C'è della follia in quel metodo.Ora lente d'ascolto -simulo sul tuo filo scaltro -una presunta strofa - tu sai quanto -l'arco / l'aratro / l'acrobata/a verbale un ponte e torsioni, torsioni, In un focoso vocativo ordinoTi ritornami! Torciti e ritornami Lei."aligero folletto" ti convoca la voce del mio pensiero visto, non ti vedo bene // breve esistenza di fantasma, fatti. avanti le prime luci dell'alba ti rendo edotto che Lei ...Lei, sai ... Lei, la donna mia. L'ho perduta come si può perdere al gioco/o perdere una chiave ne sono responsabile. psichico angiolo eh oh respiro che sonda il mio vuoto significante // d'impazienza.Perduta radice in_ natura posa, riposa e va non ti S/posa a me in cammino con il diavolo movi lento - no - veloce alacre Ti è complice l'agile onda e il docile vento amico, a Lei va e vedi io la voglio qui a me va con il mio pensiero ti chiamo Ariele fatto di sogno e confuso. Senile sì, sì, ma io la desidero, io l'ho

perduta.

Perso io stesso per vani prodigi; il tordo e il cardellino nascosti, Mi insegnano l'abbigliamento, voce e contegno, Mi hanno fatto un dono di musicalità.Venga, mista a grana di sabbia, vento nel mio deserto, come piena di fiume. d'ali voce (......... la sua). sminuzzata. spuma. (si scolora il mio mondo) : [Lei è, io] ritengo, la prima origine del mio umano fiato.sospeso al filo // arbitrario delle parole.d'altri // fingo eoliche scrofe per rime // e tradisco (in/ogni) teschio il senso e il testo Un 'ballad' chilled drink -" dream - stuff" -suono tra l'arpa e la kora da un amaca rovesciata. Solo sull'isola del canto // canto per convocarti. Portamela // porta me là // port a Milan. Al mio riporto, Qui accanto ... A me. Lei e io / solo ,,, solo "me". Il magone scespiriano trafitto al punto di morttelegrafico.