leggere e scrivere online
Small cover.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccountZoom cover

Poesia

La porta del Paradiso

Pubblicato il 11/02/2019

l'attesa dell'amore, il desiderio, o piuttosto la morte

20 Visualizzazioni
4 Voti

Le porte del Paradiso

Ed ora aprite le porte del Paradiso o

lasciatemi solo sentire una volta,

lasciatemi solo sentire il calore

del suo bacio a lungo sognato

come fosse l'ultimo

desiderio di un condannato a morte,

che morte non è

dopo un bacio così tanto agognato,

che vita non è, ne tinge solo l'attesa,

un immenso inganno dei sensi,

cercato e scolpito ogni giorno,

che giorno non è senza il sole di lei,

che notte non è se non posso sognare.

E allora si apra ogni porta

da qui al Paradiso,

che risposta mi arrivi ai miei vuoti perché,

che quiete mi arrivi in questo mare profondo.

Logo
571 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (4 voti)
Esordiente
4
Scrittore
0
Autore
0
Ospite Belleville
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large immagine2.png?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

DONATO ROSSO ha votato il racconto

Esordiente
Picture?width=200&height=200&s=200&d=mm

Laura Chiapuzzi ha votato il racconto

Esordiente

Bello il senso, forse alcune parole un po' troppo ripetute.Segnala il commento

Large default

Tella ha votato il racconto

Esordiente
Large gabbbiano.jpg?googleaccessid=typee belleville prod@typee 162408.iam.gserviceaccount

Vinantal ha votato il racconto

Esordiente

Si... avrei evitato la ridondanza del primo verso rispetto al titolo e al secondo verso, e non avrei mixato singolare e plurali.Segnala il commento

Large default

di edulibellula

Esordiente