Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Noir

L'ascensore per l'inferno

Pubblicato il 03/07/2021

Cos'è vero e cosa non lo è? La fine è sempre la fine o è sempre un nuovo inizio?

65 Visualizzazioni
21 Voti

Prendo l’auto per andare da Dorotry, ho bisogno di vederla ancora, forse lei può tirarmi fuori da tutto questo incubo una volta per tutte. 

La mia testa è diventata infestata da noie e paranoie e da coincidenze che invece di condurmi verso una calma utopia mi stanno “mandando ai pazzi” . 

Come se io stessi parlando con te e come se io, da qui, possa anche venire da te che stai leggendo e con un coltello fare qualche gioco interessante, che ne dici? Fammi uscire da questa pagina. Prendimi.

Un colpo di vento mi scompiglia i capelli. Scendo giù dalla prima rampa di scala poi decido di prendere l’ascensore, mentre mi ci fermo davanti mi passa come un vagone diretto all’inferno ed è semi aperto. In un millisecondo riesco a vedere tre cose distinte: sullo specchio in fondo c’è riflesso il mio viso con una specie di ghigno infernale, dietro la mia spalla vedo il volto di Dorotry che sorride maliziosamente e al centro dell’ascensore c’è il commissario Carneval con una pistola puntata verso di me. Ho come una scossa lungo il corpo. Decido allora di proseguire di corsa lungo le scale e raggiungere l’auto al più presto. Nell’atrio scuro apro la portiera, monto sopra l'auto e dopo avere acceso il motore schiaccio il piede completamente sull’acceleratore.
Dopo appena dieci minuti sono davanti al portone della villa, entro piano, la porta è semi aperta. Trovo Dorotry distesa lungo il suo divano semi cosciente e con pochi abiti addosso, provo a chiederle urlando cosa sia successo ma è troppo debole. "Dorotry!!! Dorortry!!! Svegliati!!" 

La prendo tra le braccia e la porto in macchina con me. Do un’occhiata da lontano alla villa, sembra la casa delle bambole. Schiaccio di nuovo sull’acceleratore e fuggo via in una disperata corsa dettata dall’istinto che sta urlando a tutti gli altri sensi che è successo qualcosa. Che qualcuno adesso vuole uccidere me.

Raist adesso mi direbbe che è il mio senso di colpa che vuole farmi fuori. Dorotry se potesse parlare direbbe che è la mia volontà di potenza maschile che vuole farmi fuori. Il commissario Carneval che è la sua pistola a volermi piantare un buco nel cervello.

Percorriamo all’incirca un centinaio di chilometri lungo la strada che ci porta lontano da R. e ci ritroviamo vicino a dei larghissimi campi di erba verde con qualche maestoso albero che riesce a nascondere il sole in una quasi estate bollente e straripante di lacrime. 

Decido di fermare la macchina su uno dei prati, prendo di nuovo in braccio Dorotry e la porto lentamente come in un funerale vicino all’albero più grande. La poggio piano e la distendo e ho cura di metterle un fazzoletto di carta dietro la testa per non farle sporcare la testa con la colla che secernono questi alberi. Il vento tira aria più rilassata e fresca, il sole si sta abbassando. Cala la sera e si chiudono i miei occhi.

Qualche ora dopo la foto di me e di Dorotry che ci teniamo per mano sotto quell’albero appare su tutti i giornali. 

Il commissario Carneval ci ha trovati quella sera stessa morti sotto l’albero mentre ci tenevamo per mano.

Logo
3047 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (21 voti)
Esordiente
15
Scrittore
6
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large fb img 16192668291179157.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonella Avolio ha votato il racconto

Esordiente
Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Anche qui ci sono molte parole che appesantiscono il testo. Faccio alcuni esempi, solo per dare un senso al mio commento: "tirarmi fuori da tutto questo incubo - perché non dire semplicemente "da questo incubo"? ; "La mia testa è diventata infestata da noie e paranoie", non credi che senza "diventata" la frase sia più efficace?; "Scendo giù dalla prima rampa di scala", se scendi vai per forza "giù", dunque la frase potrebbe essere snellita: "scendo la prima rampa". Sono solo alcuni esempi per rendere il testo più fluido.Segnala il commento

Aatxajyadwc3tifiizebdvave masraedsd8 smwqxrs=s50 mo?sz=200

Boiler Durden ha votato il racconto

Esordiente
Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large img 20190702 wa0006  2  2.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sonia A. ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

Cesarina Ansalone ha votato il racconto

Esordiente
Large 20210427 022249.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large 371bbdad71ee13ba5ed924368aaef8cb.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Italo ha votato il racconto

Scrittore

Ti prende, ti trascina fino al finale a sorpresa, e nell'attesa...Segnala il commento

Large img 20210421 183135.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Camposeo ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large default

Anonimo ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Valentina B ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Kenji Albani ha votato il racconto

Esordiente
Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large 49199479 758130297888306 1334725198208827392 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Urbano Briganti ha votato il racconto

Esordiente
Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Come nei finali migliori c'è sempre l'impressione che sia solo un capitolo... un passaggio... io credo, voglio credere, che non sia finita. Per una forma di sadomasochismo, ovvio, il tormento del tuo eroe mi dava un piacere morbosamente intenso. Complimenti!Segnala il commento

Large depositphotos 61883317 stock photo cougar mountain lion puma panther.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Il puma del Sîambù ha votato il racconto

Esordiente
Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Scrittore

Ecco, appunto. Adesso Dorotry è persa per sempre?Segnala il commento

Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente

Incubò… bello!Segnala il commento

Large img 20210718 221039.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Anle ha votato il racconto

Esordiente
Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente
Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Andrea Trofino

Esordiente
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillefree logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee