si riempirono di saliva, e la pasta frolla iniziò a sciogliersi... il burro carezzò i suoi recettori papillari, mentre l'odore sfatto delle prugne acide invase le sue terminazioni olfattive. Chiuse gli occhi godendosi il momento.

"Ora puoi mordere, Franck!"

"Sei sicura?"

"Dai mordi, scemo... !!"

"Non so, se ho voglia..."

"Mi domando come fai a parlare, con la crostata infilata in bocca."

"È una lunga storia."

"Ti ascolto."

"È una questione di esercizio."

"Mi stai dicendo che l'hai già fatto, altre volte?"

"Diverse."

"E chi è, che ti imboccava"

"Lo facevo anche da solo, per consolarmi."


"I pomodori sono giusti, l'aglio ce l'ho... e anche tutto il resto. Ma devo grattugiare il pane". Franck infilò una fetta di pane raffermo nel macinaspezie, e guardò la sabbia di pane, che riempì il contenitore dedicato. 

"Sono le undici e dieci, tra poco la Pina è qui, e non è mai in ritardo, lei".

Poi mise in fila tutti gli ingredienti, sul tavolo di cucina, e preparò la moka per due. La Pina prendeva sempre un caffè, prima di cucinare. 

Due soltanto a colazione, senza dire niente, fino al secondo caffè.




Logo
4537 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (23 voti)
Esordiente
17
Scrittore
6
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

Solletichi la voglia di continuare la lettura e l'appetito con sensazioni olfattive e gustative. Fluidi i dialoghi, carine le annotazioni sulle "differenze organolettiche che le diverse dita riuscivano a palesare, pucciate nella stessa panna". E poi voglio segnare la ricettaSegnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Mai assaggiati i pomidorini! :))))Segnala il commento

Aatxajxbmwx0t vape40mgr7hl yzley y2gc2xcsl2a=s50 mo?sz=200

Isabella☆ ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Solletica un sacco di papille :)Segnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

i tuoi racconti sono magnetici. si attaccano dappertutto Segnala il commento

Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore

Veramente bello. Una danza anche di ironia.Segnala il commento

Large 13 36 00 6a00e54fcf7385883401b7c7499bb0970b pi.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Esordiente

pomidorini :) cucina e complicità. Segnala il commento

Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente

Una sensualità velatissima di zucchero e altro.Segnala il commento

Large drouk12176 rectangle.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

[K] ha votato il racconto

Esordiente
Large la stradina.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonio M. ha votato il racconto

Esordiente

Dì a Pina che può aggiungere alla sua ricetta, volendo, capperi, olive e uva sultanina. Spero che il "baccalà", se la cuoca è venuta, sia stato di gradimento a Frank. Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Spesso in letteratura cibo e sesso riescono a stuzzicare la fantasia, a risvegliare i sensi. Alcuni dettagli del racconto sono davvero interessanti, come "Le differenze organolettiche che le diverse dita riuscivano a palesare" che rivela la tua cura per i particolari. (Ti segnalo: "È anche il caffè" e "è sentì la pastafrolla").Segnala il commento

Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200126 162413.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mauro Scremin ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210409 190335.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

StefanoS ha votato il racconto

Esordiente

Bravissimo. Segnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore

AppetitosoSegnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Bellissimo! :-)Segnala il commento

Large b81b29c5 b29b 4178 97a4 60ea34c566c9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Ma questi due sono spaziali! Divertente, dolce e appetitoso sotto ogni profilo. Molto carino. Franck e Pina! :))Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210317 140852.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Enrico R. ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

Che dire, una descrizione che giova a spirito e carne.Segnala il commento

Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Franco 58

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee