Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Avventura

Il Regno del Divino Volere

Pubblicato il 20/07/2021

67 Visualizzazioni
11 Voti

Questo è un Regno stupefacente e di proporzioni infinite, sia di tempo, infatti è eterno, e sia di spazio, perché ci porta ad abbracciare la Divina Volontà intera ovunque Essa si trovi, nel cielo, nelle stelle, nella terra, nel sole, nei pesci, in Maria SS., negli Angeli, in Luisa Piccarreta, nei Santi, nelle anime del purgatorio, nei Figli del Divino Volere ecc., perché tutti questi, sono immersi dentro l'azione la D. Volontà; tutti gli altri: demoni e uomini, vi sono anche dentro, ma non partecipano al moto di Essa; chi vi partecipa è superiore a tutti, perché usufruisce di tutti i suoi beni inestimabili. Il mondo sta andando verso il baratro più profondo, perché appunto, si sta sempre di più allontanando dal moto della D. Volontà. Guardando le tanti leggi contro la creazione, contro la vita dei feti, contro i costumi cristiani (crocifissi, presepi, ecc.), possiamo scorgere, senza dubbio, che il moto del mondo, va in direzione opposta, e quando un profeta come me, vuol tirare la corda per un po' verso la giusta direzione, subito appaiono forze contrari per combatterlo; il presidente polacco Duda ha proibito con una nuova legge l'aborto ed è stato contestato dalle mamme assassine, scese in piazza per i loro diritti; ed i diritti dei piccoli indifesi? Che ne facciamo? Non soffrono l'odio, la morte? È chiaro che non sono io il problema che vivo di D. Volontà e che voglio portare il bene a tutti. C'è un solo ed unico problema: "L'umano volere", che non ama qualcosa di diverso da lui, e tenta con tutte le sue forze, di opporre subito resistenza appena sente il moto del Divino Volere, eppure il mio compito è di portare il bene massimo, cioè questa D. Volontà ricchissima, e di dire la verità, anche quella che la maggior parte dei siciliani ha assorbito una cultura satanica e mafiosa, e dico anche, che se non c'era la mafia, forse ancora lo Stato era Stato e la delinquenza era deliquenza, invece oggi sappiamo che la mafia si è comprata lo Stato ed anche viceversa, e che uno di questi fu Berlusconi oltre anche ad Andreotti e chissà a quanti altri (Renzi un altro che insegue i soldi ed il potere, vendendosi agli Emirati e chissà a quanti altri, Salvini vendendosi alla Russia), io credo che nel mio piccolo paese, forse, le forze dell'ordine, i giudici, la mafia ed il comune, siano diventati una sola cosa, e dico a tutti: esiste questo anche in Giappone?. La mia denuncia non ha rubato verità, anzi ha portato luce. A Caltanissetta apparse San Michele, ed oggi vi è anche un Santuario dedicato a questa sua apparizione dentro il convento francescano. Dentro la cattedrale, un giorno, una ragazza mi raccontò una storia conosciuta dai nisseni, di un combattimento avvenuto sopra il cielo di Caltanissetta tra San Michele e satana, il diavolo perse le sue corna che caddero verso Trapani, ed una piuma di Michele cadde proprio a Caltanissetta; i nisseni la conservarono per molti anni in un reliquaio, poi scomparve per i peccati dei nisseni; quindi satana cadde in sicilia e da qui formò il suo regno, infatti la Madonna nel 2000 schiacciò la sua testa a Porto Empedocle(AG) ed io ne sono testimone. Io mi sento la coscienza a posto, ho detto la verità sui siciliani, così anche su tutti gli europei diventati pseudocristiani, il profeta deve dire la verità senza guardare in faccia a nessuno, il vangelo dice questo, quando gli scribi ed i farisei andarono da Gesù: -Maestro noi sappiamo che tu insegni secondo verità e non guardi in faccia a nessuno...-, però era un tranello, gli domandarono infatti anche: "Se era lecito pagare il tributo a Cesare".

Molte volte il male parla secondo verità e da i pregi al profeta, ma solo al fine di poterlo colpire alle spalle, del resto sappiamo come i farisei hanno sferrato il loro odio su Gesù, perché tacciati di ipocrisia, e perché dicendo certe verità assolute su Dio, gli scopriva i loro errori ed i loro peccati, fino al punto che poi fu costretto a dire contro di loro questa frase: "Voi dite di non aver peccati, bene io vi dico allora, che i vostri peccati vi rimangono".

Questo ci dice: che chi ammette di essere peccatore, vuole ancora essere veritiero, forse odia il suo peccato, e tenta di volersene scrollare con l'umile confessione.

Solo se vi sarà sincero pentimento l'uomo colpevole può guarire, e potrà essere aiutato da Dio e dalla sua grazia ad entrare nel moto unico del Divino Volere che come sole continuerà sempre a fare un solo atto ma con effetti molteplici: di calore, di purificazione, di maturazione ai frutti, di colorazione alle piante ed agli arcobaleni.

Il Figlio del Divino Volere entrerà dentro a partecipare a quest'atto unico di Dio, divenendo un piccolo Dio, e potrà creare unito alla D. Volontà, sarà in tutte le cose, e potrà cibarsene di tutti gli effetti e di tutta la sua luce a suo piacimento, penserà da Dio e si comporterà da Dio; se ha fatto la via sbagliata, se non ha ricevuto da Dio questo dono, non sarà in lui questa forza ma prevarranno in lui solo la debolezza ed il dubbio.

Logo
4998 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (11 voti)
Esordiente
9
Scrittore
2
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Giuseppe, qui c'è troppa "carne sul fuoco"... a malapena mi ci raccapezzo... Segnala il commento

Large fb img 1603036265643.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Nicol70 ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200606 wa0004.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Loretta 68 ha votato il racconto

Esordiente

Caro Giuseppe, vorrei avere la tua fede, la tua forza nel ,credere è davvero grande, ha ragione Antonella a dire che testi così sono scritti con il cuore. Mi rendo conto che la mia fede è una piccola cosa che perdo troppo facilmente , sicuramente se credessi come credi tu la vita forse mi farebbe meno paura. Credo che non faccia male a nessuno leggere questi tuoi testi, anche se come ti ho detto io non mi ci ritrovo completamente. Segnala il commento

Large 20210307 143015.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Emil M. ha votato il racconto

Esordiente

Un po' forte per chi come me non è cattolico... ma s'impara...Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

ok. ottima la chiusa.Segnala il commento

Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Terribile Segnala il commento

Large img 20210421 183135.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

Sì, "stupefacente"Segnala il commento

Large fb img 16192668291179157.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonella Avolio ha votato il racconto

Esordiente

Vorrei avere la tua fede, per sentire di più i tuoi versi e vivere nella contemplazione di Dio. È il cuore che scrive un testo così profondo Segnala il commento

Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente

Il genere sarebbe "Fantastico"Segnala il commento

Large win 20210713 10 57 29 pro.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Messina Giuseppe

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee