Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Narrativa

L'ultimo "Ferragosto" di Baba

Di Il Verte - Editato da Silvia Lenzini
Pubblicato il 24/08/2021

Mi sono permesso di prendere in prestito due personaggi creati da Hosseini nel suo "Il cacciatore di aquiloni". Baba, e la voce narrante che sarebbe di Amir. Grazie a Silvia, per la mano, la mente, il cuore, e per il coraggio di avermi assecondato.

83 Visualizzazioni
29 Voti

- Lo sai bene che lassù sono intolleranti alla caseina, e poi, scusa, hai mai incontrato un topo sulla Luna? Si sa: niente topi niente formaggio.

Sorrideva, Baba. Sorrideva sempre quando glielo dicevo, ma sapeva niente, lui, di quel che accadeva fuori dalla sua stanza a forma di testa, o viceversa che fosse non l’ho capito mai, ma so che ci viveva là dentro.

Una sera di agosto glielo dissi, dritto in faccia, perché mi aveva fatto arrabbiare e avevo deciso di essere cattivo, almeno per un istante, solo per provarla questa cattiveria, che tutti credevano fosse svaporata.


Che poi non era uno sciocco, Baba; un padre del mondo, ecco cos’era, e il mondo, lui, l’aveva girato in lungo e in largo e sulla Luna c’era stato davvero. Credo ci torni ancora, ogni tanto, quando la casa dorme. Io invece no, non più. Avevo iniziato a tremare durante quei viaggi con lui, e smisi, mi allontanai. Le avevo piantate a terra, le mie piume. Non è cresciuto nulla.


L'ho compresa col tempo quella cosa del formaggio e dei suoi buchi. Voleva capire sino a che punto sarei potuto arrivare, e quale buco avrei scelto per iniziare a pentirmi di non averlo più accompagnato su quel sasso gravido, zeppo di seni, mammelle gonfie che dissetano, si prendono cura. Spiccavano sul nero, quelle sorgive, buttavano latte da sopra i vulcani, tra le rughe dei crateri, lungo la circonvallazione che costeggiava cicatrici a strapiombo su un mare tranquillo.

L’ho capito tardi il suo bisogno, che ora resta mio.


Lo diceva anche sua madre, la mia nonna, che la Luna è tanto mamma che sa carezzare anche il male, lo richiama a casa, a sé, per proteggerlo da sé stesso.

E a casa ci tornò davvero, il male, ma nella casa di Baba si era presentato, senza bussare.

Quella domenica loro si aspettavano protezione da quel foruncolo, lo stesso che in passato pareva fosse un osso di seppia lavorato, a volte uno scudo da imbracciare.

Quella notte, invece no. Se ne stava beata la Luna, sopra la testa di Baba, guardava altrove, mentre il sangue dipingeva l'atroce. Era così grassa e indifferente che mio padre non resse, e il suo istinto prevalse sul disfacimento; si strappò via la flebo dal braccio, e si alzò dal letto Baba, con tutte le sue piaghe.

Ancora un volo, l’ultimo sarebbe stato, diverso dagli altri: niente mammelle, niente latte questa volta; con la stilo in mano, contro quell’assenza luminosa.

Tutti gli spigoli del cosmo si fece prima di precipitare, quella Luna bucata.

Pazza e sgonfia, così si spense, in un volo isterico di falena.

-No, Baba, la Luna non è fatta di formaggio. 











Logo
2547 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (29 voti)
Esordiente
17
Scrittore
12
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large 675e5471 05e0 4107 8ba7 e542a5b70562.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

MMarianella ha votato il racconto

Scrittore

Molto pregnante, per quanto breve. Mi è piaciuta la presa in prestito, ammetto che nelle immagini mi abbia ricordato molto il circondario di Hosseini. Sei bravo anche in prosa, ma non è che avessi dubbi in merito.Segnala il commento

Picture?width=200&height=200&s=200&type=square&redirect=true

vita e passione ha votato il racconto

Esordiente
Editor
Large 1e6b226f 85b5 4d7a 92aa 11de9301194f.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Vittoria Abbo ha votato il racconto

Esordiente
Large 195c7c5a e533 438e 9500 78317f6489ab.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

blu ha votato il racconto

Esordiente

ma bello. c’è sempre (anche) poesia. grande personalità Segnala il commento

Large ca04ca8a 66b4 434e 8acd 0fdd3095f1aa.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Scrittore

Quando ho letto l’intro ho fatto un salto perché pensavo ci fosse qualche relazione con “il cacciatore di aquilon,” invece no, a parte i nomi. Ma è così bello trovarti ogni tanto al di fuori del tuo elemento naturale, e comunque qui la vena poetica non manca. Mi è piaciuto tanto, è una fiaba adulta, con diversi passaggi che restano impressi. Che dire, tu e Silvia ormai siete una collaudata coppia “di penna.” Bravi davvero.Segnala il commento

Large 20201204 181343.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Franco 58 ha votato il racconto

Esordiente

Gran bello scrivere: la fantasia regna sovrana, strizzando l'occhio alla logica dei sentimenti, e della narrazione, in tutti i sensi.Segnala il commento

Large 76e0ca22 4ac9 4d31 b240 d8aa491b4df9.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Giampiero Pancini ha votato il racconto

Scrittore

Che posso dire io? Sono arrivato per ultimo anche stavolta e quello che di bello si poteva dire è stato detto, e pure così bene che io non riuscirei. È davvero notevole questo racconto viziato dalla poesia che ne rende le immagini impalpabile e allo stesso tempo concrete. Bello il rapporto tra padre e figlio e bella l'immagine di chi si strappa la flebo per prendere in mano la stilo a protestare contro chi il male non lo aveva richiamato a sé. Veramente bello, complimenti.Segnala il commento

Large ezzz 101133975 10219956522376982 9067593985345716224 o.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Ezio Falcomer ha votato il racconto

Scrittore
Large pexels brett sayles 2896889.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Zoyd Gravity ha votato il racconto

Esordiente

Non ho letto il romanzo... l'ho sempre sentito nominare ma non ho mai creato l'occasione di leggero. Forse mi sto perdendo qualcosa ma non importa (almeno spero). Mi è piaciuto moltoSegnala il commento

Large 20211021 234002.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Violeta ha votato il racconto

Esordiente
Large salvador.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Graziano ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20211006 081248 654.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Roberta ha votato il racconto

Scrittore

i tuoi pensieri sono sempre in grande. conosci anche quel che non vedi. la luna invece vede tutto, e come fa a tenerselo dentro. la tua luna falena sembra la fine del mondo. (mi sono persa un po' nella frase della stanza a forma di testa, da viceversa in poi, ma sarà sicuramente un problema mio.)Segnala il commento

Large img 2813.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Katzanzakis ha votato il racconto

Scrittore

Di misurata ma inevitabile angoscia.Segnala il commento

Large dante.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente
Large ea21f666 ad06 4f66 9dc1 8399176a7da4.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

doktor ha votato il racconto

Scrittore

un bel ritmo e belle immagini. Molto mi sfugge perché non ho letto il romanzo.Segnala il commento

Large default

gionadiporto ha votato il racconto

Scrittore
Large drouk12176 rectangle.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

[K] ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20200908 212426 008.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Verde ha votato il racconto

Esordiente
Large img 20180626 wa0139.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

FilippoDiLella ha votato il racconto

Esordiente
Large la stradina.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Antonio M. ha votato il racconto

Esordiente

"si strappò via la flebo dal braccio, e si alzò dal letto Baba, con tutte le sue piaghe." Frase chiave che m'illumina il racconto, non mancando passaggi per me difficili da capire.Segnala il commento

Large 20200316 014434.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Sofia Nebez ha votato il racconto

Esordiente
Large 54039c1a 4171 42af 944a d20052ca79b6.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Imago ha votato il racconto

Esordiente

Molto bello Fantastico!Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 06 15 at 11.57.46.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Adriana Giotti ha votato il racconto

Scrittore

Da Hosseini hai preso in prestito solo i nomi: Baba e Amir. Ma espressioni come "fuori dalla sua stanza a forma di testa"; "avevo deciso di essere cattivo, almeno per un istante, solo per provarla questa cattiveria"; "Tutti gli spigoli del cosmo si fece prima di precipitare, quella Luna bucata", sono la voce e l'anima di Il Verte. E Silvia a suggerirti di dirlo che l’ultimo volo "sarebbe stato, diverso dagli altri". Un brano così, lascia il segno nella mente e nell'anima. A me resta di dire che sono onorata di annoverarvi tra le persone che più stimo al mondo.Segnala il commento

Large img 20200606 wa0004.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Loretta 68 ha votato il racconto

Esordiente

La penso come Urbano, sembra una fiaba.Segnala il commento

Large whatsapp image 2020 03 19 at 18.06.27.jpeg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Silvia Lenzini ha votato il racconto

Scrittore

Io che c'entro? Niente. Coraggioso sei tu, che prendi in prestito una delle nostre festività più caciarone, di quelle che neanche finiscono a tarallucci e vino, ma a gavettoni addirittura, per associarla al dramma che il popolo afgano ha vissuto in quello stesso giorno. Coraggioso sei stato a prendere in prestito i due personaggi di Hosseini. E coraggioso infine a lasciare la forma poetica, tua seconda pelle (beh, lasciare è una parola grossa, non ce la fai fino in fondo). In una manciata di battute riesci a dire dell'infanzia, del rapporto padre/figlio, di una luna fiabesca, e poi di come tutto precipita, in un giorno qualunque, con quella stessa luna, indifferente e vuota, che volteggia come una falena impazzita. Se non è arte questa.Segnala il commento

Large dada.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Davide Marchese ha votato il racconto

Scrittore

Un racconto che è poesia allo stato puro. Complimenti Verte!!!Segnala il commento

Large default

Kenji Albani ha votato il racconto

Esordiente

Ho sempre apprezzato quei libriSegnala il commento

Large img 20210609 134726.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Tella ha votato il racconto

Scrittore
Large 153342377 197830348512629 4826612411029001494 n.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente

Molto romantico, quasi fiabescoSegnala il commento

Large 20190901 154005.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di Il Verte

Scrittore
Bellevilletypee logo typee typee
Lascuola logo typee
Bellevillework logo typee
Bellevillenews logo typee