Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

L'ascensore

Pubblicato il 24/08/2021

Conoscete il vostro condominio?

46 Visualizzazioni
6 Voti

Estate torrida. Un agosto diverso da quello dello scorso anno, dove la pausa covid aveva invogliato alla vacanza, seppur prudente. Quest’anno il condominio si era svuotato. Noi invece a casa, in attesa di tempi migliori.
Uscivo per la spesa, il giornale, la farmacia.. il resto del palazzo praticamente deserto, eravamo gli unici superstiti sul nostro pianerottolo,
al quarto piano. Agli altri tre piani forse giusto un paio di condomini. Il garage a sei posti coperti, dove solitamente si faceva una fatica bestia per manovrare, insolitamente spazioso.
Ovviamente l’ascensore sempre a disposizione. O quasi.
Fin troppo spesso lo trovavo ad altri piani, o occupato, e quando giungeva a destinazione non si udiva apertura o chiusura porta, ed un conseguente rumore di mandate all’uscio di casa.
Sembrava andasse su giù, in autonomia, l’ascensore, come facesse defaticamento, un allenarsi per mantenere la forma, a sgranchire corde e tiranti.

Ma il bello doveva ancora accadere.

Una mattina rientro dal garage carico di pacchi, già accaldato, l’ascensore è occupato, e dal display che segnala i piani vedo che sta scendendo giù. Arriva a terra, ma sembra vuoto, non c’è nessuno dentro, ma io non l’ho chiamato. Vabbe’..apro la porta, entro, chiudo,
e sento una voce gentile: “Lei al quarto, vero?”. Per poco non mi prende un colpo!

“Ma chi c’è?” Esclamo.

“Non si preoccupi, sono io, Nicola, il fantasma del palazzo”

Oh santa pace, vorrei scappare ma quella voce ha un potere sedativo.

“Comprendo la sorpresa, mi sarei dovuto presentare prima, ma di solito durante le vacanze non trovo mai nessuno..e mi capita di prendere l’ascensore, anche noi spiriti fatichiamo per le scale, non creda!”

Ma davvero sto parlando con un fantasma?! Anzi veramente non ho ancora spiccicato una parola ma sono inchiodato alla parete con lo stracchino che spunta dalla busta della spesa, sorpreso pure lui.

“In effetti, dopo oltre trent’anni che vivo nel palazzo, non avevo ancora scambiato parola con nessuno.. certo gioco un po’ con tutti, mi diverto a vedere le facce che fate nello specchio dell’androne e quante ne dite sui vostri vicini, stacco la corrente a volte, e vi costringo a scendere giù a ritirar su l’interruttore generale, sposto vasi, scambio gli zerbini sui pianerottoli, robe da adolescenti insomma, metto la posta in cassette diverse ma, ad esempio, mi piace far trovare al piano terra l’ascensore alla signora Martini, specie quando torna dalla spesa con le sporte stracolme.
Sono il fantasma del condominio, non mi è permesso entrare nella case, posso frequentare solo gli spazi comuni. Ogni palazzo del comprensorio ha il suo fantasma, la sera tardi ci ritroviamo in giardino o su qualche terrazza condominiale a collezionare folate di vento, e a spettegolare un po’ su di voi.. siamo affezionati, siamo i custodi dei palazzi fin da quando erano scheletri senz’anima e senza pareti, noi vaghiamo tra fondamenta e soffitte, ascensori, vialetti di accesso e cantine; sorvegliamo i vuoti, i silenzi, le eco che arrivano dagli appartamenti, le oscurità che si aggrappano per la tromba delle scale, tutte robe senza tempo e senza identità, ma che tengono insieme le vostre, di identità.
Tanti si lamentano spesso del portiere, dicono che è un fantasma, qui invece è proprio il fantasma, il portiere. Siete privilegiati.

Fateci caso, quando trovate l’ascensore al piano”.

Logo
3355 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (6 voti)
Esordiente
3
Scrittore
3
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large whatsapp image 2022 04 02 at 13.44.08.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Sono rimasta inchiodata al racconto "con lo stracchino che spunta dalla busta della spesa, sorpreso pure lui." Divertente, scorrevole e scritto con l'abilità di un trascinatore che sa bene come catturare l'attenzione della platea. Ho davvero immaginato la riunione dei fantasmi condominiali sui tetti dei palazzi, e riso di cuore immaginando l'imbarazzo di chi fa cose strane in ascensore. Piaciuto.Segnala il commento

Large 675e5471 05e0 4107 8ba7 e542a5b70562.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

MMarianella ha votato il racconto

Scrittore

Storia originale, un po' Gadda ma non so perché.Segnala il commento

Large 20220917 234924.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large gecko 1373165 1920.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Geco Dorato ha votato il racconto

Esordiente

Concordo con Anacleto. Bravo!Segnala il commento

Large save 20220902 224454.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Anacleto ha votato il racconto

Esordiente

Molto originaleSegnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Presterò attenzione! :-) complimenti!Segnala il commento

Large img 20200410 070021.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Franco Battaglia

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work