Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Autobiografia

Il battesimo del mare

Pubblicato il 30/07/2022

Domani parto per l'Elba (vado a fare immersioni) ed allora mi è venuta in mente una delle mie immersioni più facili ma anche più belle. Una immersione magica.

52 Visualizzazioni
15 Voti

Quella volta avevo deciso di vestirmi nella spiaggia del laghetto di Terranera per iniziare l'immersione da terra, nei pressi di uno scoglio chiamato “Il monaco”.

Mentre stavo iniziando ad indossare la muta, fui avvicinato da un signore distinto, accompagnato da una giovane ragazza affetta da poliomielite infantile che le aveva reso precario l'uso delle gambe. Si avvicinò, e mi disse:

« Io la conosco, lei è l'istruttore sub che ha il Diving a Porto Azzurro. O sbaglio? »

Interruppi la vestizione ed iniziai un dialogo surreale.

« Sì... sono sempre lì in porto per dare spiegazioni ai curiosi sulla nostra attività » dissi.

« Lo so, ne ho sentita una molto interessante di queste spiegazioni »

« Quale; si ricorda l'argomento? »

« Come no. Stava spiegando il suo metodo per fare il battesimo del mare. Così lo ha chiamato »

« Certo, mi piace molto portare un neofita sott'acqua ».

Lo guardai, guardai la ragazza che mi sorrideva con un sorriso dolce, se pur amaro, quasi triste, e mi accorsi dei suoi occhi. Erano occhi speciali, scuri, profondi, occhi dentro i quali si respiravano pensieri, e in essi si alimentava la mia emozione, temendo e nello stesso tempo sperando che il battesimo di mare fosse proprio per lei.

L'uomo guardava me e poi guardava sua figlia, quasi volesse capire se si sentiva pronta per il grande passo, anzi il tuffo nel grande ed accogliente seno del mare. Intuii, e dissi:

« E' per lei il battesimo, vero? »

« Sì », disse semplicemente l'uomo, mentre lei timidamente assentiva con un gesto del capo.

Quei suoi occhi mi guardavano, imploranti, almeno così mi parve.

Il padre colse al volo i miei dubbi e disse, decisamente:

« Abbiamo tutto in macchina, tranne le bombole e l'erogatore... »

« Ah... le bombole non servono, ne useremo una con due erogatori. Li ho sempre collegati, anche se scendo solo ».

« Quindi accetta », disse con un lampo negli occhi. Anche lei aveva gli occhi più chiari, ora.

« Certo, da terra poi è più facile. Devo ricordarle, se ha sentito la mia spiegazione sul battesimo, che sua figlia dovrà scendere abbracciata a me come se stessimo passeggiando in una via del centro. Il mio braccio sinistro e il suo destro dovranno saldarsi, agganciarsi... insomma ci sarà un contatto fisico ».

« Sì sì, lo so. È proprio per questo che mi fido », disse.

La ragazza era colma di felicità, e di emozione. Quanto coraggio coglievo in quel suo desiderio, e quanto amore per il mare doveva avere, se accettava di affidare la sua vita ad uno sconosciuto.

Il padre tornò con una grande sacca e potei constatare che c'era tutto il necessario. Mentre ci vestivamo, Anna, questo era il suo nome, beveva ogni mia parola. La stavo istruendo sulle prime regole, in particolare quella della compensazione della maschera e dell'orecchio, ed elencavo tutto quello che avremmo fatto una volta immersi nei primissimi metri d'acqua.

Suo padre era euforico. Capii che quel momento lo aspettavano entrambi da tempo.

« Perché non me lo avete chiesto giù al porto, questo battesimo » dissi mentre insegnavo ad Anna a sputare nella maschera per evitare l'appannamento, tanto fastidioso sott'acqua.

« Semplice, Anna si vergognava di farlo in barca con altri clienti ».

Eravamo pronti; ci avvicinammo al mare camminando all'indietro, e quando fummo in acqua ci inginocchiammo. Lei mi porse il suo braccio destro ed io lo serrai forte con il mio. Cominciammo ad adagiarci col ventre sulla ghiaia scura e ferrosa di Terranera.

