Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

IL SENSO DEL PESO DELLE COSE, DECLINATO AL MASCHILE. SEMISERIAMENTE.

Pubblicato il 10/03/2021

Inteso come senso del peso di "genere" altro e ben distinto, da quello femminile, senza considerarne altri, di generi, chè sarebbe troppo complicato e fuorviante, oltrechè scarsamente rilevante, ai fini della determinazione del peso stesso, che continua a sfuggire, bontà sua.

87 Visualizzazioni
33 Voti




Certe volte invidio le bilance, specialmente quelle di precisione e soprattutto quelle meccaniche, a due braccia, con doppio quadrante di lettura, piedini regolabili, cuscinetti in agata, perni di acciaio rettificato, meccanica tropicalizzata e struttura in alluminio pressofuso e acciaio, con una risoluzione di 0,050 grammi, e la loro capacità di dare un peso alle cose, anche a quelle più leggere.

Non me ne sono mai potuta permettere una - ché sono troppo care - ma ne ho tre o quattro elettroniche, di quelle da cucina, che sono precise al grammo, grammo più o grammo meno. Una delle quattro pesa sempre un grammo in più, rispetto alle altre, e un'altra spesso "divaga" di un grammo, in più o in meno. Le altre due, invece, sembrano " sincronizzate". La cosa divertente - ma anche interessante - è che ci puoi pesare perfino il soffio, su quelle bilance. Ti metti a una distanza di cinque, sei centimetri dal piatto della bilancia, ci soffi sopra... e il peso corrispondente rimane "in memoria".  Una soffiata di 10/15 grammi riesce a chiunque, arrivare a 30 è possibile, con una minima di impegno. Superare i 50 è già più impegnativo, ma alla portata di tutti. Oltre i 70 grammi, le cose si fanno più difficili, e arrivare a 100, è roba da veri esperti. Superare "l'etto" di soffiata, è appannaggio di pochi eletti, dotati di un grande talento e di capacità fuori dal comune. 

Ma con le bilance meccaniche, tutto si complica, ulteriormente.

È assai difficile soffiare, mantenendo il soffio, mentre guardi il quadrante con la coda dell'occhio, sistemare sul piatto di riferimento i pesi e i pesini corrispondenti alla soffiata, ricordarsi il peso esatto, e poi mollare tutto l'ambaradam, per trascriverlo e dare un senso compiuto all'esperimento. Bisognerebbe essere in due: uno che soffia sul piatto, in modo continuo ed uniforme e l'altro che si occupa di mettere sul piatto di riferimento i pesi corrispondenti alla soffiata in corso, finché il braccio è in orizzontale perfetta rispetto all'indicatore di verticale, per poi annotare, finalmente, il peso rilevato.

In tre funziona ancora meglio, con il terzo uomo che se ne sta a un paio di metri dagli altri due, controllando i loro movimenti, e correggendoli, eventualmente, con un tono di voce calmo ma deciso, perché basta un nonnulla, per compromettere la riuscita dell'esperimento. Un altro vantaggio del farlo in tre, è che il terzo uomo può assumersi anche  il compito della trascrizione del peso, lasciando liberi gli altri due di seguire il proprio compito senza distrazioni di sorta. 

Ma in quattro, l'esperimento raggiunge l'apice della perfezione. Il quarto uomo è colui che si assume la "regia", per così dire. Se ne dovrebbe stare a un metro circa, dal terzo uomo, in piedi - sarebbe l'ideale che fosse un poco più alto di lui  - per tenerlo d'occhio, mentre costui, a sua volta, annota tutto, e tiene d'occhio gli altri due, che svolgeranno il loro compito in perfetta "sincronia differenziata",  sotto la supervisione discreta del quarto uomo, il quale, come un direttore d'orchestra,  muoverá sempre la bacchetta (simbolicamente)  una frazione di secondo prima che gli strumenti si mettano in movimento.

Posso affermare quanto sopra con assoluta certezza, perché ho un amico orafo che possiede due bilance meccaniche di precisione: una è sul banco della sua gioielleria, mentre la seconda la tiene in casa, dove l'abbiamo usata per l'esperimento appena descritto. La prima volta in due. La successiva in tre, e l'ultima, giusto un paio di sere fa, quando abbiamo cooptato un altro amico comune, ripetendo l'esperimento in quattro. 

Io ho messo in pratica la "parte esecutiva", occupandomi dei pesi, mentre il mio collega di ventura soffiava sull'altro piatto, entrambi concentrati sull'ascolto del terzo uomo, col quarto a supervisionare l'andazzo complessivo di tutta la faccenda, in piedi e di poco discosto dal terzo. 

La soffiata massima che abbiamo misurato, è stata di 73 grammi scarsi, ma in lieve ascesa, tra un tentativo e l'altro. 


D'altro canto, ci sono "cose" molto più leggere - apparentemente - di un soffio, e anche più importanti, da (sop)pesare: così, d'acchito, mi vengono in mente i pensieri, i sentimenti, le intenzioni rimaste tali, i desideri inespressi e il piacere - o il dispiacere -  sempre in accumulo, all'interno del nostro organismo, e in attesa di un evento liberatorio che ci spinga a rivelarli, e, nella migliore delle ipotesi, a condividerli, sommandoli alle rivelazioni di qualcun altro, dando così origine ad una mescolanza di "cose", ovvero a un' "ipotesi di relazione in nuce", come direbbe qualcuno, ma passibile di ulteriori e futuri sviluppi, atti a (di)mostrare, che perfino un poker di maschi, casualmente assortiti, possa  esprimere le proprie "capacità misurative di genere applicate all'inutile" non già per dare un senso all'inutilità in questione, bensì per esplorare le possibilità della cooperazione e della condivisione, a tutto tondo. 

E le donne stanno a guardare, sconsolate. 




 

Logo
4997 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (33 voti)
Esordiente
22
Scrittore
11
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente

Bellissimo spettacolare!!!Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Divertente e ironico.Segnala il commento

Large ti8.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ti Maddog ha votato il racconto

Scrittore
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Gran pezzo, Franco! Ti sei superato. Ho sorriso tutto il tempo. Un pezzo che mi verrebbe da definire metafisico - mi ha fatto pensare a Dé Chirico - ma solo da un punto di vista estetico. Certo, il riferimento ai 21 grammi dell’anima arriva subito, ma poi parte su un lungo cresta tutto tuo, che ho trovato davvero centralissimo.Segnala il commento

Large thumbnail.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Frato ha votato il racconto

Esordiente
Large img 6182.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Faro ha votato il racconto

Esordiente
Large cfe13a30 7433 44d1 a6d7 e99bef6700de 1 201 a.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Esordiente
Aatxajxbmwx0t vape40mgr7hl yzley y2gc2xcsl2a=s50 mo?sz=200

Isabella☆ ha votato il racconto

Esordiente
Large default

gionadiporto ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

la commedia dei soffiatori: come se uno volesse pesarsi l'anima o sottrarla dal peso del corpo. Segnala il commento

Large 20210409 190335.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

StefanoS ha votato il racconto

Esordiente

Perciò sei un bilancia! Ascendente? E da cosa è dipeso? No, dico, semiserio. Poi, uno che ha fatto un pasto abbondante, potrebbe dover avere un soffio più leggero, o più peso, di un'altro, ovvero se stesso, a digiuno? Non so. Non so.Segnala il commento

Large on the road.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

omALE ha votato il racconto

Esordiente

Il peso se riusciamo a condividerlo magicamente e'piu leggero come la gioa se condivisa raddoppia in peso Quanto pesa un solo grammo di empatia?Segnala il commento

Large default

Etis ha votato il racconto

Scrittore
Large eb6d3d34 7f2c 4393 99ce 3478fb85253e.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Christina Carol ha votato il racconto

Esordiente

Peso. E anche volume. Segnala il commento

Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large b81b29c5 b29b 4178 97a4 60ea34c566c9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Sono in sintonia completa con Roberta, Noi intanto scegliamo il vino e osserviamo con stupore e divertimento come riesci a parlarci di ‘peso’ e ‘leggerezza’ creando immagini visionarie e un po’ ossessive a metà tra un racconto umoristico fantastico e intimista. Ironico e sottile.Segnala il commento

Large fotox typee.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mauro Serra ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20200126 162413.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Mauro Scremin ha votato il racconto

Esordiente
Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il Verte ha votato il racconto

Scrittore

Colpo di classe, di pensieroSegnala il commento

Large img 20210226 wa0003.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Howl ha votato il racconto

Scrittore
Editor

Geniale :) Segnala il commento

Large img 20200326 wa0003.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Helena ha votato il racconto

Esordiente
Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large foto0001.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large 153820444 897186014412884 4161614894490585115 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

DirtyOldMan ha votato il racconto

Esordiente

Soggetto molto interessante, divertente la trama, durante il suo svolgimento. Scrittura estremamente fluida e gradevole. Segnala il commento

Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente

Potuta? Sei fluido?! Scherzo, sempre in ottima forma mentale :)))Segnala il commento

Large 20200611 011659.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Amid Solo ha votato il racconto

Esordiente
Large cuore mano.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Italo ha votato il racconto

Scrittore

Mi hai fatto ricordare il team di Enrico Fermi quando sperimentavano l'energia nucleare. Voi avete sperimentate il peso alitato :-)) Ben scritta e descritta. Segnala il commento

Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

E i famosi 21 grammi del peso dell'anima? Straordinaria intuizione questa "spirometria" da bilancia, più che altro finalizzata alla riunione di amici che soffiano, senza mascherina, per una condivisione totale, virus, pensieri, emozioni. Molto divertente.Segnala il commento

Large img 1919.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

ma è fantastico 'sto racconto... mi ha messo di buon umore (io ho una Berkel...non v'è modo di star leggera)Segnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large 13 36 00 6a00e54fcf7385883401b7c7499bb0970b pi.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Esordiente

ma all'inizio la prima persona è femminile: "Non me ne sono mai potuta permettere una"; mi sa che mi sfugge qualcosa... sul genere... comunque i miei soffi peserebbero via via di meno, ché mi stancherei via via di più. e i pensieri più pesanti, per esempio, sarebbero quelli su quale vino ci si beve dopo l'esperimento (condivisione!) o su questioni più universali? e peserebbero di più i piaceri o i dispiaceri?Segnala il commento

Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Franco 58

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee