Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Romance

Il commiato

Pubblicato il 13/09/2022

34 Visualizzazioni
6 Voti

Cuore mio,

non hai bisogno di mentire. In questi mesi ho combattuto di continuo contro i ricordi e i sentimenti che mi porto dentro, ma è una guerra che non posso vincere, non in questo modo. Credo dipenda dal fatto che in fondo non ci siamo mai lasciati.

Non ci vediamo più, raramente ci parliamo, eppure siamo ancora strettamente legati. Per me Il laccio è l’amore, per te, pur innamorata di un altro, sono i fili del senso di colpa, del rimpianto, di quello che tu chiami egoismo e fissazione malata, ma altro non sono che un senso di perdita e smarrimento che solo il tempo potrà cancellare.

Eravamo fatti uno per l’altro: tu la mia piccola moglie del cuore e io il tuo principe. Non ho bisogno di dirti com’era fra noi: “… non sarà mai più così… con nessuno”.

Abbiamo provato a recidere il filo, a volte con dolce malinconia altre sbattendo la porta con rabbia, perché delusi: io a causa della tua negligenza emotiva e tu per la mia rigidità. La verità è che rimpiangiamo di esserci lasciati senza aver avuto coraggio sufficiente per non rinunciare a quel poco, eppure moltissimo, che ancora potevamo rubare, e ora ci manca.

Vorrei cancellare la passione che mi rende instabile nei tuoi confronti e continuare a volerti bene, ma ancora non ce la faccio, forse col tempo. Non faccio previsioni, non faccio promesse e non te ne chiedo. Sarà come sarà. Se avrò da dirti, lo farò qui; tu puoi fare lo stesso. Come scriveremo la parola fine, dipenderà ancora una volta da noi. Tu mi hai lasciato, è vero; ma io ti ho sempre spinta verso un futuro , presentabile, senza di me "…bla, bla, bla". Che Imbecille.

I ricordi li puoi vedere ma non toccare, ma questo è tutto ciò che abbiamo e ci dovrà bastare. Questa sera farò un salto dalla mia piccola sposa del cuore: sai dove.

La nostra vita vera appartiene ad altri.

Carissimo e adoratissimo,

ho controllato solo oggi l’altra posta e ho visto che mi hai scritto il 26 su Eugenie.

Qua tutto procede troppo velocemente: il tempo corre e passa in fretta e quasi non me ne rendo conto... già è passata un’altra estate e di nuovo ho tutto sottosopra.

Vorrei vederti e non posso, sentirci è un’intima tortura che rischia di scadere nell’ autolesionismo e nel masochismo; una cosa così bella meriterebbe di più, mi sono detta, ma per quanto mi sforzi non riesco a trovare un modo per conciliarti con il resto del mondo, e fa schifo, e fa male.

Ho capito di essere cambiata non in quel pomeriggio maledetto di aprile, ma la volta successiva, quando a Milano avrei potuto togliermi almeno la soddisfazione di una scopata con te, e nessuno mai l’avrebbe saputo. Tu invece, hai sempre saputo cosa fossi, aldilà di quello che ero in grado di fare e suscitare, e solo ora ho capito che avevi ragione: qualcun altro si fida di me come tu ti fidavi di me, e non vuole altro che regalarmi il suo amore.

È bellissimo soprattutto perché è pulito e trasparente, e può avere un futuro che dipende solo da noi.

Hai incontrato Eugenie, che era la maschera, ma sotto sapevi e sai benissimo chi c’era, altrimenti non mi avresti mai cercata così lungamente e con tanto amore, dietro alle brutture.

Hai ragione, ti ho mentito di nuovo. Ti ho detto che ti amavo, inconsciamente (nel senso, da incosciente) sapevo che non era così, ma non è nemmeno semplice “affetto”. È qualcosa che manca e che fa male a pensarci ogni volta che mi trovo da sola con me stessa per qualche momento. Certo che ora dovrei essere solamente concentrata sul mio uomo, ma lo sei stato anche tu, e nessuno dei due voleva che finisse. Non ti amo più, ma sarai un cazzo di rimpianto per sempre.

Mi mancherà non sentirti, ma è giusto così, ed è rispettoso per te, che hai bisogno di stare con la tua vita.

Fuggiremo insieme ogni tanto, e sappiamo benissimo dove.

Logo
3749 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (6 voti)
Esordiente
6
Scrittore
0
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large ll mare dei surrealisti.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente
Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente
Large elvi vento.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ellan ha votato il racconto

Esordiente
Large 8c482727 9eba 41f7 9707 08e5dabf902b.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Paola Zaldera ha votato il racconto

Esordiente
Large default

Raffaele 57 ha votato il racconto

Esordiente
Large io.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Coscienza fantasma ha votato il racconto

Esordiente
Large large gabbiano.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Vinantal

Scrittore
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work