Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Immaginario notturno

Di isa
Pubblicato il 17/05/2019

«Dimenticò il grido dei gabbiani, e il fondo gorgo del mare, E il profitto e la perdita. Una corrente sottomarina Gli spolpò l'ossa in bisbigli» T. Eliot

174 Visualizzazioni
46 Voti

Elisa va in spiaggia solo la mattina presto. È placido e immobile, al mattino, il mare. Una lastra di luce nuova. Gli anziani, ossuti e penduli, camminano sulla battigia, fanno esercizi con le braccia, nuotano al largo indossando cuffie di gomma, lisce come dorsi di delfini.

Elisa ha la pelle delicata, di carta. Va in spiaggia la mattina presto oppure verso sera, quando il sole è una carezza tiepida e il bagnino, anatomico e muscolare, mette a posto le sdraio con braccia sfrontate. Elisa non guarda, cerca il rumore del mare. Rimane dentro il suo libro gualcito, fermo alla pagina 83.

Quando Elisa va in spiaggia, la gente è sempre in viaggio – arriva, o va – con teli e reti di giochi e formine e secchielli, la plastica che finge facce di rane o pesci, i corpi unti di creme caraibiche al cocco.

La sera, ogni cosa è nitida e pura, arancio nell’azzurro, e le ombre si allungano a toccare l’altra metà del mondo. Le dune, tiepide, inghiottono bastoncini di ghiaccioli e bicchierini di caffè gualciti. A volte gli occhi risalgono la pagina fino al bordo e tracimano a guardare il bagnino – si chiama Leo - che riordina, chiude gli ombrelloni. Lui si gira, e con occhiate barbariche cerca Marilena.

Elisa e Marilena sono nate entrambe il 22 novembre, ma sono Gemelle al contrario. Marilena – energetica, abbronzata - ha fiori dipinti sulle unghie e ciglia lunghissime, e parole facili, che scivolano su sorrisi carnosi e candidi. Elisa è fatta d’aria, con quella pelle trasparente, iridi di mare, la piccola linea verticale di un pensiero sulla fronte.

Poi c’è Jago. Nella pineta, scalda il metallo, fa anelli e bracciali. Non vende mai nulla. La gente passa distratta, ed è già sotto l’ombrellone, caffè nella plastica, telefonino. Marilena dice che Jago non si pettina, che non si lava per giorni. Ma si ferma a parlare. Lui la guarda sorpreso, increspa in un sorriso la pelle magra attorno agli occhi color del grano.

A volte Leo si avvicina all’ombrellone di Elisa

«Ciao»

«Marilena non c’è»

«Non l’ho chiesto. Che cosa leggi?»

«Roba per l’università»

«Eliot. Bello»

«Che ne sai di Eliot?»

«Anche i bagnini vanno a scuola»

«Scusa»

«Fa niente. Non l’ho letto a scuola comunque. Dove sei arrivata?»

«Terra desolata. Una palla»


«Dimenticò il grido dei gabbiani, e le onde dell’alto mare

…Una corrente sottomarina

gli spolpò le ossa in bisbigli»


«Piantala»

«Stasera vieni al falò. Toni porta la chitarra»

«Il falò è vietato, così vicino la pineta»

«Non ti preoccupare. Faremo attenzione»


La pineta - grembo sacro, tempio millenario - respira piante marittime, rovi bradi, sentori tiepidi come d’incenso. Affonda tronchi nella terra come colonne ioniche, protende rami verdi di architravi. È un miscuglio di effluvi carnali, una sacca etnica, un doppio fondo arcaico, tra lo stabilimento e il parcheggio dei Suv. Nell’aria ci sono battiti remoti - tamburi, pulsazioni – e fonemi scuri come la gola dell’Africa. Alcuni mangiano in cerchio o sonnecchiano sdraiati, su fienili d’aghi di pino e terra d’argilla.

Gli ultimi bagnanti, l’altra umanità, passano al tramonto stralunati, ustionati, per quella via di frontiera, seguendo i quadratoni di cemento. Le anime della pineta sono gli alberi e gli odori, il vento tra i cespugli, le liane pendule del rampicante malvagio; gli indigeni con i caftani radiosi, le zebre di legno, le radioline come minareti; i fornelletti da campo, il cotone dei teli sui fili, il vimini dolciastro, le maschere d’ebano con facce di fortuna o di spavento.

Jago, le gambe incrociate, intreccia un braccialetto per la bambina – capelli fittissimi, occhi come pozzi neri – figlia di uno dei capi tribù della pineta. La madre è una enorme donna a fiori, installata come una divinità di carne tra i Batik.

Marilena si ferma da Jago, gli compera un anello che non metterà.

«Verrà anche lui, stasera»

Elisa non dice niente, si sente un po’ stordita.

«Al falò» precisa Marilena.


C’è una fiamma rossa che rischiara la notte, c’è Toni che suona. Il mare è una risacca di lucciole e sale. Marilena ascolta Jago. Lui parla di un viaggio lontano, i vaccini, i soldi. La sensazione assurda, attutita dall’alcool, è che lei voglia partire con lui. Poche settimane prima, Marilena aveva la schiena scollata fino al culo, beveva aperitivi a casina Valadier. Ma da qualche giorno sembra un’altra, sembra altrove. Si avvicina a Elisa, le chiede le chiavi di casa.