Anna respirava con calma, mentre gli occhi sbarrati si guardavano intorno, colmi di curiosità. Ai piedi dello scoglio del Monaco i parazoanthus, le brillanti margherite di mare, erano aperti. Una fortuna che capita poche volte. Capii che stava gridando di meraviglia perché dal suo boccaglio uscivano bolle grosse e rumorose, come se stesse emettendo degli ohhhhhh di gioia.

Dopo qualche minuto, passato a osservare tutte le forme di vita di quel meraviglioso scoglio

pieno di spugne colorate, ecco che accadde una cosa davvero strana, inspiegabile.

Una donzella si avvicinò per curiosare.

Io rimasi immobile, per non rompere l'incantesimo di quel bel pesce colorato che si era posizionato davanti alla maschera di Anna. Era successo altre volte, ma stavolta accadde qualcosa di unico.

Anna aprì la sua piccola mano a mo' di conchiglia e la donzella, incredibilmente, vi si adagiò, senza temere per la sua vita.

Al ritorno dall'immersione la ragazza non smetterà un attimo di raccontare al padre l'esperienza vissuta, la bellezza dei fiori marini, e la magia del piccolo pesce che si era adagiato sulla sua mano. L'uomo guardava me, incredulo, ed io non potevo far altro che confermare, pensando nel contempo quale poteva essere il motivo che aveva spinto un piccolo pesce a sfidare la forza dell'uomo, sempre molto temuto, abbandonandosi alle carezze della sua mano. Un vero mistero. Invece la gioia di Anna non era un mistero: era lampante, tangibile, una gioia talmente genuina che per un breve lasso di tempo riuscì a trasmetterla anche a me.

Logo
4979 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (15 voti)
Esordiente
10
Scrittore
5
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large la stradina.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonio M. ha votato il racconto

Esordiente

Anch'io lo ricordo. Mi stupii che tu l'avessi ritirato.Segnala il commento

Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Scrittore

Che bel racconto, che bella storia. GrazieSegnala il commento

Large 910dc58f c51d 4d5c 932c a9b686be34e1.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Che storia ricca di magia e amore Segnala il commento

Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

lo ricordavo … buone vacanze💦Segnala il commento

Large default

Raffaele 57 ha votato il racconto

Esordiente
Large ez27 277678995 10224295234402071 3440311918073166286 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large altro mondo.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Clarissa Kirk ha votato il racconto

Esordiente

Metterci in rapporto con il nostro pianeta è l’unica cosa che conta per l’intero universo quindi ogni volta che lo facciamo siamo un passo avanti nella comprensione del posto in cui siamo . L’ho detto male ok Segnala il commento

Large 2ef5416194de16b8c656d17526be.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Italo ha votato il racconto

Scrittore

Bellissimo racconto di vita, di mare e amore.Segnala il commento

Large 20220917 234924.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Molto bello. Buone vacanze :)))Segnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore

Emozionante e vivo. Grazie Jacopo . Buone vacanze Segnala il commento

Large 9788894548259 0 536 0 75.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente

Regala emozioni di intensità e di livello davvero elevati. Restituisce completa la magia e anche l'apprensione per un passaggio iniziatico verso un mondo marino prezioso e incantatoSegnala il commento

Large default

ernesto b. ha votato il racconto

Esordiente

l'ho molto apprezzato, ben scritto, con accenti di autenticità e un bel ritmo.Segnala il commento

Large 8c482727 9eba 41f7 9707 08e5dabf902b.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paola Zaldera ha votato il racconto

Esordiente

Bellissimo.Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Ah, che spettacolo! Mi ricordavo di questo tuo racconto. La cosa più bella è che ho cominciato ad emozionarmi ancora prima di iniziare a leggerlo! Riesci a emozionare con le tue storie perché sino genuine e trasmettono la magia della bellezza del vivere nonostante le quotidiane brutture e difficoltà. Ti auguro le migliori vacanze e, se ti scappa di buttar giù qualche pensiero, beh...noi siamo qui! Ciao e complimenti!!!Segnala il commento

Large 2b64bdba d25f 4e5f be75 002ad9d94854.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Un fiore ha votato il racconto

Esordiente

Bella storia!Segnala il commento

Large mino.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Jacopo C.

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work