Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

Intro

Pubblicato il 01/04/2021

Descrizione di un momento di inizio primavera.

17 Visualizzazioni
6 Voti

Dondolava sull’amaca tranquillo. 

Maggio era arrivato e ne poteva sentire i suoni, i piccoli uccelli che cantavano anche se il sole ancora non era spuntato ma già illuminava il cielo che un po’ alla volta si dipingeva di azzurro. Lo svolazzare degli uccelli. Annusava gli odori dei fiori che gli sembrava emanassero un aroma simile a quello delle pesche che da bambino gli porgeva l' albero da frutto della casa in cui aveva passato l'infanzia. Guardava con orgoglio la piccola casa ed il giardino. Piante vigorose facevano da cornice all’albero di noci che stava davanti al cancello. Poteva toccare con mano il calore emanato dall’amaca. Doveva dare un po’ di colore alla sua pelle così provata dalle ore passate a sfregarsi le mani e sudare. Decise di assaporare la stagione così si portò alla bocca un’albicocca e ad ogni morso sperimentava il gusto del paradiso. Il succo gli scendeva nella gola e la consistenza sotto i denti sembrava quella di una nuvola. Il frutto si scioglieva lasciando alla bocca la voglia di gustarne un altro.

Il meteo quel giorno sembrava particolarmente gentile. Il sole stava albeggiando dando luce ad un cielo completamente terso. Poteva vedere fino a dove ne era capace. Una leggera brezza soffiava e scivolando sulla pelle dava quella sensazione di brivido che solitamente solo delle dita delicate sfiorandoti possono provocarti. Non ci saranno stati più di trenta gradi. Grazie al vento e alla penombra datagli dalla tettoia la temperatura era perfetta per il suo dolce risveglio.

Da qualche parte nel mondo deve esserci qualcuno che in questo momento si sente come mi sento io.

Una  mosca si posò sul posacenere e lui notò che un cumulo di sigarette stava iniziando ad avere un rispettoso volume.

Che ali piccole.

Decise di farsi un caffè e così scese dal suo rifugio ed entrò in casa. 

Tre grandi finestre dalle quali entrava una luce calda, un divano, una piantana ed una scrivania proprio sotto una delle finestre erano le prime cose che vedeva entrando dalla porta. Qui e lì erano posti diversi oggetti. Una pila di libri che doveva ancora finire di leggere, una scatola in cui buttava tutte le cose inutili, un piattino giallo con appoggiata al centro una bottiglia e all’interno di questa un ramoscello secco dell’albero di noci. Dal soffitto pendeva una cassa audio. Amava riempire le sue giornate di sensazioni ritmiche ineguagliabili. In cucina, dove era in quel momento, c'era solo una finestrella dalla quale si divertiva ad osservare i passanti, i piccoli colloqui, gli scambi di saluti, i poveri ignari che inciampavano sui propri piedi e di cui rideva sempre. Al lato opposto della stanza c'era un vecchio fornello a gas dove aveva appena acceso uno dei quattro fuochi per farsi il caffè.

Appena la caffettiera iniziò a borbottare si versò una tazza ed uscì in giardino.

L'ennesima sigaretta, quando smetterò?

Quante volte ci aveva provato. Non riusciva a fare a meno dei cinque minuti di compagnia che la cara amica gli donava ogni volta. 

Nel suo mondo era tutto così bello, gioioso e magari unico. Ma lo era per lui e basta, faceva un'immensa fatica a bere dalla tazza il liquido amaro. Era solo alla luce di uno splendido sole di maggio, accarezzato dolcemente dalla brezza e pensava.

Il suo unico desiderio? Condividere lo stupore per la bellezza con qualcun altro.

Logo
3309 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (6 voti)
Esordiente
5
Scrittore
1
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 70628358 189111868760977 7202426436156653568 n  2 .jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Luciano Rossi ha votato il racconto

Esordiente

Racconti con cura e misura. ComplimentiSegnala il commento

Large img 2435.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Barbara ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente
Large on the road.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

omALE ha votato il racconto

Esordiente
Large 153342377 197830348512629 4826612411029001494 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore
Large 108886174 3418810274818923 2362367298767305902 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Zaccaria Chelli

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work