Leo si alza e inizia a raccogliere le cicche e le bottiglie di birra, è ubriaco. Un filtro di sigaretta lo sapete quanto ci mette eh? E un bicchiere di plastica? Meno male che adesso ve ne andate tutti, cazzo.

Elisa lo guarda. Ora non ha più paura di lui, del suo corpo cesellato nel bronzo, del suo respiro caldo. Lo prende per mano, si siede. Lui le poggia la testa in grembo. Forse non era Marilena che cercava quando si girava. O forse sì. Leo cade in un sonno bambino, morbido e quieto. La notte è calma, riposa. Mentre Marilena fa l’amore con Jago, Elisa accarezza la fronte a Leo, e lo ascolta respirare.  

Logo
4963 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (46 voti)
Esordiente
42
Scrittore
4
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Cesarina Ansalone ha votato il racconto

Esordiente
Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210327 161512 01.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Deputy ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Candle ha votato il racconto

Esordiente
Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente
Large 70628358 189111868760977 7202426436156653568 n  2 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Luciano Rossi ha votato il racconto

Esordiente

Una scrittrice veraSegnala il commento

Aoh14ghceea2z45svv0aajsvolhdwqjqwz3sonkkjk2swa=s96 c?sz=200

Alessandro Massa ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Non ti avevo mai letta, che grave errore! Uno stile bellissimo, mi è piaciuto tanto.Segnala il commento

Large img 20180923 180113.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Fab McCraw ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo Piacentino ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large salvador.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Graziano ha votato il racconto

Esordiente
Large 2bf7bbb8 72b0 405d a7e2 b4a91c3a7c1a.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sebastiano P ha votato il racconto

Esordiente

Letta dopo molto tempo, piaciutissima. Segnala il commento

Large 20171104 163121.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

NuMo ha votato il racconto

Esordiente
Editor

Un amore bambino che vince contro l'amore passionale? Testo chiaro, intenso e poeticoSegnala il commento

Large img 6050.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Alessio Polacchini ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Calibano ha votato il racconto

Esordiente
Large foto cv.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Nicolò ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large large australia.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Fiorito ha votato il racconto

Scrittore

Talento unico nel dipingere con le parole. Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large garry stretch of circus of horrors .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lorenzo V ha votato il racconto

Scrittore
Editor
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Gabriella Pilotti ha votato il racconto

Esordiente

Inconfondibile, impeccabile.Segnala il commento

Large t  2  31 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

SteCo15 ha votato il racconto

Scrittore

Non c'è bisogno di "alzare la voce" quando si sa raccontare e trasmettere emozioni con l'abilità dell'uso delle parole! Accarezzaci ancora.Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large fb img 1553014296220.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Caucasica ha votato il racconto

Scrittore

Parole piene e belle, forse la trama non è all'altezza dello stile.Segnala il commento

Large type.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Karl Krasnyy ha votato il racconto

Esordiente
Large forrestgump.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Jean per Jean ha votato il racconto

Scrittore
Large 1556961005612516394346.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

ANNA STASIA ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200719 104218.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Linea O Linda ha votato il racconto

Scrittore

Bellissimo. É sempre un grande piacere leggerti... Segnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 8star.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zeta Reader ha votato il racconto

Scrittore

Speriamo non arrivi presto l'alba, che si sta bene nell'atmosfera che crei... Grazie :)Segnala il commento

Large vardaman.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Vardaman Burden ha votato il racconto

Scrittore
Large default

Befana Profana ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente

Buon uso della parola e buone le similitudini. Troppo descrittivo e manca inoltre tensione, a mio avviso. Un dolce oltremodo zuccherato.Segnala il commento

Large img 20210428 111521.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Rosnikant ha votato il racconto

Scrittore

Un respiro armonico, una corrente lieve, che ti accarezza fino alla fine. "Elisa è fatta d'aria!" Bellissimo. Segnala il commento

Large img 20190103 150448.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Lisa M. ha votato il racconto

Scrittore
Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Bentornata Isa. Come al solito con le parole fai magie. Piaciuto moltoSegnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Bello. Delicato, potente, e carico di sensazioni che ti percorrono fino all'ultima parola; a heap of broken images, where the sun beats...Segnala il commento

Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large default

gionadiporto ha votato il racconto

Scrittore
Large fb img 1455357798620.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Hollyy ha votato il racconto

Esordiente

“Aveva la schiena scollata fino al culo” lo trovo un po’ fuori dalla magia. Perché, per il resto, è magico.Segnala il commento

Large default

Anonimo ha votato il racconto

Scrittore
Large img 1431.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paolo Sbolgi ha votato il racconto

Scrittore

Pare di esserci, tra mare e pineta, in quell'atmosfera nitida e pura. È così anche il tuo stile. Bellissimo (con un po' d'invidia) Segnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore

Invidio la tua eleganza. Complimenti scrittrice👏Segnala il commento

Large default

Leda ha votato il racconto

Esordiente
Large b81b29c5 b29b 4178 97a4 60ea34c566c9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ondine ha votato il racconto

Esordiente

Romanticamente c’è tutta la tua maestria e il tuo sapere. PerfettoSegnala il commento

Large 20190214 152239.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di isa

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee