Small cover.png?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccountZoom cover

Poesia

La Quiete Nel Pineto

Di laura_ruetta - Editato da Laura Ruetta
Pubblicato il 08/08/2022

LA POESIA NASCE DAL CUORE PER CURARE L'ANIMA. Sono una ragazza a cui piace l'arte la musica e la letteratura. Scrivo poesie per sfogarmi, per alleviare il mio male di vivere, per uccidere il mio dolore e soprattutto per comprendere la mia anima sofferente. Spero che qualcuno si rispecchierà.

19 Visualizzazioni
7 Voti

Quella mattina,

di mezza estate,

abbandonai

la sassosa via,

tra gli interminabili

pini placidi e smeraldini,

che sfioravano

l'infinito cielo azzurro.

Salii il silenzioso fitto bosco vermiglio.

Mi addentrai piacevolmente in esso.

Passeggiai,

fra le ampie fronde degli abeti,

fra gli alberelli, nudi e scheletrici,

fra le tristi verdi felci,

fra le rocce grigie, fredde e solitarie

e fra l'umido e morbido muschio.

Tutto era pervaso da una strana e irreale tranquillità.

Ero giunta al suo cuore

pulsante di

profondo,

fresco,

silenzio.

Mi sedetti, con la schiena appoggiata alla ruvida corteccia di un pino secolare.

Il profumo di resina fresca mi avvolse.

Chiusi gli occhi.

E respirai profondamente

l'aria fresca e pulita.

Annusai dolcemente la vera essenza

di quell'immenso e pacato bosco.

Una pace beata mi pervase

il corpo e l'anima.

Il dolore e la sofferenza si placarono in me.

Assorbiti dalla bellezza della natura,

che si mostrò

dinanzi a me,

quando,

lentamente,

riaprì i miei occhi.

I pini alti toccavano il cielo velato di nuvole bianche.

Il raggi del tiepido sole,

filtravano tra le chiome scure degli abeti,

illuminando la moltitudine di steli d'erba

e rendendo il muschio brillante come l'oro.

Due sconosciuti passeri corvini danzavano allegramente fra i rami più alti.

Un leggero e fresco vento si intrufolò nel pineto.

Le fronde e le chiome presero a frusciare all'unisono.

Il bosco stava cantando.

Mi stava sussurrando una piacevole ninna nanna,

di profondissima quiete

e immensa serenità.

Per un attimo,

mi parve di ritornare in pace

con me stessa.

Sarei rimasta lì per sempre.

A farmi cullare con amore,

dalla beatitudine,

del pineto.

Ma all'improvviso,

una voce familiare,

mi attirò a sé.

E io,

tristemente,

mi risvegliai

e ritornai a soffrire,

per la mia inutile vita.

Logo
1742 battute
Condividi

Ti è piaciuto questo racconto? Registrati e votalo!

Vota il racconto
Totale dei voti dei lettori (7 voti)
Esordiente
6
Scrittore
1
Autore
0
Scuola
0
Belleville
0

Commenti degli utenti

Large blue colors vintage background poetry creativity concept 82103916.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Marco Favaloro ha votato il racconto

Esordiente
Large anto 4.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Shirah ha votato il racconto

Esordiente
Photo

Elina ha votato il racconto

Esordiente
Large 20201021 160429.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Cinzia m. ha votato il racconto

Esordiente
Large wa36682 albena hristova appaloosa cavallo horse grigio grey 510x507.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Italo ha votato il racconto

Scrittore

Di una dolcezza unica, mi hai portato in mezzo alla natura, fuori dal dolore della vita. Secondo me il finale va bene così, ti ha riportato alla realtà di questo umano, lurido mondo.Segnala il commento

Large ll mare dei surrealisti.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

. ha votato il racconto

Esordiente

Intensa e dolorosa. Molto ben scritta.Segnala il commento

Large ef3fdfd2f39a4f5d4a9f5557c0f21246.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

Andrea Trofino ha votato il racconto

Esordiente

Metti tutto al presente e cambia il finale. :*Segnala il commento

Large img 4746.jpg?googleaccessid=application bucket access@typee 222610.iam.gserviceaccount

di laura_ruetta

Esordiente
Underfooter typee
Underfooter lascuola
Underfooter news
Underfooter work